Latin-jazz: Dexibell s3 o Electro 6hp

  • Bollani73
  • Membro: Senior
  • Risp: 124
  • Loc: Chieti
  • Status:
  • Thanks: 20  

11-09-18 08.11

Ciao, stiamo avviando un progetto in quartetto (Basso Batteria Sax Piano) con un repertorio che sostanzialmente si basa su standards jazz alcuni dei quali rivisitati con sonorità latin e funky.
Fondamentalmente ho bisogno di Piano acustico e principali elettrici.
A prescindere dal prezzo quale secondo voi è più adatto al repertorio che dobbiamo affrontare, valutando oltre ovviamente la qualità di suono e tastiera anche la praticità dell'interfaccia utente e altre considerazioni che magari ho inconsapevolmente trascurato?
Grazie per i contributi che darete.
  • anonimo
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12063
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 380  

11-09-18 08.28

ci sono 600/700€ di differenza, da possessore di NE5HP ti consiglio il nord e viste le differenze con il 6 puoi tranquillamente stare su un NE5hp usato
  • Bollani73
  • Membro: Senior
  • Risp: 124
  • Loc: Chieti
  • Status:
  • Thanks: 20  

11-09-18 08.39

@ anonimo
ci sono 600/700€ di differenza, da possessore di NE5HP ti consiglio il nord e viste le differenze con il 6 puoi tranquillamente stare su un NE5hp usato
Ti trovi bene con la tp100?
Quale campione di acustico usi?
Hai provato il dexibell?

Scusa le domande ma mi fido molto del tuo parere 😉
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 5222
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 349  

11-09-18 08.46

Bollani73 ha scritto:
altre considerazioni che magari ho inconsapevolmente trascurato?

Uno strumento bitimbrico(electro) può andare bene ma non sempre, anche la mancanza di PB e MW potrebbe rivelarsi scomoda, dexibell invece ce li ha.anche come master é piu performante, inoltre adesso é possibile usarlo come interfaccia audio per computer. (basta un solo cavo per interfacciarlo)
Dexibell prende paga a livello organi jazz e sulla sezione synth, anche se è possibile caricare soundfont personalizzati sul dexibell. E nuove librerie dal sito dexibell.
  • anonimo
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12063
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 380  

11-09-18 08.56

@ Bollani73
Ti trovi bene con la tp100?
Quale campione di acustico usi?
Hai provato il dexibell?

Scusa le domande ma mi fido molto del tuo parere 😉
si mi trovo bene con il tasto del hp e con il peso emo
uso l'italian
ho provato il dexibell appena uscito ma ora il campione di piano è migliorato, però non è questo il motivo per cui ti consiglio il nord ma per i comandi tutti fuori che ti permettono di fare modifiche al volo in brevissimo tempo, hai tutto a portata di mano.
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 2828
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 139  

11-09-18 10.24

@ anonimo
si mi trovo bene con il tasto del hp e con il peso emo
uso l'italian
ho provato il dexibell appena uscito ma ora il campione di piano è migliorato, però non è questo il motivo per cui ti consiglio il nord ma per i comandi tutti fuori che ti permettono di fare modifiche al volo in brevissimo tempo, hai tutto a portata di mano.
Ho dovuto compiere la stessa scelta e ho optato per Nord senza il minimo dubbio, anche se nel mio caso, si è trattato di un Nord Piano 2 hp. Ho provato Dexibel tentando di farmelo piacere, ma non è andata, mentre Nord la conosco da tempo e vai sul sicuro.
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 1702
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 136  

11-09-18 11.05

Tra le due direi nord, perché avendo tanti pianoforti almeno uno in genere piace. Io uso il royal d, e a dire il vero è l'unico che ritengo suonabile, almeno in live. Stessa cosa per i piani elettrici. Su dexibell hai meno scelta, ma forse ha dei piani acustici migliori.
Il problema semmai con un repertorio simile è la tp100, che è tra le pesate peggiori in circolazione. È comunque suonabile, ma meglio che la provi prima dell'acquisto. Certo se si vuole la leggerezza e quella qualità del suono non ci sono molte alternative. Io ho il nord stage 2 ex HP, e vorrei cambiarlo per il tasto, ma di alternative che mi convincono per ora non ne vedo
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10001
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 460  

11-09-18 11.26

Quest'affare e' un gran bel " susamiello " e devo dire che suona alla grande.Possiede tutti i requisiti che cerchi , pesa poco ed e' un prodotto ITALIANO !
emo
  • Bollani73
  • Membro: Senior
  • Risp: 124
  • Loc: Chieti
  • Status:
  • Thanks: 20  

