Yamaha P-515

  • Fabri72
  • Membro: Senior
  • Risp: 481
  • Loc: Alessandria
  • Status:
  • Thanks: 33  

09-07-18 13.42

Buongiorno a tutti. Mi sembra non se ne sia ancora parlato.
Il nuovo P-515 prende il posto del P-255.
22 kg, tastiera in legno, 256 note di polifonia.

Tratto dal sito:
Con il P-515 puoi avere il meraviglioso e ricercato suono dei pianoforti a coda da concerto Yamaha CFX e Bösendorfer Imperial.
Grazie a più di 500 suoni, il P-515 offre una vasta selezione di voci tra cui scegliere, divenendo lo strumento perfetto per creare e per suonare qualsiasi genere musicale.
Il P-515 ha una tastiera Natural Wood X (NWX), creata utilizzando l’esperienza senza paragoni che Yamaha ha acquisito in più di un secolo di manifattura dei pianoforti acustici migliori al mondo. Questa tastiera, combinata con il non plus ultra della tecnologia digitale, offre sensazioni pianistiche che solo Yamaha poteva garantire.
Il design elegante, ma compatto e portatile, rende il P-515 un elemento affascinante per la tua casa e uno strumento affidabile e accattivante sul palco.
  • donnye
  • Membro: Expert
  • Risp: 1558
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 72  

09-07-18 14.41

@ Fabri72
Buongiorno a tutti. Mi sembra non se ne sia ancora parlato.
Il nuovo P-515 prende il posto del P-255.
22 kg, tastiera in legno, 256 note di polifonia.

Tratto dal sito:
Con il P-515 puoi avere il meraviglioso e ricercato suono dei pianoforti a coda da concerto Yamaha CFX e Bösendorfer Imperial.
Grazie a più di 500 suoni, il P-515 offre una vasta selezione di voci tra cui scegliere, divenendo lo strumento perfetto per creare e per suonare qualsiasi genere musicale.
Il P-515 ha una tastiera Natural Wood X (NWX), creata utilizzando l’esperienza senza paragoni che Yamaha ha acquisito in più di un secolo di manifattura dei pianoforti acustici migliori al mondo. Questa tastiera, combinata con il non plus ultra della tecnologia digitale, offre sensazioni pianistiche che solo Yamaha poteva garantire.
Il design elegante, ma compatto e portatile, rende il P-515 un elemento affascinante per la tua casa e uno strumento affidabile e accattivante sul palco.
Forse un rivale del cp4?
Prodotto interessantissimo....
Tra poco cambierò piano digitale e questo potrebbe essere l'alternativa al mp11 kawai che vorrei tanto prendere...
Grazie della segnalazione!
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 5024
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 333  

09-07-18 16.02

Azz...che prodotto originale..mai visto in Yamaha una roba del genere.emo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8436
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 539  

09-07-18 16.03

no con il cp4 proprio non c'entra una jolla!

vederlo cosi sembra molto interessante ma piu che cp4 pare essere un po la risposta yamaha al kawai es7/8, ossia quel tipo di strumento da casa, aule di musica, scuola di canto etc...che puoi comprare con o senza il suo stand che lo trasforma all occorrenza in uno strumento dal look piu simile a un vero piano e quindi meno invasivo se messo in un salotto....ma che a differenza di un analogo pianoforte digitale a mobile puo essere facilmente smontato e trasportato, staccandolo dallo stand e quindi volendo puo essere portato on stage magari per un saggio di musica scolastico o recital....ma non certo a un concerto pop/rock.

i suoni vedendo il display e le funzioni saranno sostanzialmente quelli dei modelli yamaha a mobile con il cfx e bosendorfer, piani elettrici pessimi per non dire osceni.

il cp4 é un altro pianeta derivando dalla cp1/5 possiede lo spectral component modeling che é ben diverso, poi magari il bosendorfer che ho suonano tantooooo in negozio provandomi molti modelli a mobiþe yamaha, per studiare é un po meglio del cp4 ma secondo me no....alla fine il cfx é il piu bilanciato, l'altro é molto scuro, troppo.

