Mettiamo che...

  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7320
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 619  

08-11-18 13.28

Facciamo sfumare la cosa chiarendo delle cose:

Taglia, all'epoca del diverbio, non disse mai che il suo RD2000 fosse superiore né denigrò mai la mia persona.

Il contrasto nacque dal fatto che, a fronte di una richiesta specifica da parte di chi aprì il thread (esercitarsi classicamente), io, senza averlo mai provato, esclusi l'RD2000 proponendo (nell'economia peso/costo) il Numa Concert.

Taglia si risentì dal mio atteggiamento e mi invatava a provarlo. Ok, ma la mia esperienza e, soprattutto, avendo capito le esigenze di chi chiedeva consigli, sapevo che il Roland non lo avrebbe soddisfatto, infatti, quando lo provò, confessò di averci messo dieci secondi per dire che era lontano dalle aspettative e lo abbandonò. Io lo sapevo. Perché?

Perché, probabilmente a differenza di Taglia, ho formato il mio saper suonare sugli Steinway di S. Cecilia, per anni e anni, e in seguito ho avuto a che fare sempre con ottimi strumenti su palchi di sinfoniche, televisioni, sale d'incisione e ...anche se oggi ho rallentato, certe esperienze non si cancellano.
Il motivo del mio dissenso era sul fatto che una persona che probabilmente non si era mai scontrata col Gradus ad Parnassum, Chopin, Debussy, non potesse dire ad uno che cercava certe peculiarità da una meccanica, che lui, con l'RD2000 ci si trovava bene, che aveva un sacco di suoni e tante possibilità di editing...
Che c'entravano questi parametri di giudizio?
Io sapevo, per esperienza, che suonando la sonata Aurora o le scale mozartiane, con la meccanica TP40w del Numa avevi tutta la risposta e il controllo meccanico che desideravi e che solo uno impegnato in questo senso poteva apprezzare.
Che c'entrava "io lo trovo ottimo" se non si conoscono certe esigenze di controllo che solo chi ha fatto certi studi conosce?

Avrei potuto veramente fare lo 'sborone' dicendo "non siamo sullo stesso livello", ma non l'ho fatto anche se poi, dovendo motivare le scelte, alcune mie esternazioni mi hanno fatto apparire come tale.

Capisco che possano irritare certe affermazioni quando ti si fa notare "ma se non l'hai provato!" È vero, non l'ho provato, ma se quest'invito viene da chi non ha, per vari motivi, compreso cosa si stia cercando, che valore ha? A che serve dire "io mi ci trovo benissimo".
Va da se che poi ogni affermazione contraria sembri presuntuosa ma, se si avesse la capacità di capire che non si è sullo stesso piano, ...tutto si appianerebbe! emo
  • taglia74
  • Membro: Senior
  • Risp: 914
  • Loc: Modena
  • Status:
  • Thanks: 28  

08-11-18 14.08

@ vin_roma
Facciamo sfumare la cosa chiarendo delle cose:

Taglia, all'epoca del diverbio, non disse mai che il suo RD2000 fosse superiore né denigrò mai la mia persona.

Il contrasto nacque dal fatto che, a fronte di una richiesta specifica da parte di chi aprì il thread (esercitarsi classicamente), io, senza averlo mai provato, esclusi l'RD2000 proponendo (nell'economia peso/costo) il Numa Concert.

Taglia si risentì dal mio atteggiamento e mi invatava a provarlo. Ok, ma la mia esperienza e, soprattutto, avendo capito le esigenze di chi chiedeva consigli, sapevo che il Roland non lo avrebbe soddisfatto, infatti, quando lo provò, confessò di averci messo dieci secondi per dire che era lontano dalle aspettative e lo abbandonò. Io lo sapevo. Perché?

Perché, probabilmente a differenza di Taglia, ho formato il mio saper suonare sugli Steinway di S. Cecilia, per anni e anni, e in seguito ho avuto a che fare sempre con ottimi strumenti su palchi di sinfoniche, televisioni, sale d'incisione e ...anche se oggi ho rallentato, certe esperienze non si cancellano.
Il motivo del mio dissenso era sul fatto che una persona che probabilmente non si era mai scontrata col Gradus ad Parnassum, Chopin, Debussy, non potesse dire ad uno che cercava certe peculiarità da una meccanica, che lui, con l'RD2000 ci si trovava bene, che aveva un sacco di suoni e tante possibilità di editing...
Che c'entravano questi parametri di giudizio?
Io sapevo, per esperienza, che suonando la sonata Aurora o le scale mozartiane, con la meccanica TP40w del Numa avevi tutta la risposta e il controllo meccanico che desideravi e che solo uno impegnato in questo senso poteva apprezzare.
Che c'entrava "io lo trovo ottimo" se non si conoscono certe esigenze di controllo che solo chi ha fatto certi studi conosce?

