Riflessioni sulla Genos

  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11952
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 378  

10-09-18 21.32

Notare il parterre alla presentazione penso sia una bocciofila emo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

10-09-18 22.30

@ Jaam
emo
non penso che la yamaha faccia workstation pensando al pubblico della bocciofila, sono solamente ipotesi ma la realtà non è assolutamente quella, e anche se ci fossero molti clienti in pensione o anziani, non saranno sicuro la maggioranza.

allora anche korg, visto che fa le stesse tipologie di strumenti, dovrebbe pensarla cosi, e allora come mai il sound editing è presente gia dalla Korg I2/I3 (1994)
...e come mai la Farfisa F1 veniva presentata come strumento multisintesi con tanto di programma esterno sound editor che abilitava all'editing della sintesi Fm a 4 operatori, PCM, Non Linear Distortion/Waveshaping, etc...? ...e dove mettiamo le Technics le quali consentivano gia dalla Kn1000 (1991) di programmarsi i propri suoni?

sono arrangers anche quelli, destinati in teoria alla stessa categoria di clientela.
  • fighterrx
  • Membro: Expert
  • Risp: 1264
  • Loc: Lodi
  • Status:
  • Thanks: 58  

11-09-18 07.16

orange1978 ha scritto:
non penso che la yamaha faccia workstation pensando al pubblico della bocciofila, sono solamente ipotesi ma la realtà non è assolutamente quella, e anche se ci fossero molti clienti in pensione o anziani, non saranno sicuro la maggioranza.


È un fatto che sui forum ed alle dimostrazioni quelli sono!

E poi chiediti come mai la Yamaha paga a tempo pieno Baartmans (un asso che farebbe spettacolo con qualsiasi cosa), ed altri, per andare alle bocciofile, e non per andare altrove .....

Probabilmente si sono accorti che quella è la clientela che ti fa fatturare e, GIUSTAMENTE, coltivi il tuo orticello.

Non bisogna fare l'errore di proiettare la propria situazione, esigenze, desideri, come realtà universale.
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9869
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 452  

11-09-18 11.23

fighterrx ha scritto:
Non bisogna fare l'errore di proiettare la propria situazione, esigenze, desideri, come realtà universale.

Concordo.
Ma bisogna conservare , ( IMHO ) la lucidita' necessaria per valutare obbiettivamente se i soldi che paghiamo corrispondo ad un prodotto rispondente alle nostre esigenze , non lasciandoci ingannare da fronzoli inutili quali il design , una miriade di pulsantini inutili ed ultimo e non ultimo il prezzo ( Della serie : " quest'affare me lo posso permettere solo io " ) emo
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1318
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 24  

11-09-18 11.56

@ fighterrx
orange1978 ha scritto:
non penso che la yamaha faccia workstation pensando al pubblico della bocciofila, sono solamente ipotesi ma la realtà non è assolutamente quella, e anche se ci fossero molti clienti in pensione o anziani, non saranno sicuro la maggioranza.


È un fatto che sui forum ed alle dimostrazioni quelli sono!

E poi chiediti come mai la Yamaha paga a tempo pieno Baartmans (un asso che farebbe spettacolo con qualsiasi cosa), ed altri, per andare alle bocciofile, e non per andare altrove .....

Probabilmente si sono accorti che quella è la clientela che ti fa fatturare e, GIUSTAMENTE, coltivi il tuo orticello.

