Gli influencer

  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 1863
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 102  

09-10-18 18.47

Spectrum ha scritto:
...Però non mi va di liquidare il trend solo in ottica "gregge", secondo me c'è qualcosa in più...

Si, purtroppo condivido. Si potrebbe liquidare tutto con " se non ci fossero gli influenzabili non ci sarebbero gli influenzatori", oppure "se non ci fossero i fessi non camperebbero i diritti " ecc. Ma la realta, credo, è che la potenza mediatica dei social network di fatto ha innescato una fenomenologia sociologica che è del tutto nuova e, perlomeno dal mio punto di vista, drammatica.
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 945
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 44  

09-10-18 19.06

@ giosanta
Spectrum ha scritto:
...Però non mi va di liquidare il trend solo in ottica "gregge", secondo me c'è qualcosa in più...

Si, purtroppo condivido. Si potrebbe liquidare tutto con " se non ci fossero gli influenzabili non ci sarebbero gli influenzatori", oppure "se non ci fossero i fessi non camperebbero i diritti " ecc. Ma la realta, credo, è che la potenza mediatica dei social network di fatto ha innescato una fenomenologia sociologica che è del tutto nuova e, perlomeno dal mio punto di vista, drammatica.
Siamo in sintonia. emo
Quando in altro topic manifestavo la mia confusione davanti alle miss in conservatorio che sembravano un po' tutte somigliare alla Ferragni per il modo di vestire, di portare la borsetta, di truccarsi, etc... intendevo più o meno questo. Ovviamente nel ragionamento includo anche il sesso maschile.
Ecco, quando vedo certi atteggiamenti nei corridoi delle biblioteche, delle università, dei luoghi d'arte, penso che i libri, la cultura, la musica, lo studio, che una volta rappresentavano un'arma nei confronti del pensiero unico, oggi siano invece sistematicamente piegati a questa logica di serializzazione del pensiero (passatemi il termine).
Comincio anche a credere a quel fonico che mi raccontò la storia degli mp3, secondo lui immessi sul mercato perche' privi, rispetto al formato analogico, di certe frequenze "energizzanti" l'organismo umano alla propositività, combattività e azione. Mi disse anche che sono nocive per i timpani, trattandosi di onde quadre (onde d'urto). Voglio iniziare a esplorare l'imponderabile... Mr Crowley, se ci sei, rispondi a questo post! emo
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9281
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 665  

10-10-18 14.54

Spectrum ha scritto:
Mi disse anche che sono nocive per i timpani, trattandosi di onde quadre (onde d'urto)


Oddio questa mi sembra un po' azzardata, voglio dire, di onde quadre noi tastieristi ne abbiamo ascoltate e ne ascoltiamo a bizzeffe provenire da analogici o VA (la quadra è il suono elettronico per eccellenza), eppure non mi sembra che abbiano mai avuto effetti nocivi. Se no chiunque ascolti il lead di Impressioni di Settembre o di Lucky Man si ritroverebbe con i timpani fuori uso emo
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 945
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 44  
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 945
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 44  

10-10-18 15.02

@ mima85
Spectrum ha scritto:
Mi disse anche che sono nocive per i timpani, trattandosi di onde quadre (onde d'urto)


Oddio questa mi sembra un po' azzardata, voglio dire, di onde quadre noi tastieristi ne abbiamo ascoltate e ne ascoltiamo a bizzeffe provenire da analogici o VA (la quadra è il suono elettronico per eccellenza), eppure non mi sembra che abbiano mai avuto effetti nocivi. Se no chiunque ascolti il lead di Impressioni di Settembre o di Lucky Man si ritroverebbe con i timpani fuori uso emo
Verissimo. Ma lui si riferiva all'ascolto mp3 + Smartphone + cuffiette in-ear, trittico che va per la maggiore.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9281
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 665  

10-10-18 15.23

Spectrum ha scritto:
Ma lui si riferiva all'ascolto mp3 + Smartphone + cuffiette in-ear, trittico che va per la maggiore.


Beh certo si può argomentare su come questo tipo di ascolto non sia diciamo "ottimale", ma per ciò che concerne i danni all'udito, più che alle "onde quadre" (forse intendeva dire gli scalini del segnale digitale riconvertito in analogico, che comunque vengono smussati prima di arrivare alle cuffie), attribuirei la responsabilità alla pessima - e diffusa - abitudine di ascoltare la musica con quelle cuffie a tutto volume. Questo si che fa danni.

L'MP3, specialmente se non ad alto bitrate, potrà sicuramente fare abbastanza schifo in quanto a qualità audio, e potrò sbagliarmi ma mi pare un po' improbabile che riesca addirittura ad arrecare qualsiasi tipo di danno, che sia psicologico o fisico. Quelli più che altro vanno in base al tipo di musica che si ascolta, se mi ascolto i Pink Floyd in MP3 non mi succede nulla e godo comunque anche se l'MP3 è a 128 kbit di bitrate, se ascolto Despacito in vinile sul più figo degli impianti del mondo, mi sale la violenza e mi vengono i conati di vomito emo