Avrei potuto veramente fare lo 'sborone' dicendo "non siamo sullo stesso livello", ma non l'ho fatto anche se poi, dovendo motivare le scelte, alcune mie esternazioni mi hanno fatto apparire come tale.

Capisco che possano irritare certe affermazioni quando ti si fa notare "ma se non l'hai provato!" È vero, non l'ho provato, ma se quest'invito viene da chi non ha, per vari motivi, compreso cosa si stia cercando, che valore ha? A che serve dire "io mi ci trovo benissimo".
Va da se che poi ogni affermazione contraria sembri presuntuosa ma, se si avesse la capacità di capire che non si è sullo stesso piano, ...tutto si appianerebbe! emo
Vin le cose non andarono proprio così. Io non mi risentii perché tu avevi escluso l'RD2000 ma perché ne avevi parlato inquadrandolo in modo che a me parse dispregiativo.

Scrivesti esattamente e senza neppure averlo provato:
"I Roland sono buoni per accompagnare le canzoni di Zarrillo, Venditti perché hanno sempre quel suono quasi "midi file" e le meccaniche sono su quel livello."

Mentre chi chiedeva info aveva scritto:
"Salve a tutti, mi sono iscritto da poco e chiedo aiuto per l'acquisto di uno piano digitale/stage piano....innanzitutto è doveroso parlare un pò di me....sono diplomato in piano classico al conservatorio...da una vita, come si può evincere dal mio nick, studio da svariati anni jazz e di tanto in tanto suono in giro (pochissimo purtroppo in verità)...in più, per passione e qualche piccola opportunità, mi trovo a comporre musica con cubase. Tenendo presente che possiedo un Roland RD300SX che vorrei dare in permuta....ho bisogno di acquistare un piano digitale trasportabile (88 tasti) che abbia una tastiera innanzitutto più fedele possibile ad un piano acustico, che abbia al contempo un peso accettabile (oltre i 20Kg non vorrei andare) e che non mi dia nessun problema nel collegarlo al pc via MIDI e quindi poter lavorare tranquillamente con cubase e i vst....ho provato proprio ieri il Yamaha cp4....tastiera pesata in legno si....ma non ho gridato al miracolo...la trovo giusto un pò meglio del mio "giocattolino" (RD300SX)....ho visto che al contempo, che la Roland ha prodotto il modello RD2000 che potrebbe fare al caso mio....ma poi ho letto anche di kurzweil o viscount....insomma sono un pò indeciso....e spero nel vostro aiuto. Il problema vero...è che questi top di gamma, almeno dalle mie parti, non ho la possibilità di provarli....spero vivamente nel vostro aiuto...."

Anche lui ipotizzava tra i tanti l'RD2000 e la richista non era UNICAMENTE sulla meccanica, ma un sistema che possa lavorare bene con cubase e VST, proprio una delle feature che ha l'RD2000 con anche la scheda audio. Certo secondo la tua esperienza RD2000 non ha la migliore tastiera ed io non lo discuto, ma di certo ha potenzialità maggiori per l'uso dei VST ed interfacciamento con cubase.

Ed infine ti invitai a provarlo anche per aver un riscontro più obbiettivo da te che ritenevo autorevole in tal senso. Ecco tutto qui. A me non sembra di avergli detto una cavolata nel parlargli bene dell'RD2000 perché inquadrava parte delle sue richieste ed onestamente il fuoco che mi si gettò contro anche da parte di chi ti conosceva senza motivo lo ritenni davvero fuori luogo.