Non bisogna fare l'errore di proiettare la propria situazione, esigenze, desideri, come realtà universale.
Ma tu dimmi chi usa l'arranger in Italia????? i giovani?????
Ed i rari giovani non hanno disponibilità economiche per permettersi genos,ma al massimo psr775 o 995,perchè tutti usano il computer o fanno musica da discoteca,ed i datori di lavoro(chiamiamoli così di cultura moooolto elevata),ti fanno l'elemosina.
Ed io caro Figh non sono un pensionato che suona con un dito....
Ma se non avete questa genos,come fate a dire??? io ti posso assicurare che suona bene,ed in registrazione è molto valida,a differenza della psr 970 che avevo,la qualità dei suoni è nettamente migliorata.
Ciao buona giornata emoemoemo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

11-09-18 13.46

@ lele49
Ma tu dimmi chi usa l'arranger in Italia????? i giovani?????
Ed i rari giovani non hanno disponibilità economiche per permettersi genos,ma al massimo psr775 o 995,perchè tutti usano il computer o fanno musica da discoteca,ed i datori di lavoro(chiamiamoli così di cultura moooolto elevata),ti fanno l'elemosina.
Ed io caro Figh non sono un pensionato che suona con un dito....
Ma se non avete questa genos,come fate a dire??? io ti posso assicurare che suona bene,ed in registrazione è molto valida,a differenza della psr 970 che avevo,la qualità dei suoni è nettamente migliorata.
Ciao buona giornata emoemoemo
io conosco personalmente diverse persone che usano l'arranger e sono dai 25 ai 50 anni....almeno quattro cinque e non per suonare in casa.

LAVORANO....girano l'italia facendo matrimoni, serate, pianobar, feste private....conosco anche una coppia fidanzati, che lei canta e lui la tromba e intanto suona la chitarra e manda le basi con un arranger ketron.

gli strumenti che usano? la maggior parte di loro Korg Pa3x, Pa900, etc...uno la Ketron Sd9 piu un Piano Casio sotto....NESSUNO usa yamaha, motivo di tutti?

"suona bene ma cazzo mettere a posto i suoni è un delirio...." (parlano di Tyros solitamente).

ma svegliatevi un po su, ma secondo voi la yamaha su scala mondiale vende ai pensionati ahahahhahahahhahhhha ma è folle solo a pensarla una cosa simile.

e comunque anche se fosse cosi non giustifica un cazzo perche allora mi metti 50 euro in piu nel prezzo e mi dai la possibilita di programmare i suoni anche xke gia cè tutto dentro, non dovrebbero ridisegnare la tastiera ma solo fare cinque sei pagine di editor.
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1318
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 24  

11-09-18 20.38

orange1978 ha scritto:
tromba e intanto suona la chitarra e manda le basi con un arranger ketron.

Quindi suona la tromba e la chitarra contemporaneamente e deve per forza mandare le basi con un arranger? se ho ben capito:emoemoemo
orange1978 ha scritto:
gli strumenti che usano? la maggior parte di loro Korg Pa3x, Pa900, etc...uno la Ketron Sd9 piu un Piano Casio sotto....NESSUNO usa yamaha, motivo di tutti?

orange1978 ha scritto:
gli strumenti che usano? la maggior parte di loro Korg Pa3x, Pa900, etc...uno la Ketron Sd9 piu un Piano Casio sotto....NESSUNO usa yamaha, motivo di tutti?

Certo con le due lire che elemosinano non hanno i soldi per comprarsi la Genos,perchè non ne varrebbe la pena,si consuma solo a spostarla,e per loro non ne vale la pena.
E poi per fare un matrimonio devono girare tutta l'Italia emo.
Siamo sempre al solito discorso,ma dimmi tu come uno al giorno d'oggi con l'evoluzione delle tastiere può ancora usare una Pa900????emoemoemo azz e dove sta l'amore per la musica,suonare con suoni decenti ed un impianto altrettanto valido?????
Neho sentito in giro di impianti schifezza... da mettersi le mani nei capellie li ci vorrebbe veramente la Polizia acustica emoemo[:-DD
O forse è meglio suonare la trombaemoemoemo
Ciccio Orange guarda che le korg le conosco dalla mitica I3.e le ho passate tutte,con la pa3x mi sono programmato un mucchio di libreria di suoni,espadendo la ram a 256 mega,ne so qualcosa delle librerie kontact.
Ed anche degli audio styles che mi sono fatto con il campionatore della pa3,organi da chiesa presi dalle librerie Hauptwerke,ed altri suoni che non ti sto ad elencare.Leggi sul forum a partire dal 2016,ma mai nessuno si è interessato,e mi sono stufato e voglio suonare....
Ma che cosa vuoi fare di un suono della genos? lo vuoi abbruttire?modificandolo con la sintesi trombetta?sono gia belli cosi,e quindi non serve un editing approfondito con 24 oscillatori.
orange1978 ha scritto:
suona bene ma cazzo mettere a posto i suoni è un delirio

