Cachet matrimonio

  • lucaGiack
  • Membro: Senior
  • Risp: 376
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 22  

12-04-18 09.09

Buongiorno a tutti,
è da un bel po' che non scrivo più, anche se ho sempre continuato a seguirvi.
Mi ricordo che fra di voi c'è qualcuno che ha accompagnato la cerimonia durante la funzione religiosa, magari questa esperienza può servire per darmi un consiglio, ma tutti i pareri sono accetti!
Siccome fra qualche mese toccherà a me, ho "ingaggiato" un mio amico che suona la tromba e un suo collega che suonerà le tastiere.
Premesse:
- la chiesetta è piccola, non c'è né organo, né amplificazione, per questo il tastierista dovrà portarsi sia la tastiera che l'amplificazione.
- i brani suonati saranno 4 o al massimo 5.
Essendo un mio amico non abbiamo ancora parlato di soldi: io pensavo di dar loro € 150 cad. Secondo voi è troppo, troppo poco o un compenso dignitoso?
Preciso che nonostante non siano musicisti professionisti sono entrambi diplomati in conservatorio, quindi comunque con una certa professionalità.
Grazie
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1400
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 48  

12-04-18 09.14

@ lucaGiack
Buongiorno a tutti,
è da un bel po' che non scrivo più, anche se ho sempre continuato a seguirvi.
Mi ricordo che fra di voi c'è qualcuno che ha accompagnato la cerimonia durante la funzione religiosa, magari questa esperienza può servire per darmi un consiglio, ma tutti i pareri sono accetti!
Siccome fra qualche mese toccherà a me, ho "ingaggiato" un mio amico che suona la tromba e un suo collega che suonerà le tastiere.
Premesse:
- la chiesetta è piccola, non c'è né organo, né amplificazione, per questo il tastierista dovrà portarsi sia la tastiera che l'amplificazione.
- i brani suonati saranno 4 o al massimo 5.
Essendo un mio amico non abbiamo ancora parlato di soldi: io pensavo di dar loro € 150 cad. Secondo voi è troppo, troppo poco o un compenso dignitoso?
Preciso che nonostante non siano musicisti professionisti sono entrambi diplomati in conservatorio, quindi comunque con una certa professionalità.
Grazie
Ciao, certo di dirti la mia, visto che sono anni che faccio matrimoni, nonostante non sia il mio lavoro primario.
Diciamo che il cachet varia molto ma penso che 150€ a testa siano un ottimo compenso (magari li guadagnassi io).
Diciamo, per darti un ordine di cose, che per un matrimonio, dove non porto io la tastiera, mi becco dai 50€ ai 100€ a seconda della situazione.
PS Anche io sono diplomato al conservatorio e lavoro generalmente tra Napoli e provincia.
Comunque di solito sono io che dico il cachet, non lascio decidere chi mi ingaggia.
  • gabrieleagosta
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12852
  • Loc: Siracusa
  • Status:
  • Thanks: 820  

12-04-18 09.28

@ lucaGiack
Buongiorno a tutti,
è da un bel po' che non scrivo più, anche se ho sempre continuato a seguirvi.
Mi ricordo che fra di voi c'è qualcuno che ha accompagnato la cerimonia durante la funzione religiosa, magari questa esperienza può servire per darmi un consiglio, ma tutti i pareri sono accetti!
Siccome fra qualche mese toccherà a me, ho "ingaggiato" un mio amico che suona la tromba e un suo collega che suonerà le tastiere.
Premesse:
- la chiesetta è piccola, non c'è né organo, né amplificazione, per questo il tastierista dovrà portarsi sia la tastiera che l'amplificazione.
- i brani suonati saranno 4 o al massimo 5.
Essendo un mio amico non abbiamo ancora parlato di soldi: io pensavo di dar loro € 150 cad. Secondo voi è troppo, troppo poco o un compenso dignitoso?
Preciso che nonostante non siano musicisti professionisti sono entrambi diplomati in conservatorio, quindi comunque con una certa professionalità.
Grazie
I cachet "medi" qui nella mia zona sono di circa 100 euro a musicista per la funzione in chiesa/comune e 150-200 a musicista per l'intrattenimento successivo.
Secondo me se sono tuoi amici/colleghi 100 euro a testa è già un discreto cachet.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 1066
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 34  

12-04-18 11.49

@ gabrieleagosta
I cachet "medi" qui nella mia zona sono di circa 100 euro a musicista per la funzione in chiesa/comune e 150-200 a musicista per l'intrattenimento successivo.
Secondo me se sono tuoi amici/colleghi 100 euro a testa è già un discreto cachet.
Scusate la domanda forse stupida, ma in chiesa si paga la siae?
In fase di cerimonia tipo matrimonio e simili ma anche durante la funzione normale cioè quando i ragazzi accompagnano con chitarra
e tastiera ma senza nessun evento particolare!
  • lucaGiack
  • Membro: Senior
  • Risp: 376
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 22  

