Musica contemporanea cinese/giapponese

  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 24  

18-06-18 18.54

Quali sono i migliori artisti moderni cinesi/giapponesi?
Genere "colto", quindi jazz d'avanguardia, world music, new age, contemporanea (niente pop e roba adolescenziale).
Ogni tanto sento qualche bel brano di quelle parti, ma faccio poi fatica a risalire all'autore- Qualcuno può aiutarmi?
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 4508
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 243  

18-06-18 21.10

Cinese io nada, posso dirti qualcosa sul fronte del Sol Levante

Sicuramente Ryuichi Sakamoto, tra i più noti, poi personalmente mi piacciono i lavori di Joe Hisaishi in ambito cinematografico, essendo grande appassionato dei film di Hayao Miyazaki e Takeshi Kitano. Anche Kenji Kawai mi piace, ha lavorato con Mamoru Oshii (Ghost in The shell capolavoro a 360°)
In ambito jazz "serio" c'è qualche tipo che vedo ogni tanto in qualche video, ma non me li ricordo mai; vale la pena ascoltarsi l'OST di Lupin III di Yuji Ohno, il mio batterista ce l'ha completo in CD (introvabile) e ha alcune tracce pazzesche che purtroppo nel web fai anche fatica a trovarle (becco sempre le solite).
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 24  

18-06-18 22.48

Grazie SimoneKeyB, vado subito a approfondire.
  • akkotyni
  • Membro: Senior
  • Risp: 216
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 19  

18-06-18 23.49

@ markelly2
Quali sono i migliori artisti moderni cinesi/giapponesi?
Genere "colto", quindi jazz d'avanguardia, world music, new age, contemporanea (niente pop e roba adolescenziale).
Ogni tanto sento qualche bel brano di quelle parti, ma faccio poi fatica a risalire all'autore- Qualcuno può aiutarmi?
La pianista edochiana Keiko Matsui, negli album Deep Blue e The Ring (dei primi anni 2000).
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 24  

19-06-18 00.30

@ akkotyni
La pianista edochiana Keiko Matsui, negli album Deep Blue e The Ring (dei primi anni 2000).
Thanks anche a te emo
  • Jojo
  • Membro: Senior
  • Risp: 346
  • Loc: Catania
  • Status:
  • Thanks: 18  

03-08-18 10.32

Posso suggerirti anche la pianista giapponese Hiroko Kokubu
  • lucablu
  • Membro: Senior
  • Risp: 258
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 13  

03-08-18 10.42

@ markelly2
Quali sono i migliori artisti moderni cinesi/giapponesi?
Genere "colto", quindi jazz d'avanguardia, world music, new age, contemporanea (niente pop e roba adolescenziale).
Ogni tanto sento qualche bel brano di quelle parti, ma faccio poi fatica a risalire all'autore- Qualcuno può aiutarmi?
Casiopea (con una "s" sola): band jazz fusion giapponese.
  • lucapianola
  • Membro: Guest
  • Risp: 45
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 4  

03-08-18 10.53

@ markelly2
Quali sono i migliori artisti moderni cinesi/giapponesi?
Genere "colto", quindi jazz d'avanguardia, world music, new age, contemporanea (niente pop e roba adolescenziale).
Ogni tanto sento qualche bel brano di quelle parti, ma faccio poi fatica a risalire all'autore- Qualcuno può aiutarmi?
Ciao, ascolta Yoko Kanno ed anche la sua big band The Seatbelts
è una musicista/compositrice anche di colone sonore di film e serie di animazione giapponesi ...io l'ho coperta per colpa della OST di Cowboy bebop!emo
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 24  

03-08-18 12.11

Thanks a tutti e tre. emo
  • Pianolaio
  • Membro: Expert
  • Risp: 1231
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 229  

03-08-18 12.12

Come pianista in ambito Jazz/Fusion puoi ascoltare qualcosa di Hiromi Uehara.
  • famtomatic
  • Membro: Senior
  • Risp: 201
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 6  

03-08-18 12.31

@ markelly2
Quali sono i migliori artisti moderni cinesi/giapponesi?
Genere "colto", quindi jazz d'avanguardia, world music, new age, contemporanea (niente pop e roba adolescenziale).
Ogni tanto sento qualche bel brano di quelle parti, ma faccio poi fatica a risalire all'autore- Qualcuno può aiutarmi?
KITARO neew age
  • markelly2
  • Membro: Senior
  • Risp: 807
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 24  

03-08-18 12.39

@ Pianolaio
Come pianista in ambito Jazz/Fusion puoi ascoltare qualcosa di Hiromi Uehara.
La Uehara la conosco emo
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

03-08-18 19.44

io ricordo un brano di una band giapponese, un duo tipo jalisse ma in realtá facevano new age/pop tipo enja, enigma....molto molto raffinato con atmosfere quasi celtiche, c'era anche il violino vero.

si chiamavano dido, dovrei avere il loro brano su un cd new age and new sounds...quelle compilation anni 90 le ricordate? li si trovavano molti artisti da tutte le parti del mondo meno convenzionali.

Dido - aurora -

eccoloooo nn credevo si trovasse sul tubo.
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 4508
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 243  

03-08-18 22.23

@ orange1978
io ricordo un brano di una band giapponese, un duo tipo jalisse ma in realtá facevano new age/pop tipo enja, enigma....molto molto raffinato con atmosfere quasi celtiche, c'era anche il violino vero.

si chiamavano dido, dovrei avere il loro brano su un cd new age and new sounds...quelle compilation anni 90 le ricordate? li si trovavano molti artisti da tutte le parti del mondo meno convenzionali.

