Italia autosufficiente nel pro audio?

  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7153
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 593  

06-07-18 14.19

Roland Italia era una realtà autonoma e la mitica Roland E-20, capostipite della nuova concezione degli arranger, era un'idea pensata e prodotta in Italia, anzi, il suo creatore è presente qui da noi, a nome Dexibell.
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 1754
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 61  

06-07-18 16.03

fulezone ha scritto:
Lamborghini, Ferrari, Pagani, Maserati, moto Aprilia, Ducati

Lamborghini e Ducati credo che siano oramai nel gruppo Volkswagen.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 51  

06-07-18 17.36

@ Arci66
fulezone ha scritto:
Lamborghini, Ferrari, Pagani, Maserati, moto Aprilia, Ducati

Lamborghini e Ducati credo che siano oramai nel gruppo Volkswagen.
Lamborghini
Copyright © 2017 Automobili Lamborghini S.p.A., società ad azionista unico parte del Gruppo Audi. Tutti i diritti riservati. P.IVA n. 00591801204

In italia facciamo le eccellenze e le vendiamo all'estero, come il common rail motore fantastico progettato in italia
Questo perchè non abbiamo mai avuto un governo che tutela le aziende italiane, o meglio le campa facendo fare
il mangia mangia a cani e porci come Alitalia e Fiat e quando invece dice ok camminate con le vostre gambe quelle
la prima cosa che fanno scappano!
  • mike71
  • Membro: Senior
  • Risp: 312
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 9  

06-07-18 21.14

Fiat aveva fatto cose egregie. Il 903 aste e bilancieri di Giacosa era un gioiellino, cosi` come la prima Panda, la Uno, la Ritmo. Avevano avuto il problema che non sapevano verniciare negli anni '70. Poi e` arrivato Romiti. C'erano poi le aziende dell'IRI che in alcuni casi erano all'avanguardia. L'MP3 e` stato inventato allo CSELT (ovvero SIP) a Torino, in via Reiss Romoli ed erano anche all'avanguardia in altri campi Era il 1978 e l'IRI faceva computer che parlavano
Dove abito io c'era la fibra ottica dal 1997 con il progetto Socrate, in cui poi si vendette parte dei cavedi e delle strutture a Fastweb...

Peccato che i turboliberisti iniziarono con il mantra stato brutto/privato bello...
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 7918
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 497  

06-07-18 21.39

@ kurz4ever
ma guarda che ho avuto una gem s2 turbo in quegli anni... filtri bensuonanti, ma non era altro che un rompler con 2MB di ROM e un poca di ram, ma catena di sintesi ....vabbè... per quegli anni anche decente, ma rispetto al k2000 anni luce indietro. Niente da dire sulla capacità di master keyboard. La migliore keybed semipesata mai avuta, con l'aftertouch per singola nota. Ma ripeto che k2000 era ere più avanti. Come tuttora il pc3/forte rispetto alla concorrenza (bada che non parlo del suono o dei preset, ma delle possibilità timbriche).
stai dicendo delle castronerie assurde perdonami, la S2 non era un rompler aveva doppi filtri digitali risonanti e una catena di sintesi con inviluppi lfos e modulazioni superiori alla maggior parte delle roland comprese jd800, jv80 e d70, e alle korg che fino alla trinity erano sul serio dei rompler.

era inferiore al k2000 certo, primo stai parlando del synth piu potente e costoso degli anni 90, con un k2000 liscio compravi due S2, se lo espandevi arrivavi a tre forse...ma chi nel 1993 poteva lontanamente paragonarsi al k2000? solo la yamaha sy99 forse.

cioe stai parlando del non plus ultra della sintesi, lo stato dell arte il massimo all'epoca disponibile sul mercato commerciale, la gem nel suo piccolo ha fatto meglio di roland e korg e non solo aveva caratteristiche anche superiori al kurzweil, vedi un sequencer con 250 mila eventi midi, doppie porte midi, otto sliders programmabili...non male direi.

che cazzo c entra il forte o la pc3 ahhaahha é roba di due secoli dopo vorrei anche vedere che siano superiori!
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 2592
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 152  

06-07-18 21.46

@ orange1978
stai dicendo delle castronerie assurde perdonami, la S2 non era un rompler aveva doppi filtri digitali risonanti e una catena di sintesi con inviluppi lfos e modulazioni superiori alla maggior parte delle roland comprese jd800, jv80 e d70, e alle korg che fino alla trinity erano sul serio dei rompler.

era inferiore al k2000 certo, primo stai parlando del synth piu potente e costoso degli anni 90, con un k2000 liscio compravi due S2, se lo espandevi arrivavi a tre forse...ma chi nel 1993 poteva lontanamente paragonarsi al k2000? solo la yamaha sy99 forse.

cioe stai parlando del non plus ultra della sintesi, lo stato dell arte il massimo all'epoca disponibile sul mercato commerciale, la gem nel suo piccolo ha fatto meglio di roland e korg e non solo aveva caratteristiche anche superiori al kurzweil, vedi un sequencer con 250 mila eventi midi, doppie porte midi, otto sliders programmabili...non male direi.