12-04-18 11.51

Grazie per le risposte. Non abbiamo parlato di soldi perché è un mio amico, probabilmente lui non mi chiederebbe nulla e un rimborso spese per il suo collega. Siccome sono stato anch'io "il musicista" che doveva accontentarsi di un tozzo di pane, adesso che sono dall'altra parte vorrei che andassero a casa con un compenso equo. Nei miei pensieri un centone a testa era la cifra giusta, dovendo portare anche tastiera e amplificazione con relativo montaggio/smontaggio avevo pensato di aumentare un po' la busta-paga! Comunque se mi dite che grossomodo sono queste le cifre che girano non penso di essere andato molto lontano.
Grazie ancora!
  • papa_lino
  • Membro: Senior
  • Risp: 450
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 5  

12-04-18 11.53

@ lucaGiack
Buongiorno a tutti,
è da un bel po' che non scrivo più, anche se ho sempre continuato a seguirvi.
Mi ricordo che fra di voi c'è qualcuno che ha accompagnato la cerimonia durante la funzione religiosa, magari questa esperienza può servire per darmi un consiglio, ma tutti i pareri sono accetti!
Siccome fra qualche mese toccherà a me, ho "ingaggiato" un mio amico che suona la tromba e un suo collega che suonerà le tastiere.
Premesse:
- la chiesetta è piccola, non c'è né organo, né amplificazione, per questo il tastierista dovrà portarsi sia la tastiera che l'amplificazione.
- i brani suonati saranno 4 o al massimo 5.
Essendo un mio amico non abbiamo ancora parlato di soldi: io pensavo di dar loro € 150 cad. Secondo voi è troppo, troppo poco o un compenso dignitoso?
Preciso che nonostante non siano musicisti professionisti sono entrambi diplomati in conservatorio, quindi comunque con una certa professionalità.
Grazie
fino a qualche anno fa ho suonato al matrimonio (chitarra e voce) prendevo 100
  • Solimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 1152
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 52  

12-04-18 13.50

In chiesa non si paga la siae. Io faccio matrimoni da 40 anni e 150 euro è la cifra che si paga dalle mie parti.
  • Asterix
  • Membro: Senior
  • Risp: 331
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 49  

12-04-18 14.12

@ lucaGiack
Buongiorno a tutti,
è da un bel po' che non scrivo più, anche se ho sempre continuato a seguirvi.
Mi ricordo che fra di voi c'è qualcuno che ha accompagnato la cerimonia durante la funzione religiosa, magari questa esperienza può servire per darmi un consiglio, ma tutti i pareri sono accetti!
Siccome fra qualche mese toccherà a me, ho "ingaggiato" un mio amico che suona la tromba e un suo collega che suonerà le tastiere.
Premesse:
- la chiesetta è piccola, non c'è né organo, né amplificazione, per questo il tastierista dovrà portarsi sia la tastiera che l'amplificazione.
- i brani suonati saranno 4 o al massimo 5.
Essendo un mio amico non abbiamo ancora parlato di soldi: io pensavo di dar loro € 150 cad. Secondo voi è troppo, troppo poco o un compenso dignitoso?
Preciso che nonostante non siano musicisti professionisti sono entrambi diplomati in conservatorio, quindi comunque con una certa professionalità.
Grazie
Nella provincia di Milano direi dai 100 ai 150 a musicista. anche a seconda delle qualità del musicista e di quello che richiedono gli sposi, in una cifra del genere ci può stare un incontro veloce con gli sposi e una serie di brani "standard - di repertorio" tra cui scegliere: marce nuziali, Ave Marie, etc...
Per un semiprofessionista direi 100 euro, per un organista diplomato che suona pezzi per organo importanti direi 150.
Saluti.
Stefano.
  • lucaGiack
  • Membro: Senior
  • Risp: 376
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 22  

12-04-18 15.36

Ok, allora vediamo come suonano, poi deciderò...scherzo!
Vedo che la cifra è quella, a me interessava non esagerare, ma neanche far la figura del taccagno. A sto punto penso che 100€ a testa siano una cifra congrua.
Grazie mille, anche questa è fatta!
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9166
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 421  

12-04-18 16.08

Al tempo delle lire prendevo 100mila

adesso prenderei 150 EUR per la cerimonia, 250 EUR per l'intrattenimento al pranzo (senza balli), sempre se facessi tutto da solo

In duo o trio sui 100 EUR va bene

NOTA BENE: in caso di matrimonio concordatario, è indice di serietà professionale discutere il programma di musica liturgica col celebrante, ottenerne il nulla osta, valutare eventuali parti del fisso che lui voglia intonare (alleluja, dossologia etc)
  • papa_lino
  • Membro: Senior
  • Risp: 450
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 5  

12-04-18 16.12

@ Cyrano
Al tempo delle lire prendevo 100mila

adesso prenderei 150 EUR per la cerimonia, 250 EUR per l'intrattenimento al pranzo (senza balli), sempre se facessi tutto da solo

