Ho fatto una cosa! Volete sentirla?

  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

17-10-18 15.56

@ benjomy
non mi trovi per nulla d'accordo
non si tratta di fare il pelo sui suoni ( ci mancherebbe altro) ma ,di un semplice consiglio. Se posti un brano con suoni che dovrebbero riprodurre uno strumento vero, e che in realtà risultano addirittura poco gradevoli, risulta difficile valutare la composizione etc, che rischia di essere magari mal valutata proprio a causa dei suoni.
nessuno dice di fare il mastering perfetto (per quello ci sono i professionisti giustamente) ma di realizzare un prodotto, anche amatoriale, che non venga penalizzato all'ascolto dalla qualità de suoni.
pensate ad un brano,, magari di atmosfera, suonato con un suono di piano convincente oppure con un suono da toypiano... siamo sicuri che la valutazione sull'idea compositiva risulterebbe la medesima?
io, come l'altro forumer (del quale al momento non ricordo il nome), ammetto di non essere riuscito ad ascoltare tutto il brano perchè quel suono di violino mi infastidiva.emo
non si tratta di puntigliosità sul mix ma di ben altro.
naturalmente senza polemica, ,mia personalissima opinione
emo
Avete un po' ragione tutti.
Alla fine il riassunto è:

HO FATTO UN PRODOTTO. E' AMATORIALE? SI CERTO. POSSO MIGLIORARLO? PERCHE' NO? SOLO PERCHE' E' AMATORIALE NON DOVREI?

Un po' banale ma .... in sostanza avete ragione tutti, chi dice che il prodotto amatoriale deve essere ascoltato per quello che è: giustissimo
E anche chi dice, beh, ma con poco sforzo puoi migliorarlo (suoni, mix, l'insieme insomma). Altrettanto giusto....
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 3449
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 95  

17-10-18 16.22

lipzve ha scritto:
Avete un po' ragione tutti

sono punti di vista senza nessun pretesa di aver ragione o meno....l'importante è ascoltare voci diverse ... è sempre interessante secondo meemo
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1437
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 51  

17-10-18 16.50

@ benjomy
lipzve ha scritto:
Avete un po' ragione tutti

sono punti di vista senza nessun pretesa di aver ragione o meno....l'importante è ascoltare voci diverse ... è sempre interessante secondo meemo
Esatto, clicco Mi piace...ah no, non c'è.... eheh. Ti metto un + ...ah no... ok, l'accendiamo va'.emoemo
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

06-11-18 14.52

Seguendo uno dei consigli, ho provato a scrivere alla budapest orchestra che è l'unica che ti suona la musica e di fornisce il wav.
Ho chiesto un prezzo anche piu o meno, e ho fornito il llink del tubo.
mi hanno detto che vogliono lo spartito per ogni parte, e fin qui ci ero arrivato, per registrare la musica glielo produco anche, ma per un preventivo?

Mi sarei aspettato che mi chiedessero quanto dura la musica e quanti musicisti servono, e da li mi fanno un piu o meno. Alla fine se si tratta di *00 posso pensarci, se si tratta di *000 dico già no, grazie....

Sti classicisti..... pecore, sono
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1413
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 31  

06-11-18 23.17

@ lipzve
Non mi sono mai cimentato nella musica classica a parte come esecutore, ma mi è venuta 'na botta di mona e vorrei farvi ascoltare sta demo come compositore
(sul soundcloud metto le demo e se superano l'esame, diciamo, poi le youtubo in versione finale).

Massacratemi ... Notturno 18 n. 1 "PEACE"
Riguardo ai suoni,certamente puoi migliorarli,ma hanno già detto gli altri.
Non ho capito bene la forma del pezzo,i temi e lo sviluppo di questi,il tappeto orchestrale mi sembra un po pesante e denso,costringendo il violino a fare fraseggi abbastanza simili,e non sempre eleganti.
Sembra che tu abbia scritto una sequenza di accordi ,e ci hai suonato sopra.
Ricorda che il tema è quello da cui partire,e comporre il basso e le parti intermedie.
Anche solo un tema di due battute,che va analizzato in tutto il suo dettaglio(ritmo e melodia),sono le basi per una composizione,con le dovute proporzioni,che vengono citate nei metodi di composizione, o nell'analisi dei classici.
Apprezzo e stimo molto il tuo lavoro,non scoraggiarti ed ascolta i consigli di gente esperta,se ti interessa la composizione,cercati un buon insegnante dalle tue parti.
Io nel lontano 1982,mi son preso un compimento inferiore di composizione al conservatorio,poi negli anni a seguire,ho sempre suonato musica leggere,ho composto poche cose e non belle,mi piace di più suonare,pazienza.
Ma quel titolo mi ha fatto capire molte cose a distanza di 40 anni,ed ora mi rendo conto(un po tardi).
Tu penso sii giovane,non perdere tempo,hai l'aiuto di tutto noi.
W la musica.Ciao a presto
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