Comunque per me è chiaro che non avevo ben compreso il driver fondamentale che poteva essere la meccanica (di cui RD2000 non è male per altro), ma da li a relegare l'RD2000 a suonare solo Zarrillo, a dire che non posso consigliare RD2000 perché nn ho uno steinway in casa.....che l'RD non c'entrava nulla con la richiesta.....insomma ce ne passa secondo me.
Un abbraccio ed una birra virtuale!
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8470
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 541  

08-11-18 14.30

@ taglia74
Vin le cose non andarono proprio così. Io non mi risentii perché tu avevi escluso l'RD2000 ma perché ne avevi parlato inquadrandolo in modo che a me parse dispregiativo.

Scrivesti esattamente e senza neppure averlo provato:
"I Roland sono buoni per accompagnare le canzoni di Zarrillo, Venditti perché hanno sempre quel suono quasi "midi file" e le meccaniche sono su quel livello."

Mentre chi chiedeva info aveva scritto:
"Salve a tutti, mi sono iscritto da poco e chiedo aiuto per l'acquisto di uno piano digitale/stage piano....innanzitutto è doveroso parlare un pò di me....sono diplomato in piano classico al conservatorio...da una vita, come si può evincere dal mio nick, studio da svariati anni jazz e di tanto in tanto suono in giro (pochissimo purtroppo in verità)...in più, per passione e qualche piccola opportunità, mi trovo a comporre musica con cubase. Tenendo presente che possiedo un Roland RD300SX che vorrei dare in permuta....ho bisogno di acquistare un piano digitale trasportabile (88 tasti) che abbia una tastiera innanzitutto più fedele possibile ad un piano acustico, che abbia al contempo un peso accettabile (oltre i 20Kg non vorrei andare) e che non mi dia nessun problema nel collegarlo al pc via MIDI e quindi poter lavorare tranquillamente con cubase e i vst....ho provato proprio ieri il Yamaha cp4....tastiera pesata in legno si....ma non ho gridato al miracolo...la trovo giusto un pò meglio del mio "giocattolino" (RD300SX)....ho visto che al contempo, che la Roland ha prodotto il modello RD2000 che potrebbe fare al caso mio....ma poi ho letto anche di kurzweil o viscount....insomma sono un pò indeciso....e spero nel vostro aiuto. Il problema vero...è che questi top di gamma, almeno dalle mie parti, non ho la possibilità di provarli....spero vivamente nel vostro aiuto...."

Anche lui ipotizzava tra i tanti l'RD2000 e la richista non era UNICAMENTE sulla meccanica, ma un sistema che possa lavorare bene con cubase e VST, proprio una delle feature che ha l'RD2000 con anche la scheda audio. Certo secondo la tua esperienza RD2000 non ha la migliore tastiera ed io non lo discuto, ma di certo ha potenzialità maggiori per l'uso dei VST ed interfacciamento con cubase.

Ed infine ti invitai a provarlo anche per aver un riscontro più obbiettivo da te che ritenevo autorevole in tal senso. Ecco tutto qui. A me non sembra di avergli detto una cavolata nel parlargli bene dell'RD2000 perché inquadrava parte delle sue richieste ed onestamente il fuoco che mi si gettò contro anche da parte di chi ti conosceva senza motivo lo ritenni davvero fuori luogo.

Comunque per me è chiaro che non avevo ben compreso il driver fondamentale che poteva essere la meccanica (di cui RD2000 non è male per altro), ma da li a relegare l'RD2000 a suonare solo Zarrillo, a dire che non posso consigliare RD2000 perché nn ho uno steinway in casa.....che l'RD non c'entrava nulla con la richiesta.....insomma ce ne passa secondo me.
Un abbraccio ed una birra virtuale!
sono richieste un po surreali...gia per come la vedo io uno che è diplomato qui laureato la ed è una vita che studia gezz non ha bisogno di chiedere in un forum di gente sconosciuta (nel senso che vedi un nick ma non puoi sapere subito chi si cela dietro) quale sia il piano digitale che faccia per lui.

si spera abbia maturato l'esperienza necessaria per capire semplicemente entrando in un negozio e suonandolo cinque minuti quale sia il modello che piu si avvicina alla risposta di un vero pianoforte a coda o verticale, se sei diplomato avrai passato anni e anni sullo strumento vero e ne conoscerai i mezzi espressivi tanto da poter capire se un pianoforte digitale sia veritiero oppure no.

un conto è quando si domandano cose tecnologiche del tipo ho sentito che da problemi alle meccaniche dopo poco, ho sentito che il display si guasta facilmente, mi han detto che dal vivo è scomodo perche è sensibile alle variazioni di tensione etc etc etc.....
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 1896
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 105  

08-11-18 15.50

orange1978 ha scritto:
... sono richieste un po surreali...gia per come la vedo io uno che è diplomato qui laureato la ed è una vita che studia gezz non ha bisogno di chiedere in un forum di gente sconosciuta (nel senso che vedi un nick ma non puoi sapere subito chi si cela dietro) quale sia il piano digitale che faccia per lui...