Cosa vuoi dire mettere a posto è un delirio?quando lo hai editato in giusta misura lo salvi.
Comunque non contiamoci storie e diciamo la verità...e non perdiamo tempo a dire castronerie.
Gia ci siamo scontrati se ben ricordi,e non me la conti.
Figurati che già dal lontano 1982,quando suonavo al pianobar,sul pianoforte a coda,avevo due tastiere(arranger yamaha e campionatore roland S50,in più usavo due casse amplificate svedesi audiopro che costavano un occhio,suonavo tutte le sere,e studiavo al conservatorio composizione.
Ho sia la genos e la korg pa4x,e sono pensionato che suona con un dito e non la tromba,quello ci pensa mio fratello che è diplomato.
Ciao buona serata e non ti offendere emoemoemo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

11-09-18 21.08

a me sembra puro delirio ma cmq...

lele49 ha scritto:
Ma che cosa vuoi fare di un suono della genos? lo vuoi abbruttire?modificandolo con la sintesi trombetta?sono gia belli cosi,e quindi non serve un editing approfondito con 24 oscillatori.


ecco, il solito discorso della minchia che denota come non sapete nemmeno leggere e capire cosa uno scrive.

il punto non è fare di meglio di ciò che ti mette a disposizione il Genos, sicuro i suoni interni sono gia molto buoni (e l'ho testato personalmente), ma il punto è poter fare ALTRI SUONI, a seconda delle proprie esigenze che cambiano.
metti che vuoi fare delle cover di pezzi che necessitano di suoni particolari che magari non sono presenti nel genos, che per quanto bello logicamente non puo coprire con 1500 presets ogni suono umanamente immaginabile...con la Korg Pa3/4 appunto puoi campionare altri suoni, personalizzare molto quelli interni anche stravolgendoli, oppure creartene dei nuovi tu stesso.

si chiama "versatilità", non mi pare una cosa fuori dal mondo anzi sono basito dell'ottusità che state dimostrando, mi viene davvero da sboccare.

cioè invece di dire cazzo è vero, ottimo strumento, però effettivamente per quella cifra potevano anche mettere la possibilità di accedere a una sintesi tipo la pa4x (dato che alla fine siamo su quella fascia di prezzo), invece no addirittura quel limite è diventa un punto di forza per il quale lodare lo strumento!
è paradossale, non cè speranza se sragionate cosi, siamo qui a cercare di capire una cosa che gia di per se non ha senso, ossia perche yamaha non ha messo la possibilità di editare i suoni in maniera seria, a me non me ne frega niente del perchè, se per i pensionati o per l'ospizio, a 3800 euro nel 2018 uno strumento chiuso è pura follia.