11-09-18 16.14

@ clouseau57
Quest'affare e' un gran bel " susamiello " e devo dire che suona alla grande.Possiede tutti i requisiti che cerchi , pesa poco ed e' un prodotto ITALIANO !
emo
Magari il Crumar...
Ho ristretto la scelta a quei due per via del peso...
Vorrei portare lo strumento anche alle prove e quindi la leggerezza è un requisito fondamentale.
  • cd1958
  • Membro: Senior
  • Risp: 343
  • Loc: Bolzano
  • Status:
  • Thanks: 11  

11-09-18 18.42

@ Bollani73
Magari il Crumar...
Ho ristretto la scelta a quei due per via del peso...
Vorrei portare lo strumento anche alle prove e quindi la leggerezza è un requisito fondamentale.
Ho dexibell s7 da 2 anni. Se cerchi piani acustici ed elettrici, cerca di provarlo. Mi trovo benissimo. E i nuovi suoni platinum, da provare. In arrivo altri Rhodes e classic Italian piano. Poi I gusti sono troppo personali. Bene sentire i pareri ma alla fine è il tuo orecchio che decide.
  • Bollani73
  • Membro: Senior
  • Risp: 124
  • Loc: Chieti
  • Status:
  • Thanks: 20  

11-09-18 18.56

@ cd1958
Ho dexibell s7 da 2 anni. Se cerchi piani acustici ed elettrici, cerca di provarlo. Mi trovo benissimo. E i nuovi suoni platinum, da provare. In arrivo altri Rhodes e classic Italian piano. Poi I gusti sono troppo personali. Bene sentire i pareri ma alla fine è il tuo orecchio che decide.
Una curiosità: al cambio di suono o di preset, tenendo il sustain premuto, c'è lo stacco del suono?
  • cd1958
  • Membro: Senior
  • Risp: 343
  • Loc: Bolzano
  • Status:
  • Thanks: 11  

11-09-18 21.58

@ Bollani73
Una curiosità: al cambio di suono o di preset, tenendo il sustain premuto, c'è lo stacco del suono?
Non saprei dirti. Non ci ho mai provato, mai avuta occasione né mai sentita la necessità di farlo. Da 40 anni suono in giro ma mai provato a far cambio di suono con sustain premuto con dexibell. Con tastiere arranger possedute e che ho, su certe senti lo stacco del suono (il nuovo suono entra a volume alto ma si sovrappone a suono precedente), su altre semplicemente i due suoni si sovrappongono. Quando uso dexibell, cambio brano e cambio suono. Proverò.
  • Dadopotter
  • Membro: Senior
  • Risp: 418
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 20  

11-09-18 22.16

Vai di electro, poi ti prendi una masterina semipesata per suonare gli organi e te la godi alla grande!

A me dexibel convince ancora poco, non tanto per il design (comunque migliorabile) ma poi che altro per gli organi che non mi piacciono proprio e qualche difettuccio su alcune note che “squillano” di più in alcuni modelli rispetto alle altre (a ari volume)
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1248
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 234  

11-09-18 23.39

Se il Budget a quanto ho capito è di 1700 Euro e più, forse io proverei a cercare una Ns2 usata.
Hai la qualità dell'Electro ma sicuramente meno limiti di Layer e Split, una sezione Synth superiore, Modulation Wheel e Pitch Bend.
Potresti trovarlo intorno ai 1800 e secondo me su quella cifra è decisamente un ottimo acquisto.
  • Samu
  • Membro: Guest
  • Risp: 98
  • Loc: Catania
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-09-18 12.56

@ Bollani73
Una curiosità: al cambio di suono o di preset, tenendo il sustain premuto, c'è lo stacco del suono?
No, non c'è stacco al cambio suoni
  • Bollani73
  • Membro: Senior
  • Risp: 124
  • Loc: Chieti
  • Status:
  • Thanks: 20  

13-09-18 19.23

@ Samu
No, non c'è stacco al cambio suoni
Grazie, altra ottima feature!!
Sono quasi convinto e risparmierei un po' rispetto alla Electro (pur sapendo della diversa rivendibilità della Nord).
Altri consigli?
  • MiLord
  • Membro: Senior
  • Risp: 893
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 25  

14-09-18 16.05

Pianolaio ha scritto:
proverei a cercare una Ns2 usata

Bollani73 ha scritto:
Altri consigli?