A prescindere dal dibattito specifico, concordo integralmente
Nella migliore delle ipotesi quello che viene fuori è il dato statistico su quale sia lo strumento più venduto tra una determinata tipologia di utenti accomunati da determinate esigenze, limitato alla platea di chi ha risposto.
Parametro senz'altro significativo ma certo non esaustivo, perlomeno a mio modo di vedere.
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7320
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 619  

08-11-18 16.12

@ giosanta
orange1978 ha scritto:
... sono richieste un po surreali...gia per come la vedo io uno che è diplomato qui laureato la ed è una vita che studia gezz non ha bisogno di chiedere in un forum di gente sconosciuta (nel senso che vedi un nick ma non puoi sapere subito chi si cela dietro) quale sia il piano digitale che faccia per lui...

A prescindere dal dibattito specifico, concordo integralmente
Nella migliore delle ipotesi quello che viene fuori è il dato statistico su quale sia lo strumento più venduto tra una determinata tipologia di utenti accomunati da determinate esigenze, limitato alla platea di chi ha risposto.
Parametro senz'altro significativo ma certo non esaustivo, perlomeno a mio modo di vedere.
Certamente, ma di stage piano da prendere in considerazione in quel momento ce n'erano 2/3 e per le esigenze di chi ne voleva fare un uso prevalentemente classico ...ne rimaneva 1.
Se avesse detto "vado in tour con la Pausini..." certamente Roland avrebbe fatto meglio.
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 3449
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 95  

08-11-18 16.21

orange1978 ha scritto:
sono richieste un po surreali...gia per come la vedo io uno che è diplomato qui laureato la ed è una vita che studia gezz non ha bisogno di chiedere in un forum di gente sconosciuta (nel senso che vedi un nick ma non puoi sapere subito chi si cela dietro) quale sia il piano digitale che faccia per lui.

mi tocca darti ragione! emo

  • mike71
  • Membro: Senior
  • Risp: 380
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 18  

08-11-18 16.32

orange1978 ha scritto:
si spera abbia maturato l'esperienza necessaria per capire semplicemente entrando in un negozio e suonandolo cinque minuti quale sia il modello che piu si avvicina alla risposta di un vero pianoforte a coda o verticale, se sei diplomato avrai passato anni e anni sullo strumento vero e ne conoscerai i mezzi espressivi tanto da poter capire se un pianoforte digitale sia veritiero oppure no.

Se tu abiti in un posto lontano da negozi forniti, magari anche se sei esperto può essere utile sapere che ci sono dei prodotti interessati e quindi andare da un negoziante che li tratta invece di fermarsi al "solito". Se uno abita a Leini' e va da Verde non trova le Studiologic, e quindi se nessuno gli dice nulla non pensa di andare da Scavino a Torino (visto anche che a parcheggiare lì attorno è un delirio) a provarla ma si accontenta di provare Yamaha, Roland, Dexibell e Korg. E o non trova la sua tastiera ideale o si accontenta...
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7320
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 619  

08-11-18 17.13

@ benjomy
orange1978 ha scritto:
sono richieste un po surreali...gia per come la vedo io uno che è diplomato qui laureato la ed è una vita che studia gezz non ha bisogno di chiedere in un forum di gente sconosciuta (nel senso che vedi un nick ma non puoi sapere subito chi si cela dietro) quale sia il piano digitale che faccia per lui.

mi tocca darti ragione! emo

...
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

09-11-18 09.44

vin_roma ha scritto:
o, anzi, sono il primo a dire che oramai sono diventato un "cesso" pianisticamente parlando e quando sento l'entusiasmo e la qualità di alcuni qui dentro non faccio altro che levare tanto di cappello e magari dovrei farlo anche per te perché magari "me dai 'na pista..."