PS titolo "riflessioni sulla Genos" (mi raccomando però guai a parlane male...dovrebbero essere oooh che figata! strumento perfetto, strumento della madonna...allora se bisogna fare cosi, a che cazzo serve aprire un thread? se sottolinei i punti deboli ti ridono in faccia e ti danno dell'idiota...)
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1318
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 24  

11-09-18 22.12

@ orange1978
a me sembra puro delirio ma cmq...

lele49 ha scritto:
Ma che cosa vuoi fare di un suono della genos? lo vuoi abbruttire?modificandolo con la sintesi trombetta?sono gia belli cosi,e quindi non serve un editing approfondito con 24 oscillatori.


ecco, il solito discorso della minchia che denota come non sapete nemmeno leggere e capire cosa uno scrive.

il punto non è fare di meglio di ciò che ti mette a disposizione il Genos, sicuro i suoni interni sono gia molto buoni (e l'ho testato personalmente), ma il punto è poter fare ALTRI SUONI, a seconda delle proprie esigenze che cambiano.
metti che vuoi fare delle cover di pezzi che necessitano di suoni particolari che magari non sono presenti nel genos, che per quanto bello logicamente non puo coprire con 1500 presets ogni suono umanamente immaginabile...con la Korg Pa3/4 appunto puoi campionare altri suoni, personalizzare molto quelli interni anche stravolgendoli, oppure creartene dei nuovi tu stesso.

si chiama "versatilità", non mi pare una cosa fuori dal mondo anzi sono basito dell'ottusità che state dimostrando, mi viene davvero da sboccare.

cioè invece di dire cazzo è vero, ottimo strumento, però effettivamente per quella cifra potevano anche mettere la possibilità di accedere a una sintesi tipo la pa4x (dato che alla fine siamo su quella fascia di prezzo), invece no addirittura quel limite è diventa un punto di forza per il quale lodare lo strumento!
è paradossale, non cè speranza se sragionate cosi, siamo qui a cercare di capire una cosa che gia di per se non ha senso, ossia perche yamaha non ha messo la possibilità di editare i suoni in maniera seria, a me non me ne frega niente del perchè, se per i pensionati o per l'ospizio, a 3800 euro nel 2018 uno strumento chiuso è pura follia.

PS titolo "riflessioni sulla Genos" (mi raccomando però guai a parlane male...dovrebbero essere oooh che figata! strumento perfetto, strumento della madonna...allora se bisogna fare cosi, a che cazzo serve aprire un thread? se sottolinei i punti deboli ti ridono in faccia e ti danno dell'idiota...)
SEmplicemente perchè chi usa l'arranger,raramente edita un suono in maniera approfondita,e quello che ha genos può bastare,e questa è una scelta di Yamaha,.
La memoria ram in un arranger a cosa serve??? ma se pochi sanno che esiste,e questo l'ho testato in tutti questi anni,e la maggior parte dei musicisti(?????)usano l'arranger come riproduttore di midifiles.emo questa è la realtà,non penso che yamaha non abbia problemi ad approfondire Yamaha Expansion manager,o fare un editor per pc completo.
Chi usa montage non usa l'arranger....
Certo la scelta di korg è interessante e valida e questo l'ho sempre riconosciuto,la pa4è un ottima tastiera e suona molto bene.
La scelta fra una genos ed una pa4x,e mooolto difficile e per fortuna che è così,penso comunque che la nitidezza dei suoni e la bellezza degli styles della genos +la sezione ensemble,possano sopperire alla mancanza di editing approfondito.
  • CoccigeSupremo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2870
  • Loc: Latina
  • Status:
  • Thanks: 107  

12-09-18 22.59

orange1978 ha scritto:
si chiama "versatilità", non mi pare una cosa fuori dal mondo anzi sono basito dell'ottusità che state dimostrando, mi viene davvero da sboccare.

Il fatto è che tu applichi questo ragionamento solo a ciò che vuoi tu ed eviti di rispondere quando ti vengono nominati casi analoghi riparandoti dietro a frasi tipo "sono basito dall'ottusità che state dimostrando, mi viene davvero da sboccare", senza affrontare mai davvero il discorso.

"Spendo" 4500 euro di Cp1 e non ho un campione che fa impallidire il Vintage D da 100 euro o perlomeno un campione esclusivo che non venga poi anche reso utilizzabile per le "sorelle" Motif XF e Moxf?