Beh altri consigli secondo me sono superflui emo
Su quella cifra per me la nord stage 2 è il top. Anzi per me lo era già quando costava di più emo
Se ti piace l'electro, con la nord stage 2 ha la stessa qualità ma è molto più potente. Ci si avvicina ora la 6, ma per quel prezzo se ti fidi dell'usato vai di stage come ti hanno detto emo
All'electro manca la stessa possibilità che hai di fare layer come nello stage, o comunque nell'ultimo modello è limitata. Stessa cosa per gli split e gestione del suono con la funzione morph che nello stage si può fare in 3 modi contemporaneamente. Non hai la levetta del pitch e la rotellina della modulation per me necessarie alla sezione synth, che nello lo stage sono presenti, mentre nell'electro no. Certo se si guarda al nuovo uno può dire a ragione che oltre 3500 euro sono davvero troppi rispetto l'electro, se non si usano tutte le funzioni, però ora a circa la metà il paragone non regge. E poi secondo me quando le hai, le funzioni le usi emo, non si parla di avanzate funzioni da workstation, ma di quelle pratiche che servono per suonare vari generi.
Ah, l'assenza di stacco nei suoni tenendo premuto il pedale credo lo facciano moltissime tastiere se non tutte, no?
Anche con le nord puoi
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 1702
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 136  

14-09-18 16.16

@ MiLord
Pianolaio ha scritto:
proverei a cercare una Ns2 usata

Bollani73 ha scritto:
Altri consigli?


Beh altri consigli secondo me sono superflui emo
Su quella cifra per me la nord stage 2 è il top. Anzi per me lo era già quando costava di più emo
Se ti piace l'electro, con la nord stage 2 ha la stessa qualità ma è molto più potente. Ci si avvicina ora la 6, ma per quel prezzo se ti fidi dell'usato vai di stage come ti hanno detto emo
All'electro manca la stessa possibilità che hai di fare layer come nello stage, o comunque nell'ultimo modello è limitata. Stessa cosa per gli split e gestione del suono con la funzione morph che nello stage si può fare in 3 modi contemporaneamente. Non hai la levetta del pitch e la rotellina della modulation per me necessarie alla sezione synth, che nello lo stage sono presenti, mentre nell'electro no. Certo se si guarda al nuovo uno può dire a ragione che oltre 3500 euro sono davvero troppi rispetto l'electro, se non si usano tutte le funzioni, però ora a circa la metà il paragone non regge. E poi secondo me quando le hai, le funzioni le usi emo, non si parla di avanzate funzioni da workstation, ma di quelle pratiche che servono per suonare vari generi.
Ah, l'assenza di stacco nei suoni tenendo premuto il pedale credo lo facciano moltissime tastiere se non tutte, no?
Anche con le nord puoi
No, nord il passaggio senza stacco lo fa solo con nord stage 3 e nord electro 6. È sempre stata criticata per questa mancanza.

Comunque la nord stage 2 che suggerisci di pesate c'é la Ha76 e la Ha88, la prima pesa 16.5kg la seconda 18,5. Rispetto alle nord HP (electro oppure stage 2 ex o 3) o dexibell è un bel po' di peso in più. A quel peso ci sono altri marchi validi a quel punto.
  • MiLord
  • Membro: Senior
  • Risp: 893
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 25  

14-09-18 16.43

hrestov ha scritto:
No, nord il passaggio senza stacco lo fa solo con nord stage 3 e nord electro 6

Non parlo della funzione seamless transition che è nuova e che ti permette di cambiare suono in ogni condizione.
Ma se ho un suono, un tappeto di archi, o un accordo (ovviamente non un arpeggio) e tengo premuto il pedale del sustain, e nel mentre cambio suono, non si sente lo stacco neanche in tastiere più vecchie. Rilasciato il pedale è possibile suonare il nuovo suono. Forse si può fare addirittura fra due programs, ma qui dovrei provare perchè non ne sono sicuro.
Mi sembra che la domanda di bollani73 sia riferita a questo
Bollani73 ha scritto:
Una curiosità: al cambio di suono o di preset, tenendo il sustain premuto, c'è lo stacco del suono?


In più, volendo, con la funzione morphing puoi passare da un suono all'altro senza stacco. Ovviamente non è la stessa cosa, ma va in base al genere che si suoni. Se devi gestire complicate parti soliste orchestrali e non puoi staccare mani e piedi mentre suoni allora ok.
Per il jazz però penso sia sufficiente. Forse è più il pop che necessità di questa nuova funzione. Io suonando funk e rock, o blues, non ne sento la necessità.

Morph

E, con lo stage, si possono gestire sei suoni contemporaneamente con la rotellina, oppure con il pedale di espressione, oppure con entrambi simultaneamente ma con parametri differenti (due pianoforti che siano acustici o elettrici, due synth fra in quali quelli creati personalmente o i campioni interni o scaricati, e due organi).
Volendo, ma proprio volendo, il morph si può gestire anche con l'aftertouch per un ulteriore cambio o gestione del suono. Anche simultaneamente agli altri due modi.

Il dexibell s7 pesa 17,5 Kg se vuoi la 88 tasti
Il dexibell s3 no, come peso è ottimo anche se bisogna vedere com'è appunto la pesatura. 10 kg per la 73 tasti, ma non ha sezione organi se non sbaglio, e non penso abbia le stesse funzioni live e di editing synth
Il dexibell s9 20kg

Gli altri prodotti non mi sembra rientrino nella categoria stage piano come il nord stage