i tre suoni del cp4 o del cp1 sopratutto (che sono solo due) per me sono moltooo piu performanti, dal vivo e in studio, gli elettrici proprio sono imparagonabili se questo strumento avesse gli stessi elettrici dei modelli a mobile.

inoltre cp4 ha molte piu funzioni, come l'emulazione dei preamplificatori microfonici, sostanzialmente come il cp1, cioe per chi va sul palco la cp4 ha numerose funzioni si per quel che riguarda personalizzazione dei parametri e degli effetti, sia come master controller.

in sostanza secondo me per chi cerca uno strumento da piazzarsi senza occupare troppo spazio in cameretta, o nel salotto, o nella stanzina studio di casa, va da dio....come strumento da palco direi decisamente no!

interessante la tastiera natural wood, ma comunque poi pesa ben 22 kg, il cp4 per dire ha una tastiera scaled e triplo sensore in legno ma ne pesa solo 17 e ha anche le uscite bilanciate.

magari poi questa meccanica é superiore al cp4 o al cp1 peró si perdono caratteristiche fondamentali in termini di funzioni che in uno stage piano oggi sono imprescindibili.
  • losfogos
  • Membro: Guru
  • Risp: 7304
  • Loc: Lecce
  • Status:
  • Thanks: 340  

09-07-18 16.05

Costera' non poco e avra' senz'altro la consueta coppia di campionamenti di gran-coda fatti bene.

Ma come al solito ci metteranno dentro i soliti
fender-rhodes e wurly di plastica. Non manchera' l'immancabile finto-dx7 e lo staccato-heaven come variation, e una pletora di suonini gm che non si capisce come ci si arriva.

Se sara' cosi' sara' l'ennesimo strumento per appassionati e giovani studenti, non adatto al tastierista da palco insomma...1600/2000 euro,
non credo costera' di meno, me vale la pena? Mah...vediamo di provarlo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8436
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 539  

09-07-18 16.11

@ losfogos
Costera' non poco e avra' senz'altro la consueta coppia di campionamenti di gran-coda fatti bene.

Ma come al solito ci metteranno dentro i soliti
fender-rhodes e wurly di plastica. Non manchera' l'immancabile finto-dx7 e lo staccato-heaven come variation, e una pletora di suonini gm che non si capisce come ci si arriva.

Se sara' cosi' sara' l'ennesimo strumento per appassionati e giovani studenti, non adatto al tastierista da palco insomma...1600/2000 euro,
non credo costera' di meno, me vale la pena? Mah...vediamo di provarlo
nono ma é proprio cosi!!!

li conosco a memoria, i modelli yamaha...ne avró provati sei sette per mesi...hanno tutti la stessa interfaccia utente con due campioni cfx e bosendorfer...e upright!

a me non piacciono niente a che vedere con il mio cp1 o cp4, e gli elettrici sono semplicemente terribili, della serie che gli elettrici dentro cubase che gia fanno cagare, quelli che ti regalano , sono moltooo superiori.

é esattamente un piano da casa orientato a chi studia musica classica, sul palco direi quasi inutilizzabile anche perche offre pochissime regolazioni a differenza di uno stage piano serio.

quindi se lo si prende per tenerlo nell aula di musica e fare lezioni di canto oppure accompagnare nelle prove a xfactor o amici i cantanti, va benissimo....come strumento professionale stage assolutamente no.

sentirlo ok ma vedendo l'interfaccia utente e le funxioni é praticamente impossibile ci siano dentro suoni diversi dai modelli a mobile attuali, non avrebbe senso.

il successore del cp4 deve ancora venire, probabilmente nei mesi prossimi ma non sará certo questo, che é una chiara risposta yamaha al kawai es8 (che sinceramente preferisco...)
  • donnye
  • Membro: Expert
  • Risp: 1558
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 72  

09-07-18 16.20

@ orange1978
nono ma é proprio cosi!!!

li conosco a memoria, i modelli yamaha...ne avró provati sei sette per mesi...hanno tutti la stessa interfaccia utente con due campioni cfx e bosendorfer...e upright!

a me non piacciono niente a che vedere con il mio cp1 o cp4, e gli elettrici sono semplicemente terribili, della serie che gli elettrici dentro cubase che gia fanno cagare, quelli che ti regalano , sono moltooo superiori.

