Oggi ho provato NL A1, NL 4, Minilogue e Bs 2

  • OperatorOne
  • Membro: Senior
  • Risp: 311
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 11  

14-04-18 18.23

Synthex77 ha scritto:
Io lo vendo ancora a 2000...

Vendi cosa?
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 993
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 22  

14-04-18 22.08

@ OperatorOne
Synthex77 ha scritto:
Io lo vendo ancora a 2000...

Vendi cosa?
Lo vendono ancora a 1999 su thoman strumentinet ecc...

Non vendo niente io... Tranne l'M3 Xpanded+Radias+Fx exb
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 993
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 22  

14-04-18 22.15

OperatorOne ha scritto:
Semimodulare? emo Non sembra... non ha nemmeno le patch comeil Minibrute...


Ha le virtual patch... La matrice di modulazione è imbarazzante... Da li il nome matrix...

Quella pannella di controlla (...) fatta da tastini X x Y emula la matrice da battaglia navale di vcs3 synthi Maplin ecc...
  • OperatorOne
  • Membro: Senior
  • Risp: 311
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 11  

14-04-18 22.35

@ Synthex77
OperatorOne ha scritto:
Semimodulare? emo Non sembra... non ha nemmeno le patch comeil Minibrute...


Ha le virtual patch... La matrice di modulazione è imbarazzante... Da li il nome matrix...

Quella pannella di controlla (...) fatta da tastini X x Y emula la matrice da battaglia navale di vcs3 synthi Maplin ecc...
Non vorrei sbagliarmi... ma è simile a quella del Radias quindi?
  • OperatorOne
  • Membro: Senior
  • Risp: 311
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 11  

14-04-18 22.37

Synthex77 ha scritto:
Lo vendono ancora a 1999 su thoman strumentinet ecc...

Si trova già usato a 1500...
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15225
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1403  

14-04-18 22.43

@ OperatorOne
Non vorrei sbagliarmi... ma è simile a quella del Radias quindi?
Basta leggere le specifiche sul sito Arturia:

Modulation routing
In our goal to create a programmable virtual modular we discovered some technology that allowed for the matrix modulation that is the centerpiece of the MatrixBrute. You can route any of 16 modulation sources to any of the 16 modulation destinations. Further, there are 4 destinations that are user assignable allowing you to customize each patch.

Using the data dial, you can set the amount of modulation for each cross point on the matrix. This is a much more flexible system than a simple patch cord and allows you to dial in just the right amount of modulation.


Non so se il Radias avesse lo stesso tipo di modulazione a matrice 16x16(+4)
  • OperatorOne
  • Membro: Senior
  • Risp: 311
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 11  

14-04-18 23.17

maxpiano69 ha scritto:
Using the data dial, you can set the amount of modulation for each cross point on the matrix. This is a much more flexible system than a simple patch cord and allows you to dial in just the right amount of modulation

Vabbè... qui un po' se la suonano e se la cantano. Più veloce ok, ma più flessibile...mah...
E comunque il giusto ammontare di modulazione lo si può controllare anche con le "simile patch".
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 993
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 22  

14-04-18 23.29

@ OperatorOne
Non vorrei sbagliarmi... ma è simile a quella del Radias quindi?
E di ms2000
  • OperatorOne
  • Membro: Senior
  • Risp: 311
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 11  

14-04-18 23.38

@ Synthex77
E di ms2000
Ahhhhh... lo aveva anche l'MS2000? Motivo in più per interessarmi (l'MS2000 dico)!
  • Synthex77
  • Membro: Expert
  • Risp: 993
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 22  

15-04-18 11.09

@ OperatorOne
Ahhhhh... lo aveva anche l'MS2000? Motivo in più per interessarmi (l'MS2000 dico)!
Be ma i synth che hanno una matrice di modulazione sono tanti... Sorgente - Destinazione e vari parametri relativi...

Chiamala virtual patch, matrix, modificatori blabla il risultato è quello...
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9411
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 683  

15-04-18 13.03

@ OperatorOne
Ahhhhh... lo aveva anche l'MS2000? Motivo in più per interessarmi (l'MS2000 dico)!
Anche il MicroKorg Classic, che è praticamente un MS-2000 a cui sono stati rimossi vocoder e sequencer, ha la stessa matrice di modulazione.

Se non sbaglio anche il MicroKorg XL ne è dotato, e probabilmente è pure più estesa.

EDIT: e sono arrivato a 9'000 post, me ne sono accorto solo adesso (cioè un'ora e mezzo dopo che ho scritto questo post) emo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8598
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 547  

15-04-18 13.29

@ mima85
Anche il MicroKorg Classic, che è praticamente un MS-2000 a cui sono stati rimossi vocoder e sequencer, ha la stessa matrice di modulazione.

Se non sbaglio anche il MicroKorg XL ne è dotato, e probabilmente è pure più estesa.

EDIT: e sono arrivato a 9'000 post, me ne sono accorto solo adesso (cioè un'ora e mezzo dopo che ho scritto questo post) emo
si esatto si chiamano virtual patch, sono nate con l'intento di simulare il concetto di patchbay dell ms20 e infatti ms2000 era nato un po come un evoluzione in chiave moderna del vecchio synth analogico del 1978.

la versione XL essendo derivata dal radias ha la sua stessa matrix modulation anche se secondo molti il suono del radias rispetto alla vecchia serie 2000 é diventato piu moderno e simile a un vst laddove il 2000 ha invece meno possibilitá sonore ma un suono piu classico e vintage.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15225
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1403  

15-04-18 17.42

OK, ma Radias, MS2000, microkorg e compagnia sono VA per i quali fare del virtual patching è una questione meramente software, il Matrixbrute è un RA, altro discorso (tecnicamente).
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8598
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 547  

15-04-18 18.45

@ maxpiano69
OK, ma Radias, MS2000, microkorg e compagnia sono VA per i quali fare del virtual patching è una questione meramente software, il Matrixbrute è un RA, altro discorso (tecnicamente).
il matrixbrute è come concetto simile all'oberheim matrix12 e xpander ossia sintetizzatori analogici la cui gestione per il collegamento dei moduli interni è controllata da un computer a differenza dei sistemi come gli eurorack in cui tu vai a patchare i moduli con dei cavi.

Il path del segnale nel matrix brute però sembrerebbe da quel che si legge completamente analogico compresa l'unità effetti, ma gestito da un computer, la differenza x esempio con strumenti tipo andromeda a6 o matrix1000 è che in molti di quegli strumenti convivevano parti analogiche come oscillatori e filtri e parti digitali spesso inviluppi o lfo, che erano realizzati per risparmiare spazio e soldi via software....mentre pare che nel matrixbrute anche tutte le modulazioni siano analogiche, come un vero analogico tipo minimoog, e il computer serve solo per la gestione dei collegamenti, per il sequencer e la memorizzazione dei suoni.