Ancora devo scegliere

  • greg
  • Membro: Expert
  • Risp: 2039
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 50  

13-11-18 14.29

Premesso che la notte porta consiglio, in un precedente post chiedevo se scegliere Dexibel SX7 o eventuale VST...... Ho apprezzato le vostre risposte anche se ne attendevo qualcuna in più.
Ora, direte, perché riaprirne un altro? Semplice, la domanda diventa ulteriormente più specifica.
Mi intrigherebbe l'idea del nuovo S9 della Dexibell, chi sa, apprezzerei un parallelo con lo Stage Clavia......
Devo capire il miglior abbinamento con un analogico puro come il Moog One, di cui sto pianificando l'acquisto....... Dopo l'esperienzanza fantastica col Voyager, comunque ho intenzione di far decantare il tutto...... Non voglio fregiarmi di un modello da prima uscita, attendo una seconda ondata, ho tempo, voglio capire l'esistenza di eventuali difetti...... La spesa non è indifferente. Nel contempo pensavo di farmi le ossa su un polifonico tipo OB6 oppure REV2 Sequencial, in enrambi i casi opterei ovviamente per la versione a modulo.
Spiegate le mie ragioni, datemi appunto dritte su di uno stage piano-simul Hammond. Grazie
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8590
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 547  

13-11-18 14.38

boh non so a me non fa impazzire quel dexibell che dici tu anche se sicuro é valido....io penso opterei piu per un clavia nord stage 3 (se dovessi scegliere per me intendo).

sul moog one é una spesa direi molto impegnativa, io dalle demos che ho sentito manco per il cazzo ci penso per adesso, poi magari me ne innamorero in futuro ma allo stato attuale mi sembra ingiustificata come spesa, e con quei soldi si possono prendere cose ben piu utili.
  • greg
  • Membro: Expert
  • Risp: 2039
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 50  

14-11-18 15.51

@ orange1978
boh non so a me non fa impazzire quel dexibell che dici tu anche se sicuro é valido....io penso opterei piu per un clavia nord stage 3 (se dovessi scegliere per me intendo).

sul moog one é una spesa direi molto impegnativa, io dalle demos che ho sentito manco per il cazzo ci penso per adesso, poi magari me ne innamorero in futuro ma allo stato attuale mi sembra ingiustificata come spesa, e con quei soldi si possono prendere cose ben piu utili.
Ne approfitto, e il Kurzweil Forte come lo poni rispetto al Nord? Grazie
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8590
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 547  

14-11-18 17.27

@ greg
Ne approfitto, e il Kurzweil Forte come lo poni rispetto al Nord? Grazie
beh lo pongo come un bello strumento molto molto piu completo e potente (infinitamente) ma tutta questa potenza é difficilmente sfruttabile ai comuni mortali.

clavia é piu immediato, piu limitato ma suona out of the box, i pianoforti acustici ed elettrici sono superiori al forte e sempre aggiornabili, gratis! il forte ha tre giga e mezzo di ram caricabile....ma i suoni dove cazzo li prendi?
dovresti convertire libreria akai, roland, vecchie....o affidarti a nuove librerie, comprandole...clavia ti connetti al sito e dici "mi serve un piano verticale, che cosa scelgo?" ascolti le demo, quello che ti sembra piu utile lo scarichi gratis e fine del film, e questo vale per tutti i suoni non solo i pianoforti.

le clavia sono strumenti semplici pensati per un musicista, che non vuole perdere troppo tempo a programmare, ma a suonare, tanto per dire, gli effetti kurzweil sono eccellenti e complessi all invero simile ma assegnare e gestire un kdfx non é immediato.
clavia nord stage invece ha pochi effetti, simili come concetto ai pedalini dei chitarristi con due max tre manopoline e parametri....vuoi un riverbero? premi reverb, scegli l'algoritmo e dosi la quantitá....con kdfx hai venti parametri, pre delay, reflections, absorb, time etc etc etc come un riverbero da studio, piu versatile ma dal vivo piu lento.

le differenze stanno solo qui, poi timbricamente secondo me la clavia ha dei campioni piu "europei", cioe piu da musica pop inglese, quei suoni vintage che nelle produziini sono tornati di moda negli ultimi 20 anni....kurzweil suona piu tecnologia ma comunque non giapponese essendo americana come pedigree fa un po da ponte tra le due filosofie, ma ultimamente si sta un po allontanando.

per dire un tempo si diveva ahhh cazzo kurzweil ha dentro due tre campioni di mellotron stupendi, li usano i pinch floid minchia zioooo....ste cazzate cosi.

é vero....nel 1996....ora clavia ha tutta la libreria ufficiale Mellotron e Chamberlin gratis!

quindi attenzione, valuta anche il tipo di CONTENT che ti viene dato, un po come dire tra playstation, xbox o nintendo quale scelgo? al di la dei 4k dipende molto dalle esclusive e dai giochi in generale, una console potentissima ma con il 99% dei giochi che non piacciono come concetto non é una buona scelta, allo stesso modo io valuterei quando compro una tastiera per suonare QUANTA ROBA MI DANNO CHE POSSO UTILIZZARE SUBITO?
non perche sia o non sia valida ma perche serve A ME, al genere di musica che faró....e li devi vedere tu, mio consiglio ascolta bene le demo del forte e poi connetti sul sito e dai un occhiata alla piano library e sample library nord, e ti farai un idea di cosa ti viene dato all'acquisto delle due macchine.

poi....se cerchi un sistema che faccia da stage piano e allo stesso tempo gestisca 12 zone midi con controllers e program changes, split e layers complessi, clavia non va bene a prescindere, li kurzweil vince su tutti per esempio, ma queste sono tutte domande alle quali solo tu puoi rispondere, e ricordati che le clavia sono si limitate ma non perche sono indietro, perche vengono progettate per essere cosi, semplici e scarne altrimenti diventerebbero come montage o kronos, che non é la filosofia di nord keyboards/clavia.