Da quel poco che ti ho sentito suonare, se tu davvero sei un cesso, molti di noi, io compreso, facciamo parte della cosa che finisce nello scarico.........
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15014
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1382  

09-11-18 09.47

@ lipzve
vin_roma ha scritto:
o, anzi, sono il primo a dire che oramai sono diventato un "cesso" pianisticamente parlando e quando sento l'entusiasmo e la qualità di alcuni qui dentro non faccio altro che levare tanto di cappello e magari dovrei farlo anche per te perché magari "me dai 'na pista..."


Da quel poco che ti ho sentito suonare, se tu davvero sei un cesso, molti di noi, io compreso, facciamo parte della cosa che finisce nello scarico.........
emo
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

09-11-18 09.52

Certo eh che se colui che ha deciso di andarsene legge questo topic non è che cambi idea....
state litigando, ossia confermando che ha ragione.

Qui non si tratta di libertà di opinione ma anche di rispetto.
Hitler ti lasciava avere la tua opinione? Certo che si, solo che ti faceva fuori. Vabbè è solo un piccolo dettaglio.

qui non siamo certo a quei livelli, ci mancherebbe! Però se uno non la pensa come te, è facile nascano dissidi. Cosa che non ho mai capito.

IOS vs Android, Nikon vs Canon, Amd vs Intel, e (magari un po' meno) tardone vs carne fresca.

Ma dico io, ma se sono contento della mia Nikon, della mia Fa08, ma che cavolo me ne importa di convincere anche il mio interlocutore?
Se poi lo convinco, la mia FA suona meglio? Se non lo convinco, suona peggio?
Se modx è meglio della FA08, ma a me, se ne sono soddisfatto, che me ne importa?

Non capisco questa mentalità, e la conferma di ciò è di provare a cercare un flame che mi coinvolga. Non troverete nulla, a meno che non sia stato attaccat sul personale.

Se a Or---78 gli caga il cazzo la Kronos, e io ce l'ho e ne sono soddisfatto, perchè devo mettermi a insultarlo? Suvvia.
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 865
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 25  

09-11-18 10.22

lipzve ha scritto:
Se a Or---78 gli caga il cazzo la Kronos, e io ce l'ho e ne sono soddisfatto, perchè devo mettermi a insultarlo? Suvvia

Allo stesso modo vien da dire, se tale tastiera ti caga il cazzo per motivi tuoi, perché continui a ribadirlo qui? emo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 1896
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 105  

09-11-18 10.32

lipzve ha scritto:
... Ma dico io, ma se sono contento della mia Nikon, della mia Fa08, ma che cavolo me ne importa di convincere anche il mio interlocutore?...


Elementare Watson.
Perché evidentemente, dentro di me, so di non esserne così convinto.
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

09-11-18 11.20

@ giosanta
lipzve ha scritto:
... Ma dico io, ma se sono contento della mia Nikon, della mia Fa08, ma che cavolo me ne importa di convincere anche il mio interlocutore?...


Elementare Watson.
Perché evidentemente, dentro di me, so di non esserne così convinto.
e quindi si ritorna al nodo della questione, il parere di un altro farà suonare diversamente la mia tastiera?
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1685
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 32  

09-11-18 11.21

@ markelly2
lipzve ha scritto:
Se a Or---78 gli caga il cazzo la Kronos, e io ce l'ho e ne sono soddisfatto, perchè devo mettermi a insultarlo? Suvvia

Allo stesso modo vien da dire, se tale tastiera ti caga il cazzo per motivi tuoi, perché continui a ribadirlo qui? emo
Occorre analizzare il contesto.
Se vengo qui e scrivo un post denigrando la kronos, allora posso anche tenermelo per me, ma se per esempio risponde a un parere, o nel contesto di un discorso... non penso abbia fatto nulla di male
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 865
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 25  

09-11-18 11.43

@ lipzve
Occorre analizzare il contesto.
Se vengo qui e scrivo un post denigrando la kronos, allora posso anche tenermelo per me, ma se per esempio risponde a un parere, o nel contesto di un discorso... non penso abbia fatto nulla di male
Infatti.
Sì deve discutere senza litigare.