07-11-18 09.39

@ lele49
Riguardo ai suoni,certamente puoi migliorarli,ma hanno già detto gli altri.
Non ho capito bene la forma del pezzo,i temi e lo sviluppo di questi,il tappeto orchestrale mi sembra un po pesante e denso,costringendo il violino a fare fraseggi abbastanza simili,e non sempre eleganti.
Sembra che tu abbia scritto una sequenza di accordi ,e ci hai suonato sopra.
Ricorda che il tema è quello da cui partire,e comporre il basso e le parti intermedie.
Anche solo un tema di due battute,che va analizzato in tutto il suo dettaglio(ritmo e melodia),sono le basi per una composizione,con le dovute proporzioni,che vengono citate nei metodi di composizione, o nell'analisi dei classici.
Apprezzo e stimo molto il tuo lavoro,non scoraggiarti ed ascolta i consigli di gente esperta,se ti interessa la composizione,cercati un buon insegnante dalle tue parti.
Io nel lontano 1982,mi son preso un compimento inferiore di composizione al conservatorio,poi negli anni a seguire,ho sempre suonato musica leggere,ho composto poche cose e non belle,mi piace di più suonare,pazienza.
Ma quel titolo mi ha fatto capire molte cose a distanza di 40 anni,ed ora mi rendo conto(un po tardi).
Tu penso sii giovane,non perdere tempo,hai l'aiuto di tutto noi.
W la musica.Ciao a presto
Ti ringrazio molto per il tuo commento, certo che sono giovane, ho 55 anni! Sono diversamente ventenne, e... autodidatta.
No, non ho creato una sequenza di accordi e ci ho suonato sopra, assolutamente. Non l'ho mai fatto, parto sempre con entrambe le mani, giusto o sbagliato che sia.

Per quanto riguarda il tappeto, guarda che l'ho rimosso , è probabile che tu ti sia soffermato sul primo link, ma poi, seguendo i consigli l'ho modificato.

Su soundcloud la vecchia versione col tappeto, sul tubo la più recente.

Grazie per il bel commento
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1413
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 31  

07-11-18 20.28

@ lipzve
Ti ringrazio molto per il tuo commento, certo che sono giovane, ho 55 anni! Sono diversamente ventenne, e... autodidatta.
No, non ho creato una sequenza di accordi e ci ho suonato sopra, assolutamente. Non l'ho mai fatto, parto sempre con entrambe le mani, giusto o sbagliato che sia.

Per quanto riguarda il tappeto, guarda che l'ho rimosso , è probabile che tu ti sia soffermato sul primo link, ma poi, seguendo i consigli l'ho modificato.

Su soundcloud la vecchia versione col tappeto, sul tubo la più recente.

Grazie per il bel commento
Certo che sei giovane,la musica non ha età,impara bene i fondamenti della composizione da un buon maestro,e poi mi darai ragione,e te lo consiglio vivamente,perchè da solo non è facile e certi errori non li vediamo.
Un buon insegnante,come dico io,li vede e li corregge,e ti aiuta,certo non è facile trovarlo.
Il contrappunto a quattro voci sta alla base della composizione, e muovere le voci rispettando le regole,da un risultato piacevole.
Non è detto che una parte solista,soprattutto negli archi debba fare un lungo discorso,senza che le altre parti intervengano ,bisogna anche fare respirare il solista e dividere le frasi con pause.
Non mi voglio dilungare oltre,se no mi aggrediscono .a presto,ascolta il mio consiglio.
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

08-11-18 07.32

@ lele49
Certo che sei giovane,la musica non ha età,impara bene i fondamenti della composizione da un buon maestro,e poi mi darai ragione,e te lo consiglio vivamente,perchè da solo non è facile e certi errori non li vediamo.
Un buon insegnante,come dico io,li vede e li corregge,e ti aiuta,certo non è facile trovarlo.
Il contrappunto a quattro voci sta alla base della composizione, e muovere le voci rispettando le regole,da un risultato piacevole.
Non è detto che una parte solista,soprattutto negli archi debba fare un lungo discorso,senza che le altre parti intervengano ,bisogna anche fare respirare il solista e dividere le frasi con pause.
Non mi voglio dilungare oltre,se no mi aggrediscono .a presto,ascolta il mio consiglio.
Grazie e tranquillo, nei miei topic ci sono io come cane da guardia, nessuno aggredisce nessuno!

Il miglior maestro é l ascolto... Già é difficile trovare il maestro giusto di piano, figurarsi uno di composizione
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1413
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 31  

08-11-18 09.50

@ lipzve
Grazie e tranquillo, nei miei topic ci sono io come cane da guardia, nessuno aggredisce nessuno!

Il miglior maestro é l ascolto... Già é difficile trovare il maestro giusto di piano, figurarsi uno di composizione
Già,ai miei tempi lontani in cui frequentavo ilcorso di composizione,ne ho cambiati tre in cinque anni,e naturalmente con didattica diversa.
Comunque uno privatamente prova e quando decide cambia,mentre in conservatorio te lo tieni,anche se non ti piaceemo
Secondo il mio modesto parere,basta un piccolo corso di armonia somplementare(in scuola privata), epoi tu con ituo orecchio,ascolto dei classici...trascivere le parti,analisi delle forme,e tanto sacrificio.
La musica sicuramente ti ricompenserà.
Peccato che siamo lontani,perche una mano da amico te la avrei data.
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

09-11-18 11.23

@ lele49
Già,ai miei tempi lontani in cui frequentavo ilcorso di composizione,ne ho cambiati tre in cinque anni,e naturalmente con didattica diversa.
Comunque uno privatamente prova e quando decide cambia,mentre in conservatorio te lo tieni,anche se non ti piaceemo
Secondo il mio modesto parere,basta un piccolo corso di armonia somplementare(in scuola privata), epoi tu con ituo orecchio,ascolto dei classici...trascivere le parti,analisi delle forme,e tanto sacrificio.
La musica sicuramente ti ricompenserà.
Peccato che siamo lontani,perche una mano da amico te la avrei data.
ti ringrazio davvero, però questo brano è una botta che mi è venuta, certo se volessi proprio buttarmi sui classici orchestrali allora non sarebbe più un "momento di mona" e la cosa andrebbe approfondita, ma tutto sommato sono e resto un pianista/compositore di canzoni (poche per la verità)