Per 4500 euro io mi aspetterei un campione esclusivo, non riproducibile con le macchine minori,
come non mi è possibile avere il nuovo campione Bosendorfer del nuovo Montage su una Moxf.

Nel caso della Nord Stage per quasi 4000 euro, potevano anche lasciarmela la possibilità di impostare più layer o split... O potevano anche darmelo qualche centinaio di mega in più per la sample library...

Che vogliamo fare? Facciamo come hai detto prima? ovvero "eh, vabbè, ma quelle macchine sono nate con altri obiettivi". emo
Ovvero chiudiamo un'occhio su tastiere con "difetti" simili per il prezzo che costano, ma sulla Genos no?

Ma no, la Genos DEVE mettere a disposizione la possibilità di accedere ad una sintesi tipo la pa4x, perchè se dopo aver speso 4500 euro per una macchina dedicata agli styles decido di andare a suonare in una cover band di Pink floyd, Nightwish, Dream Theater et similia, devo avere la possibilità di "accedere alla sintesi" perchè sennò è uno strumento del cazzo....

E Cp1? Eh no, quello costerà pure quasi 5000 euro, però se cambi idea o ti chiamano per suonare in una tribute dei pink floyd, la è naturale spendere altri 3000 euro per una pax con l'editing, mica potevano piazzarlo per quel prezzo anche un motore di sintesi stile nord stage 2... eh no. emo

  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

13-09-18 04.31

CoccigeSupremo ha scritto:
"Spendo" 4500 euro di Cp1 e non ho un campione che fa impallidire il Vintage D da 100 euro o perlomeno un campione esclusivo che non venga poi anche reso utilizzabile per le "sorelle" Motif XF e Moxf?


quando ho preso il CP1 io non esistevano i vst attuali, ed era il meglio che c'era in commercio...inoltre dimentichi che il cp1 alla fine suona meglio sia di motif che di montage, perche non è uno strumento basato su campioni awm2, i campioni ci sono ma vengono processati con un sistema a modellazione fisica detto SCM (spectral component modeling) sviluppato non da yamaha ma dall'azienda esterna che ha sviluppato anche la FDSP, parti della VL1, e la VCM...
si tratta di un sistema di interpolazione che elimina i dislivelli tra gli scalini di un sample, i quali dovrebbero essere in linea teorica 127, come i livelli di velocity, e invece sono sempre 7/8 adesso anche 12.
possiedo sia montage che i suoni di mox e motif xs/xf caricati dentro, e preferisco alla grande i suoni del cp1, sarà piu vecchio ma suona molto piu vero, nessuna workstation yamaha ha la tecnologia presente nel cp1.

CoccigeSupremo ha scritto:
Per 4500 euro io mi aspetterei un campione esclusivo, non riproducibile con le macchine minori,
come non mi è possibile avere il nuovo campione Bosendorfer del nuovo Montage su una Moxf.


infatti la tecnologia SCM è esclusiva su CP1, CP5 e su CP4 (anche se in maniera diversa), è quella a fare la differenza non i campioni.

CoccigeSupremo ha scritto:
Che vogliamo fare? Facciamo come hai detto prima? ovvero "eh, vabbè, ma quelle macchine sono nate con altri obiettivi".
Ovvero chiudiamo un'occhio su tastiere con "difetti" simili per il prezzo che costano, ma sulla Genos no?

certo perche il cp1 è uscito nel 2008 mi pare non ricordo con esattezza...sono passati dieci anni, sarebbe come dire "eh quando è uscita la jupiter 8 non vi lamentavate che mancava il floppy disc, adesso nel 1991 tutti a lamentarsi che la jv80 non ha il floppy" eh sti cazzi, sono passati 10 anni...penso sia normale dato che tutte le korg, yamaha e kurzweil lo hanno di serie no?