é esattamente un piano da casa orientato a chi studia musica classica, sul palco direi quasi inutilizzabile anche perche offre pochissime regolazioni a differenza di uno stage piano serio.

quindi se lo si prende per tenerlo nell aula di musica e fare lezioni di canto oppure accompagnare nelle prove a xfactor o amici i cantanti, va benissimo....come strumento professionale stage assolutamente no.

sentirlo ok ma vedendo l'interfaccia utente e le funxioni é praticamente impossibile ci siano dentro suoni diversi dai modelli a mobile attuali, non avrebbe senso.

il successore del cp4 deve ancora venire, probabilmente nei mesi prossimi ma non sará certo questo, che é una chiara risposta yamaha al kawai es8 (che sinceramente preferisco...)
Grazie del chiarimento Orange.
Io personalmente sono in fase di decisione tra Yamaha cp4,kawai mp7 o mp11...
Mmm....è dura..anche perché ho avuto kawai in passato e i tasti sono qualcosa di eccezionale...
Sui suoi Yamaha però dice la sua....
Anche se io uso principalmente virtual piano.emo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8436
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 539  

09-07-18 16.29

@ donnye
Grazie del chiarimento Orange.
Io personalmente sono in fase di decisione tra Yamaha cp4,kawai mp7 o mp11...
Mmm....è dura..anche perché ho avuto kawai in passato e i tasti sono qualcosa di eccezionale...
Sui suoi Yamaha però dice la sua....
Anche se io uso principalmente virtual piano.emo
leggendo qll che scrivi mi pare di capire che vuoi uno stage piano da palco.

se é cosi lascerei perdere in partenza uno strumento cosi, piuttosto ti giuro kawai es8 suona meglio e ha anche dei bei piani elettrici, stock sembrano un po finti ma appena li fai passare dal suo amp modeling risorgono, ha pochissimi suoni ma sono belli.

ma comunque non sono strumenti pensati x il palco.
  • donnye
  • Membro: Expert
  • Risp: 1558
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 72  

09-07-18 16.35

@ orange1978
leggendo qll che scrivi mi pare di capire che vuoi uno stage piano da palco.

se é cosi lascerei perdere in partenza uno strumento cosi, piuttosto ti giuro kawai es8 suona meglio e ha anche dei bei piani elettrici, stock sembrano un po finti ma appena li fai passare dal suo amp modeling risorgono, ha pochissimi suoni ma sono belli.

ma comunque non sono strumenti pensati x il palco.
Veramente lo userei a casa nel mio studio...
Pensavo da palco perché poi verrà amplificato con degli studio monitor....
Es8 dici?.....
Dovrò studiarmelo bene....
Io comunque adoro l'mp11 kawai...lo trovo spettacolare sia come caratteristiche che come estetica.
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8436
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 539  

09-07-18 16.43

@ donnye
Veramente lo userei a casa nel mio studio...
Pensavo da palco perché poi verrà amplificato con degli studio monitor....
Es8 dici?.....
Dovrò studiarmelo bene....
Io comunque adoro l'mp11 kawai...lo trovo spettacolare sia come caratteristiche che come estetica.
ma per casa io separerei le cose....

cp1 mp11 in un mobile zaor o studiodesk...con mac, convertitori e monitor....per produrre.

pianoforte amplficato e dotato di stand proprio come es8 o altro modello...per studiare nelle ore morte e per leggere e fare esercizi banali

pianoforte acustico....per studiare seriamente il suono e il fraseggio.

io ho fatto cosi.
  • anonimo
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12063
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 380  

09-07-18 16.50

22kg scaffale emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13830
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1710  

09-07-18 17.31

donnye ha scritto:
Io personalmente sono in fase di decisione tra Yamaha cp4,kawai mp7 o mp11...

