Yamaha Genos fate molta attenzione !!!!

  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 3296
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 82  

11-01-18 21.20

@ Gaetano67
Lo strumento andava sostituito dal negoziante, entro trenta giorni l'utente poteva anche esercitare il diritto di recesso e intascarsi i suoi bei soldini.....
Se l’hai comprato in un negozio fisico non hai alcun diritto di recesso
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11466
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 661  

11-01-18 22.49

Boh in 25 anni mi è capitato di dover portare in assistenza strumenti nuovi e ho sempre risolto il problema...ricordo un jv1080, lo porto a casa e lo provo un’oretta..lo accendo il giorno dopo ed era “morto”..sostituito senza problemi..
Lo scorso anno smanettando troppo con la SL88 e con le curve di risposta, mi succedeva che ogni tasto mi suonasse 2 o 3 volte contemporaneamente...spedita alla studiologic, me l’hanno resettata e rispedita tutto a loro spese..
Mi sembra strano che un centro assistenza non riesca a risolvere un problema così palese..va sostituita punto e basta..
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1275
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 23  

12-01-18 08.21

@ benjomy
Se l’hai comprato in un negozio fisico non hai alcun diritto di recesso
Anche io non avevo diritto alla garanzia scaduta da tre mesi, ma Generalmusic fece un eccezione per non scontentare il cliente, e mando' al laboratorio di assistenza una scheda madre Promega3 da sostituire gratuitamente (a meno di spese di manutenzione).
Apprezzai il gesto sapendo che non era cosa dovuta, e che era uno sforzo per mantenere buona la percezione del prodotto (e dell'assistenza) da parte della clientela.

Non era dovuta anche la sostituzione di due synth korg (acquistati in tempi differenti e appena usciti sul mercato) che presentarono difetto che li rendeva insuonabili.
A me furono sostituiti subito, ad un mio amico dopo tre mesi quando (rispolto il primo difetto, si presento' un secondo difetto che lo rendeva insuonabile.

Sono sincero : se avessi dovuto attendere tempi lunghi per la sostituzione di un oggetto nuovo di zecca e insuonabile, avrei messo la croce in eterno su tutto il marchio : quello e' un mio diritto che posso esercitare con pari rigidita' di chi oggi non tiene in considerazione le esigenze dei clienti.

Qualcuno ha fatto il paragone con l'auto : l'auto non puoi sostituirla e venderla come ricondizionata perche' e' una procedura complicata (entrano in gioco i chilometri gia' percorsi, i cambi di proprieta' ecc).

Nei supermercati e negozi vari non sono pochi i prodotti ricondizionati venduti scontati : quindi la sostituzione ha si un costo, ma e' un costo (a mio giudizio) ben piu' basso di quello della mancata soddisfazione del cliente, e dell'eventuale passaparola che ne puo' seguire.

Capisco il caso Kronos dove la sostituzione non era possibile perche' occorreva attendere che si risolvessero problemi meccanici, ma in questo caso parliamo di un singolo prodotto tra tanti funzionanti.
A mio giudizio, diritti o no non ci fanno una bella figura nei confronti di chi ha dato piena fiducia al marchio acquistando un prodotto top di gamma appena presentato.