CoccigeSupremo ha scritto:
Ma no, la Genos DEVE mettere a disposizione la possibilità di accedere ad una sintesi tipo la pa4x, perchè se dopo aver speso 4500 euro per una macchina dedicata agli styles decido di andare a suonare in una cover band di Pink floyd, Nightwish, Dream Theater et similia, devo avere la possibilità di "accedere alla sintesi" perchè sennò è uno strumento del cazzo....


a parte che cp1 consente l'editing sui suoni, per quello che serve sui pianoforti, ma si certo!!! siamo nel 2018 non piu ai tempi della Solton MS100 che offriva vibrato, lfo, filter e amp envelope come uniche modifiche possibili, costa 3600 euro!

CoccigeSupremo ha scritto:
E Cp1? Eh no, quello costerà pure quasi 5000 euro, però se cambi idea o ti chiamano per suonare in una tribute dei pink floyd, la è naturale spendere altri 3000 euro per una pax con l'editing, mica potevano piazzarlo per quel prezzo anche un motore di sintesi stile nord stage 2... eh no


cp1 non è la stessa tipologia di una nord stage, nasce come uno stage piano puro, come portarsi un coda e un rhodes sul palco, quello era l'obbiettivo, pesa un bordello perche ha tasti in legno e una struttura pianistica solida, mentre la nord nasce con un altro obbiettivo ossia tastiera live tutto fare, leggera, portatile, completa (fa tutto anche organi e synth), e infatti ha meccaniche di qualità scarsa rispetto a una cp1 che è una delle meccaniche migliori mai apparse su uno stage.
  • CoccigeSupremo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2870
  • Loc: Latina
  • Status:
  • Thanks: 107  

13-09-18 08.40

orange1978 ha scritto:
quando ho preso il CP1 io non esistevano i vst attuali


Falso emo

Il cp1 è venuto fuori nel 2009/2010 e nel 2006 esisteva già il primo pianoforte virtuale della Galaxy: Lo Steinway Galaxy 5.1 con i suoi 8/9 giga e ancora prima, nel 2005, è arrivata la prima versione di Ivory Pianos con il suo pacchetto di Bosendorfer/C7/Steinway e i suoi 40 giga.
Col cavolo che "non esistevano i vst attuali"... e soprattutto suonavano anche meglio del cp1 ma anche di molta altra robaccia che c'è oggi in commercio. Il Vintage D a me fa ancora impazzire come il primo giorno che l'ho provato (circa 7 anni fa) emo

orange1978 ha scritto:
inoltre dimentichi che il cp1 alla fine suona meglio sia di motif che di montage

Se ti riferisci alla pulizia d'uscita, vorrei anche vedere: 5000 euro di Stage piano DEVONO suonare meglio di una Moxf da 1300 euro.

Eppure la "fotografia" fatta (e compressa,) del suono di Cp1 è un compromesso assai valido (e gratuito) per le Moxf e per il Motif, che pur non processando il suono come avviene per il Cp1 stesso, rende comunque tanto rispetto anche ai campioni di base.

orange1978 ha scritto:
possiedo sia montage che i suoni di mox e motif xs/xf caricati dentro, e preferisco alla grande i suoni del cp1, sarà piu vecchio ma suona molto piu vero

Parliamo sempre di 5000 euro (tutt'oggi) con 16-17 patch ottimizzate vs workstation con 2000 suoni (da ottimizzare).
Ascolti internettiani (perchè ho provato cp1 anni fa in negozio, Montage mai) al momento mi fanno pensare che il campione di bosendorfer presente nel montage sia di gran lunga superiore al suono del cp1, ma ti dirò quando proverò sto montage.

orange1978 ha scritto:
infatti la tecnologia SCM è esclusiva su CP1, CP5 e su CP4 (anche se in maniera diversa), è quella a fare la differenza non i campioni.