Non credo manchi molto al successore di CP4, se non altro a livello cronologico ogni 5/6 anni il catalogo viene aggiornato e ormai con CP4 ci stiamo avvicinando.
Forse i Kawai hanno un ricambio dei modelli con intervalli maggiori degli Yamaha.
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7309
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 617  

09-07-18 17.47

@ anonimo
22kg scaffale emo
22 kg x 1600€ di media.

Si, il bello di avere sul palco una tastiera probabilmente solida e sicura e forse totalmente in legno (così dicono).

Ma a 22 kg da scarrozzare sui palchi non ci penserei proprio, non ho più l'età e da tenere a casa c'è di meglio tra i modelli a mobile e anche allo stesso prezzo.

Va be', dai, qualcosa di nuovo dovevano pur presentare...
  • Fabri72
  • Membro: Senior
  • Risp: 481
  • Loc: Alessandria
  • Status:
  • Thanks: 33  

09-07-18 18.32

donnye ha scritto:
Grazie della segnalazione!

emo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8436
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 539  

09-07-18 20.37

@ vin_roma
22 kg x 1600€ di media.

Si, il bello di avere sul palco una tastiera probabilmente solida e sicura e forse totalmente in legno (così dicono).

Ma a 22 kg da scarrozzare sui palchi non ci penserei proprio, non ho più l'età e da tenere a casa c'è di meglio tra i modelli a mobile e anche allo stesso prezzo.

Va be', dai, qualcosa di nuovo dovevano pur presentare...
ehhh...pensa io con il cp1, 27 kg :O
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15005
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1380  

09-07-18 21.34

vin_roma ha scritto:
una tastiera probabilmente solida e sicura e forse totalmente in legno (così dicono).


(dalle specifiche del P515]
NWX (Natural Wood X) keyboard: wooden keys (white only), synthetic ebony and ivory keytops, escapement

(da quelle del CP4)
Natural Wood Graded Hammer (NW-GH) keyboard with Synthetic Ivory Keytops (with real-wood white keys)

per la serie “trova le differenze” emo

Leggendo le caratteristiche al volo, peró, forse la differenza é che quella del 515 ha anche la simulazione dello scappamento, che non leggo sulle pagine equivalenti del CP4 (sará dovuta a quello la “X” ?)
  • Benis67
  • Membro: Guest
  • Risp: 77
  • Loc: Barletta-Andria-Trani
  • Status:
  • Thanks: 12  

10-07-18 00.39

Video Un piano digitale va suonato per poterlo giudicare: in tutti i casi da questa demo mi sembra suoni veramente alla grande.. ps posseggo da un po’ di anni, l’ottimo nonno 👴..il p155
  • losfogos
  • Membro: Guru
  • Risp: 7304
  • Loc: Lecce
  • Status:
  • Thanks: 340  

10-07-18 08.41

@ Benis67
Video Un piano digitale va suonato per poterlo giudicare: in tutti i casi da questa demo mi sembra suoni veramente alla grande.. ps posseggo da un po’ di anni, l’ottimo nonno 👴..il p155
Suonano molto bene i gran-coda come gia' sapevo.
I fender-rhodes sono migliorati rispetto allo standard su questi piani ibridi casa-palco, ma come si puo' ascoltare bene dai medio-alti il suono e' falso: il fender-rhodes non suona certo cosi'.
E poi: perche' mettere ancora imitazioni dal suono orripilante del DX7? Non lo capiro' mai!
Il preset originale del DX aveva un suono molto piu' caldo, ed anche smanettando con gli operatori modulanti (ricordo le classiche modifiche sul 2, frequency-coarse e fine) si ottenevano suoni piu' o meno cristallini ma sempre molto musicali. Il suono della demo e' orribile, e' un FM piano disgraziatoemo
Cosa costa ai progettisti mettere su un DX piano decente? Mah
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8436
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 539  