Infervorarsi per oggetti che possediamo ma non abbiamo creato noi, è ridicolo.
Il forumer inventore del Vb3 non è sempre qui a lodare il suo prodotto denigrando quelli altrui, avendone ben donde, perché sa che alla lunga ci renderebbe il Vb3 antipatico.
E se non lo fa lui, perché dovremmo farlo noi?
  • tsuki
  • Membro: Expert
  • Risp: 3030
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 174  

09-11-18 12.24

Tenete presente che uno certe volte chiede pareri perché-veramente- magari ha provato 1000 strumenti diversi ma non ha la possibilita' di provare magari un determinato strumento.Ad esempio,dalle mie parti NON ESISTE KAWAI!!! Io ho provato ed usato praticamente di tutto,ma KAWAI elettronici mai!!!! (acustici si)....E quando anziché avere pareri che lo illuminino un po' legge magari una diatriba,una serie di risposte polemiche e pepate,ci rimane male... uno pensa "ma io volevo solo sapere come va secondo questi bravi colleghi la meccanica..." quindi eviterei comunque e sempre la polemica fine a sé stessa.Indubbiamente se chi scrive è uno che ha studiato musica tutta la vita e suona ed ha suonato a certi livelli,TV,Concerti e quant'altro,deve essere conscio che dare un suo giudizio comporta una certa responsabilita'.... Se a me Vin Roma o altri mi dicono "questo strumento ha questi pregi,e questi difetti" io apro decisamente bene le orecchie,e cosi' altri che bazzicano qui; naturalmente possiamo anche avere differenze di opinioni,ma resta sempre la validita' dell'interlocutore.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 1896
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 105  

09-11-18 12.46

tsuki ha scritto:
... Se a me Vin Roma o altri mi dicono "questo strumento ha questi pregi,e questi difetti" io apro decisamente bene le orecchie...

Certamente caro Tsuki, tuttavia il punto è un altro. Se, ad esempio perché non mi permetterei mai di farlo, io controbattessi a Vin Roma in merito ai pianoforti a coda, l'unico effetto sarebbe rendermi ridicolo; tuttavia se anche nell'Empireo abitato da Vin Roma (ed altri, per carità) ma non da me, c'è che sceglie lo Steinway piuttosto che il Fazioli o il Bosendorfer, ciò significa che evidentemente anche "lassù" esiste un imprescindibile tasso di soggettività. E non mi riferisco al solo mero possesso dello strumento che, di per se, vuol dire poco.
  • tsuki
  • Membro: Expert
  • Risp: 3030
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 174  

09-11-18 12.50

Ma certo che esiste anche a quei livelli....Ho un amico che vive facendo il concertista di Classica in tutto il mondo che predilige Yamaha,per lui e la sua articolazione tecnica è il Top....Altri che ho conosciuto amano il classico Stenway,altri stravedono per il Fazioli...... Siamo sempre uomini no? Anche i piu' evoluti professionalmente....
  • mike71
  • Membro: Senior
  • Risp: 380
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 18  

09-11-18 12.51

markelly2 ha scritto:
Sì deve discutere senza litigare.

Infervorarsi per oggetti che possediamo ma non abbiamo creato noi, è ridicolo.

https://www.ietf.org/rfc/rfc1855.txt Roba di venti anni fa eppure in alcuni punti attualissima. Come questi due:
- A good rule of thumb: Be conservative in what you send and
liberal in what you receive. You should not send heated messages
(we call these "flames") even if you are provoked. On the other
hand, you shouldn't be surprised if you get flamed and it's
prudent not to respond to flames.
- Remember that the recipient is a human being whose culture,
language, and humor have different points of reference from your
own. Remember that date formats, measurements, and idioms may
not travel well. Be especially careful with sarcasm.

Sfortunatamente l'etica da BBS e della Internet vecchia si è ormai persa grasie ai cosiddetti social media e le persone putroppo si sono abituate ad avere reazioni rapide e nervose. Ripeto che comunque anche venti anni fa c'erano i rompiscatole ed i trolloni. Per fortuna esistevano dei meccanismi per ignorare certi personaggi. E' molto umano essere convinti delle proprie opinioni, e monitor e tastiera sono molto innaturali come mezzo comunicativo, e tagliano tutta la reazioni altrui che permettono di calibrare la risposta. L'altro grosso problema è che sulle mailing list se ci sono troppi messaggi poco interessanti i messaggi sinteressanti si perdono. Facebook è terribile in questo, ma molti forum e gruppi tendono ad essere così. Io non sono mai andato su whatsapp e su instagram quindi non so come sia la situazione lì, di sicuro ho abbandonato twitter per il rapporto s/n