La differenza, e non parlo di cp1, ma in generale, non sempre va a favore della "tecnologia" rispetto al campione.
Vintage D e Ivory 2 vanno a campioni, Pianoteq a modellazione fisica... E io preferisco comunque la resa di Ivory 2 rispetto a Pianoteq, parlando proprio di ascolto...

orange1978 ha scritto:
certo perche il cp1 è uscito nel 2008 mi pare non ricordo con esattezza...sono passati dieci anni, sarebbe come dire "eh quando è uscita la jupiter 8 non vi lamentavate che mancava il floppy disc, adesso nel 1991 tutti a lamentarsi che la jv80 non ha il floppy" eh sti cazzi, sono passati 10 anni...penso sia normale dato che tutte le korg, yamaha e kurzweil lo hanno di serie no?


No, perchè con questa tesi, dovrei lamentarmi di non avere 4-5 giga di spazio per inserire i miei campioni in qualsiasi tastiera, oggi, nel 2018, dove esistono mini sd da 512 gigabyte e sulla luna ci siamo andati 50 anni fa.
Dovrei lamentarmi di non avere un synth basico ed editabile in ogni singola tastiera (Che sia stage piano, arranger, workstation, Hammond) e dovrei mettere in prigione i tizi della clavia per avermi dato nuovamente uno split non personalizzabile in una electro 6 da 2500 euro o una modwheel per controllare almeno il filtro di un campione di synth....

Non posso pretendere di avere TUTTO perchè "potenzialmente si potrebbe fare", altrimenti il mercato crollerebbe.

Secondo te, con tutti i soldi che girano e che son girati in campo medico ad esempio, tra raccolte fondi e donazioni private quantificate in milioni, non esiste già da anni una cura a decine di malattie? è il mondo che va cosi.

Ed ecco perchè non capisco il tuo lamentarti della "mancata sezione di editing" in una Genos che nasce con l'obiettivo di suonare insieme a styles curati, mentre Clavia nel 2018 la "giustifichi" dicendo "Eh vabbè, ma Clavia nasce con il nord stage nel 2005 come stage piano puro". Siamo nel 2018, un cazzo di adsr, uno split personalizzato o una mod wheel nella Electro 6 potevano pure mettercelo...







  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1318
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 24  

14-09-18 20.36

@ CoccigeSupremo
orange1978 ha scritto:
quando ho preso il CP1 io non esistevano i vst attuali


Falso emo

Il cp1 è venuto fuori nel 2009/2010 e nel 2006 esisteva già il primo pianoforte virtuale della Galaxy: Lo Steinway Galaxy 5.1 con i suoi 8/9 giga e ancora prima, nel 2005, è arrivata la prima versione di Ivory Pianos con il suo pacchetto di Bosendorfer/C7/Steinway e i suoi 40 giga.
Col cavolo che "non esistevano i vst attuali"... e soprattutto suonavano anche meglio del cp1 ma anche di molta altra robaccia che c'è oggi in commercio. Il Vintage D a me fa ancora impazzire come il primo giorno che l'ho provato (circa 7 anni fa) emo

orange1978 ha scritto:
inoltre dimentichi che il cp1 alla fine suona meglio sia di motif che di montage

Se ti riferisci alla pulizia d'uscita, vorrei anche vedere: 5000 euro di Stage piano DEVONO suonare meglio di una Moxf da 1300 euro.

Eppure la "fotografia" fatta (e compressa,) del suono di Cp1 è un compromesso assai valido (e gratuito) per le Moxf e per il Motif, che pur non processando il suono come avviene per il Cp1 stesso, rende comunque tanto rispetto anche ai campioni di base.

orange1978 ha scritto:
possiedo sia montage che i suoni di mox e motif xs/xf caricati dentro, e preferisco alla grande i suoni del cp1, sarà piu vecchio ma suona molto piu vero

Parliamo sempre di 5000 euro (tutt'oggi) con 16-17 patch ottimizzate vs workstation con 2000 suoni (da ottimizzare).
Ascolti internettiani (perchè ho provato cp1 anni fa in negozio, Montage mai) al momento mi fanno pensare che il campione di bosendorfer presente nel montage sia di gran lunga superiore al suono del cp1, ma ti dirò quando proverò sto montage.

orange1978 ha scritto:
infatti la tecnologia SCM è esclusiva su CP1, CP5 e su CP4 (anche se in maniera diversa), è quella a fare la differenza non i campioni.