Dido - aurora -

eccoloooo nn credevo si trovasse sul tubo.
Spettacolari quei CD!!!! io avevo a casa Painting e Oxygen e li ho letteralmente consumati a forza di ascoltarli fin da quando ero bambino e il brano in questione ce l'ho ben presente (superficialmente l'avevo associato alla cantante inglese Dido, sebbene lo stile effettivamente non centrasse una cippa emo )... sicuramente sono stati tra le mie influenze più importanti in questo senso.
Purtroppo oggi queste compilation sono totalmente irreperibili ma x fortuna ho trovato un torrent con la collezione completa qualche anno fa.
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

03-08-18 22.30

io un po di numeri li ho, che poi non si capiva bene di cosa parlasse la rivista...musica, stile di vita, che non era per forza new age ma era chiaramente associato alla natura, al benessere, al rilassamento...e anche alla musica, c'erano recensioni di dischi e interviste agli artisti, che non erano sempre new age ma anche new soul, contemporary jazz, fusion, insomma...musica piu strumentale ma non solo, c'erano appunto anche brani cantati, sicuro non trovavi i nirvana ma nemmeno i dream theater per dire.

quel brano si é su Oxygen Sampler, io ne ho molti ma purtroppo iniziai a comprlarla tardi anche perche costicchiava mica male! e spesso ammetto che qll che trovavo sopra non era di mio gradimento totale.

ricordo molti brani di una band che si chiamavano Special Efx.
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 4508
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 243  

03-08-18 22.42

Oddio le riviste chi se le ricorda... più che altro credo che le prese mio papà per i cd perchè sostanzialmente gli piaceva un pò la fusion e l'elettronica alla Tangerine Dream. Alcuni brani erano un pò crudi, ma in mezzo se ne trovavano anche di notevoli, tra i miei preferiti (che poi ho pure anche seguito nei loro lavori completi)
Craig Chaquico (chitarrista dei Jefferson Starship)
Friedemann (chitarrista tedesco) e
Suzanne Ciani (miss Buchla)
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

03-08-18 22.46

c'erano anche quel saxofonista soprano, Paul Winter....Andreas Wollenweider all'arpa, ricordo anche un certo Attilio Casati italiano che faceva anche il fonico ma ricordo perfettamente alcuni sui brani stile neo soul/contemporary jazz strumentale.

dei tangerine dream usci anche in esclusiva una monografia che ho, ricordo anche in anteprima il cd con tyranny of beauty, dal loro nuovo album che sarebbe uscito.
Infatti era il periodo new age dei tangerine, quello di quei dischi tipo optical race, le parc, etc...da hyperborea diciamo si sono mossi verso la new age piu che verso la musica elettronica di stampo piu se vogliamo sperimentale del periodo virgin, all'inizio erano praticamente addirittura kraut....vedi electronic meditation, alpha centauri, zeit.... (anche abbastanza pesanti all ascolto eh)
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 4508
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 243  

03-08-18 23.54

orange1978 ha scritto:
dei tangerine dream usci anche in esclusiva una monografia che ho, ricordo anche in anteprima il cd con tyranny of beauty, dal loro nuovo album che sarebbe uscito.

Anche quello ce l'ho ancora! Conteneva solo due tracce, l'immensa Catwalk e un'altra di cui mi sfugge il nome, mentre se mettevi il CD nel Computer mi ricordo che potevi accedere a un'animazione nella quale "esploravi" una nave spaziale dove trovavi riferimenti biografici alla band, immagini varie e il videoclip della versione rivisitata di Stratosfear contenuta nel full lenght Tiranny of Beauty, appunto.
Lo facevo girare sul Windows 95 di mia cugina... andava proprio male, ma d'altra parte all'epoca non era immediato aggiornare i driver di Flash o quel che c'era con la connessione modem a 56k emo
Che amarcord....
  • orange1978
  • Membro: Guru
  • Risp: 8172
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 504  

04-08-18 00.00

che tempi....mamma mia

epoca in cui internet gia esisteva ma era primordiale e da ultra nerds, in cui il cd rom multimediale faceva le veci di quello che oggi farebbe un sito internet o un blog, conteneva biografie, foto, filmati, materiale extra....
oramai nessuno si sognerebbe di rilasciare un cd rom o dvd rom di quel tipo, a meno che non fai musica vaporwave la quale riprende lo stile sia visivo che musicale proprio di quel tipo.

ma che emozioni, tornavi a casa e magari leggevi il cd é compatibile solo con mac system 8, cavoli io ho windows 95 devo trovare un mac per vedere cosa contiene e ascoltare questa traccia inedita!
oggi invece é tutto talmente a portata di mano che prima di rendertene conto e di emozionarti, hai gia ascoltato la traccia e l'hai magari gia anche stoppata a metá per ascoltare la prossima che nel frattempo ti é uscita tra i "consigliati"...tutto piu easy e rapido ma purtroppo anche frivolo.
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 4508
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 243  

04-08-18 00.10

Non c'era l'impigrimento del "tutto a portata di mano" con Internet o Amazon, se volevi una cosa dovevi andare a cercartela e comprartela, poi sicuro te la gustavi almeno il doppio.
Negli anni 90 esisteva ancora un approccio "fisico" che si è perso sempre più dall'avvento di internet fino alla morte progressiva dei supporti fisici cui stiamo assistendo già da qualche anno.... magari oggi si risparmia qualche soldo e tempo, ma è diventato tutto molto più dispersivo.