che cazzo c entra il forte o la pc3 ahhaahha é roba di due secoli dopo vorrei anche vedere che siano superiori!
Non hai mica letto bene quello che ho scritto... Il Forte/PC 3 (che tra parentesi hanno di fatto la stessa struttura di base della vast del k2000) le ho paragonate all' HW di oggi.
Comunque contento te... Sei tu che avevi paragonato il gem s2 al k2000.... Ora dici che il k2000 non poteva paragonarsi a nessun altra tanto era potente.... Tranne appunto sy99... Appunto siamo d'accordo... L'importante è averlo capito...


Peace and love
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 7918
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 497  

06-07-18 22.18

@ kurz4ever
Non hai mica letto bene quello che ho scritto... Il Forte/PC 3 (che tra parentesi hanno di fatto la stessa struttura di base della vast del k2000) le ho paragonate all' HW di oggi.
Comunque contento te... Sei tu che avevi paragonato il gem s2 al k2000.... Ora dici che il k2000 non poteva paragonarsi a nessun altra tanto era potente.... Tranne appunto sy99... Appunto siamo d'accordo... L'importante è averlo capito...


Peace and love
certo che lo paragono, in una nazione come l'italia é nato uno strumento digitale che all epoca era superiore alla maggior parte dei concorrenti giapponesi e americani, nessun altra nazione é riuscita a fare altrettanto in europa, ne la germania ne la francia ne altri!

anche se alla fine sy99 e k2000 erano superiori, pensiamo da dove sono partiti e da dove é partita gem, alla disponibilitá economica che aveva yamaha reduce da un successo planetario con i synth fm.

possiamo dire che la gem senza l'aiuto di nessuno é stata brava a pensarlo e realizzarlo e addirittura é andata a rompergli i coglioni sopratutto in inghilterra sia a roland che korg.

Elka synthex, Crumar Ds2 e Gem S2 sono esempi di grande capacitá progettuale e inventiva tutta made in italy, e aggiungerei anche Gem Wx2, Farfisa F1 e Solton Ms50.
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 2508
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 129  

07-07-18 01.27

@ fulezone
Lamborghini
Copyright © 2017 Automobili Lamborghini S.p.A., società ad azionista unico parte del Gruppo Audi. Tutti i diritti riservati. P.IVA n. 00591801204

In italia facciamo le eccellenze e le vendiamo all'estero, come il common rail motore fantastico progettato in italia
Questo perchè non abbiamo mai avuto un governo che tutela le aziende italiane, o meglio le campa facendo fare
il mangia mangia a cani e porci come Alitalia e Fiat e quando invece dice ok camminate con le vostre gambe quelle
la prima cosa che fanno scappano!
TOnino Lamborghini dovette vendere la sua azienda di automobili a causa di un improvviso indebitamento dell'altra, che produceva trattori. Gli saltò una commessa di diversi migliaia di pezzi destinati in Sudamerica a causa di un evento socio politico e, per coprire il buco e non fallire in proprio ( era una ditta individuale ritengo) , dovette monetizzare vendendo la sua splendida azienda.
Mah, se non altro vengono fatte ancora in Italia da ns maestranze...emo
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 51  

07-07-18 11.20

mike71 ha scritto:
Fiat aveva fatto cose egregie.

mike71 ha scritto:
come la prima Panda, la Uno, la Ritmo.

A parte la carrozzeria che faceva schifo una volta un meccanico mi disse che avevano smesso di fare la Fiat Uno con il motore fire perchè altrimenti la Fiat sarebbe fallita, e io ingenuo non riuscivo a capire, Fiat Uno in giro se ne vedevano a migliaia, poi aggiunse che bastava una chiave 13 per smontarlo e che bastava un minimo di intelligenza per risolvere qualsiasi problema, un motore che a 400.000Km con un po di manutenzione non si sarebbe mai fermato, io ho scoperto che la mia Grande Punto NP ha un 1.4 FIRE 8V di origine Fiat Uno e ok non è un cannone ma se gli dai strada 180Km/h li fa (con consumi folli e dopo un bel po di strada) ma adesso che sono un pò più calmo stampo 28km a litro in autostrada alla media di 120/130 e 22-24km/litro in città con aria condizionata sempre accesa, altro che Diesel, inoltre il meccanico quando mi fede è felice prende la sua bella chiave 13 e pago per il tagliando 60 euro, le candele iridium vanno per 150.000Km filtrino del metano 70 centesimi e sono già a 111.000Km senza mai un problema! Queste erano eccellenze italiane. Ma anche il Multijet, ragazzi che invenzioni italiane.