La differenza, e non parlo di cp1, ma in generale, non sempre va a favore della "tecnologia" rispetto al campione.
Vintage D e Ivory 2 vanno a campioni, Pianoteq a modellazione fisica... E io preferisco comunque la resa di Ivory 2 rispetto a Pianoteq, parlando proprio di ascolto...

orange1978 ha scritto:
certo perche il cp1 è uscito nel 2008 mi pare non ricordo con esattezza...sono passati dieci anni, sarebbe come dire "eh quando è uscita la jupiter 8 non vi lamentavate che mancava il floppy disc, adesso nel 1991 tutti a lamentarsi che la jv80 non ha il floppy" eh sti cazzi, sono passati 10 anni...penso sia normale dato che tutte le korg, yamaha e kurzweil lo hanno di serie no?


No, perchè con questa tesi, dovrei lamentarmi di non avere 4-5 giga di spazio per inserire i miei campioni in qualsiasi tastiera, oggi, nel 2018, dove esistono mini sd da 512 gigabyte e sulla luna ci siamo andati 50 anni fa.
Dovrei lamentarmi di non avere un synth basico ed editabile in ogni singola tastiera (Che sia stage piano, arranger, workstation, Hammond) e dovrei mettere in prigione i tizi della clavia per avermi dato nuovamente uno split non personalizzabile in una electro 6 da 2500 euro o una modwheel per controllare almeno il filtro di un campione di synth....

Non posso pretendere di avere TUTTO perchè "potenzialmente si potrebbe fare", altrimenti il mercato crollerebbe.

Secondo te, con tutti i soldi che girano e che son girati in campo medico ad esempio, tra raccolte fondi e donazioni private quantificate in milioni, non esiste già da anni una cura a decine di malattie? è il mondo che va cosi.

Ed ecco perchè non capisco il tuo lamentarti della "mancata sezione di editing" in una Genos che nasce con l'obiettivo di suonare insieme a styles curati, mentre Clavia nel 2018 la "giustifichi" dicendo "Eh vabbè, ma Clavia nasce con il nord stage nel 2005 come stage piano puro". Siamo nel 2018, un cazzo di adsr, uno split personalizzato o una mod wheel nella Electro 6 potevano pure mettercelo...







Ottimo intervento.Bravo,hai detto delle cose sensate....emoemoemo
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 3304
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 82  

14-09-18 20.46

E comjnque sulla luna non ci è mai andato nessuno....
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11952
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 378  

21-09-18 13.16

ecco un altro video notare l'età media del pubblico in prima fila emo
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2241
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 61  

24-09-18 07.05

Secondo me non è importante discutere se potevano mettere l'editing o meno dei suoni su Genos, ma capire quello di cui abbiamo realmente bisogno e non sbagliare acquisto. Personalmente mi serve l'editing approfondito e so che dovrò andare su pa4x per le mie esigenze personali e per il mio repertorio... Poi se Genos non fa quello di cui ho bisogno, resterà in negozio... L'importante è informarsi e studiare le macchine prima di portarle a casa, dopo aver passato con loro qualche ora per capire se possono andar bene..
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 24  

24-09-18 07.38

@ Jaam
ecco un altro video notare l'età media del pubblico in prima fila emo
Sarebbe questo il tipo di intrattenimento che intendete fare con la Genos? Quattromila euro buttati proprio! emo
emo
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9869
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 452  

25-09-18 03.49

Mah, secondo me tra un po’ ci aspetta la Genos 2.....😂