10-07-18 11.14

@ losfogos
Suonano molto bene i gran-coda come gia' sapevo.
I fender-rhodes sono migliorati rispetto allo standard su questi piani ibridi casa-palco, ma come si puo' ascoltare bene dai medio-alti il suono e' falso: il fender-rhodes non suona certo cosi'.
E poi: perche' mettere ancora imitazioni dal suono orripilante del DX7? Non lo capiro' mai!
Il preset originale del DX aveva un suono molto piu' caldo, ed anche smanettando con gli operatori modulanti (ricordo le classiche modifiche sul 2, frequency-coarse e fine) si ottenevano suoni piu' o meno cristallini ma sempre molto musicali. Il suono della demo e' orribile, e' un FM piano disgraziatoemo
Cosa costa ai progettisti mettere su un DX piano decente? Mah
non é facilissimo campionare fedelmente un fm piano per via delle numerose differenze che la dinamica controllando gli indici di modulazione va a creare sul timbro.

peró é anche vero che clavia in pochi mega ha fatto un emulazione molto convincente del fender rhodes e del wurlitzer, loro utlizzano una tecnologia di compressione proprietaria e il suono alla fine si riduce in pochi mega ma parliamo di un fattore 3:1 non molto diverso da quello che la awm2 offrirebbe anche se la differenza é che clavia non comprime in maniera distruttiva.

la veritá é che di questi pianoforti digitali da casa sappiamo ben poco in termini di memoria e capacitá della waverom, addirittura il cp1 che utilizza la tecnologia scm che non credo esista sui nuovi essendo sviluppata non da yamaha ma da terze parti (nemmeno su montage é presente!) non sappiamo esattamente quanto occupano i suoni in termini di mega, nessuno sa se il cp1 contenga 64, 128, 256 mega di forme d'onda piuttosto che 1 giga.

....potrebbe essere che in questi piani da casa dando prioritá ai due acustici yamaha lasci ai progettisti ben pochi mega imponendo di metterci piu suoni possibile e appunto penalizzandone la qualita a discapito della quantita.

...oppure potrebbe essere marketing puro, se fanno suoni rhodes e fm troppo belli poi dopo nessuno si compra il cp4 o il montage per casa, cercano di venderti il cp4 per il palco, il montage come supporto al cp4, e poi anche un piano per studiare.

....se ti facessi un bel montage con anche la scm, streaming da usb di centinania di giga di materiale campionato, fmx, tastiera natural wood con scappamento e triplo sensore simile al cp4, e magari peso sotto i 20 kg....alla fine che motivo avresti di prenderti cp4 e montage? all fine vai sul palco solo con quella e magari una master per supporto delle zone midi esterne.

ok stiamo parlando peró di pianoforti da casa, ma anche qui il discorso potrebbe essere che se faccio uno strumento fisso e portatile e all'occorrenza che suona da dio e che ci studi tutto anche il decimo anno di pianoforte....poi a chi lo venderemmo il verticale o l'hybrid?

probabilmente una civiltá evoluta molto evoluta in cui i concetti di marketing e soldo non esistono piu, e che semplicemente si gode i frutti del progresso, concepirebbe gli strumenti ben diversamente da come li intendono oggi.
  • Jerrymusic
  • Membro: Guest
  • Risp: 114
  • Loc: Messina
  • Status:
  • Thanks: 7  

10-07-18 12.00

@ maxpiano69
vin_roma ha scritto:
una tastiera probabilmente solida e sicura e forse totalmente in legno (così dicono).


(dalle specifiche del P515]
NWX (Natural Wood X) keyboard: wooden keys (white only), synthetic ebony and ivory keytops, escapement

(da quelle del CP4)
Natural Wood Graded Hammer (NW-GH) keyboard with Synthetic Ivory Keytops (with real-wood white keys)

per la serie “trova le differenze” emo

Leggendo le caratteristiche al volo, peró, forse la differenza é che quella del 515 ha anche la simulazione dello scappamento, che non leggo sulle pagine equivalenti del CP4 (sará dovuta a quello la “X” ?)
Possedendo il CP4, confermo che non ha il doppio scappamento (recte: la simulazione dello stesso).
Ma è anche vero che in quanto al resto, è davvero un gran bello stage...
Ho caricato i suoni editati da Zucchetti e devo dire che anche gli elettrici sono buoni.