Per rientrare in topic la mia prima Roland aveva i demo Luigi Bruti, Roberto Lanciotti, non so però se fosse fatta in italia!
In ogni modo quella tastierina aveva un demo di gran classe! Per non dimenticare Massimo Sacutelli che insieme ai primi due creava
gli stili per gli arranger della Roland Italia
  • Edmond
  • Membro: Expert
  • Risp: 2077
  • Loc: Macerata
  • Status:
  • Thanks: 91  

08-07-18 23.07

l'italia sarebbe anche auto sufficiente….

ti sei dimenticato altri marchi molto importanti ….

vuoi una consolle da studio superiore a tutte !! ?? basterebbe realizzarla custom da Sutera o dalla famiglia Canale…. altro che SSL....

ti sei scordato il TOP del mondo sui processori multieffetto rev... BRICASTI !

e poi marchi come Acus sound, SR technology, DB… XXL, KETRON... sono tutti italiani…


DICIAMO PURE che senza alcuni marchi italiani non ci sarebbe proprio audiopro….


cosi come le riproduzioni degli hammond, le fisarmoniche, i diatonici… il miglior pianoforte del mondo è nostro…


peccato che …. purtroppo l'italia non ha le risorse di sviluppo ne la voglia….. dovremmo abbassarci solo per l'informatica …. per ovviamente Microsoft e apple …..
  • akkotyni
  • Membro: Senior
  • Risp: 205
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 18  

09-07-18 00.14

@ Edmond
l'italia sarebbe anche auto sufficiente….

ti sei dimenticato altri marchi molto importanti ….

vuoi una consolle da studio superiore a tutte !! ?? basterebbe realizzarla custom da Sutera o dalla famiglia Canale…. altro che SSL....

ti sei scordato il TOP del mondo sui processori multieffetto rev... BRICASTI !

e poi marchi come Acus sound, SR technology, DB… XXL, KETRON... sono tutti italiani…


DICIAMO PURE che senza alcuni marchi italiani non ci sarebbe proprio audiopro….


cosi come le riproduzioni degli hammond, le fisarmoniche, i diatonici… il miglior pianoforte del mondo è nostro…


peccato che …. purtroppo l'italia non ha le risorse di sviluppo ne la voglia….. dovremmo abbassarci solo per l'informatica …. per ovviamente Microsoft e apple …..
emoBricasti è made in Italy? Fonti?
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 7918
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 497  

09-07-18 00.34

@ Edmond
l'italia sarebbe anche auto sufficiente….

ti sei dimenticato altri marchi molto importanti ….

vuoi una consolle da studio superiore a tutte !! ?? basterebbe realizzarla custom da Sutera o dalla famiglia Canale…. altro che SSL....

ti sei scordato il TOP del mondo sui processori multieffetto rev... BRICASTI !

e poi marchi come Acus sound, SR technology, DB… XXL, KETRON... sono tutti italiani…


DICIAMO PURE che senza alcuni marchi italiani non ci sarebbe proprio audiopro….


cosi come le riproduzioni degli hammond, le fisarmoniche, i diatonici… il miglior pianoforte del mondo è nostro…


peccato che …. purtroppo l'italia non ha le risorse di sviluppo ne la voglia….. dovremmo abbassarci solo per l'informatica …. per ovviamente Microsoft e apple …..
ah si bricasti si....ketron l'ho citata...sutera no in effetti mi era sfuggita non ricordavo il nome me lo confondevo con ribera!

ne abbiamo eccome di roba e anche di altissimo livello, non é da tutti.

ma XXL italian style non erano quelli dei microfoni e PA? ma ricordavo avesse chiuso, esiste ancora?
  • Mac066
  • Membro: Senior
  • Risp: 503
  • Loc: Trento
  • Status:
  • Thanks: 73  

11-07-18 19.14

@ Edmond
l'italia sarebbe anche auto sufficiente….

ti sei dimenticato altri marchi molto importanti ….

vuoi una consolle da studio superiore a tutte !! ?? basterebbe realizzarla custom da Sutera o dalla famiglia Canale…. altro che SSL....

ti sei scordato il TOP del mondo sui processori multieffetto rev... BRICASTI !

e poi marchi come Acus sound, SR technology, DB… XXL, KETRON... sono tutti italiani…


DICIAMO PURE che senza alcuni marchi italiani non ci sarebbe proprio audiopro….


cosi come le riproduzioni degli hammond, le fisarmoniche, i diatonici… il miglior pianoforte del mondo è nostro…


peccato che …. purtroppo l'italia non ha le risorse di sviluppo ne la voglia….. dovremmo abbassarci solo per l'informatica …. per ovviamente Microsoft e apple …..
Bricasti è americana comunque...
Se si parla di pro audio altre realtà che mi vengono in mente sono Powersoft, B&C (che fornisce woofer e driver alla maggior parte dei produttori di diffusori - Martin, d&b, Adamson, Lacoustics) e RCF.
  • akkotyni
  • Membro: Senior
  • Risp: 205
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 18  

11-07-18 20.25

Mac066 ha scritto:
Bricasti è americana comunque


Infatti. Mi chiedo da dove vengano certe affermazioni... emo