In duo o trio sui 100 EUR va bene

NOTA BENE: in caso di matrimonio concordatario, è indice di serietà professionale discutere il programma di musica liturgica col celebrante, ottenerne il nulla osta, valutare eventuali parti del fisso che lui voglia intonare (alleluja, dossologia etc)
solitamente il programma liturgico è tutto stabilito prima insieme agli sposi e il celebrante
  • barbetta57
  • Membro: Guru
  • Risp: 6418
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 671  

12-04-18 16.44

@ Cyrano
Al tempo delle lire prendevo 100mila

adesso prenderei 150 EUR per la cerimonia, 250 EUR per l'intrattenimento al pranzo (senza balli), sempre se facessi tutto da solo

In duo o trio sui 100 EUR va bene

NOTA BENE: in caso di matrimonio concordatario, è indice di serietà professionale discutere il programma di musica liturgica col celebrante, ottenerne il nulla osta, valutare eventuali parti del fisso che lui voglia intonare (alleluja, dossologia etc)
e nel tuo caso potresti anche sostituire il prete, per modico conguaglio
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2101
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 53  

12-04-18 16.50

@ Solimo
In chiesa non si paga la siae. Io faccio matrimoni da 40 anni e 150 euro è la cifra che si paga dalle mie parti.
La legge non mi sembra faccia differenza tra la sagra della salsiccia e la chiesa.. Ma i pezzi suonati durante la messa in teoria sono ormai esclusi dalla protezione del diritto d'autore ( se non erro 70 anni dopo la morte del compositore)... Se sbaglio mi potreste indicare la norma che prevede l'esenzione?
  • Petra
  • Membro: Senior
  • Risp: 779
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 19  

12-04-18 16.59

@ giulio12
La legge non mi sembra faccia differenza tra la sagra della salsiccia e la chiesa.. Ma i pezzi suonati durante la messa in teoria sono ormai esclusi dalla protezione del diritto d'autore ( se non erro 70 anni dopo la morte del compositore)... Se sbaglio mi potreste indicare la norma che prevede l'esenzione?
Il legale rappresentante del caseggiato "chiesa" è il "Parroco pro tempore". Quindi è Lui che deve accertarsi delle regole, discipline, leggi ecc. in vigore. Il suonatore, ha il solo compito è responsabilità di eseguire il repertorio concordato con il Parroco. Amen.
  • ipiman
  • Membro: Senior
  • Risp: 510
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 30  

12-04-18 17.19

@ giulio12
La legge non mi sembra faccia differenza tra la sagra della salsiccia e la chiesa.. Ma i pezzi suonati durante la messa in teoria sono ormai esclusi dalla protezione del diritto d'autore ( se non erro 70 anni dopo la morte del compositore)... Se sbaglio mi potreste indicare la norma che prevede l'esenzione?
In chiesa non si paga la Siae, confermo, suono in un coro e spesso suono anche ai matrimoni.
Il perchè non si paghi però non lo soemo
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2101
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 53  

12-04-18 17.51

@ ipiman
In chiesa non si paga la Siae, confermo, suono in un coro e spesso suono anche ai matrimoni.
Il perchè non si paghi però non lo soemo
Se suoni in chiesa Gigi D'ALESSIO LA SIAE si dovrebbe pagare. Se fai l'Ave Maria no, perché non è coperta più dai diritti... Però trattandosi di chiesa magari c'è qualche accordo... Chi fa un quesito alla Siae?
  • papa_lino
  • Membro: Senior
  • Risp: 450
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 5  

12-04-18 17.56

@ giulio12
Se suoni in chiesa Gigi D'ALESSIO LA SIAE si dovrebbe pagare. Se fai l'Ave Maria no, perché non è coperta più dai diritti... Però trattandosi di chiesa magari c'è qualche accordo... Chi fa un quesito alla Siae?
si io facevo sempre "fratello sole sorella luna" di baglioni quindi?
  • ipiman
  • Membro: Senior
  • Risp: 510
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 30  

12-04-18 18.04

@ giulio12
Se suoni in chiesa Gigi D'ALESSIO LA SIAE si dovrebbe pagare. Se fai l'Ave Maria no, perché non è coperta più dai diritti... Però trattandosi di chiesa magari c'è qualche accordo... Chi fa un quesito alla Siae?
In chiesa io ci ho suonato un po’ di tutto, come canto iniziale o finale, ossia al di fuori della celebrazione, mai nessuno ha detto nulla.
Tra l’altro ci suono parecchi pezzi miei e anche in parrocchie di tutta Italia li suonano ( mi chiedono gli spartiti)....mai vista una lira. Eppure sono ancora vivo e vegeto 😄
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 2101
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 53  

12-04-18 18.08

@ ipiman
In chiesa io ci ho suonato un po’ di tutto, come canto iniziale o finale, ossia al di fuori della celebrazione, mai nessuno ha detto nulla.
Tra l’altro ci suono parecchi pezzi miei e anche in parrocchie di tutta Italia li suonano ( mi chiedono gli spartiti)....mai vista una lira. Eppure sono ancora vivo e vegeto 😄
Certo, chiedi i diritti, così vediamo che succede.. emo
  • lucaGiack
  • Membro: Senior
  • Risp: 376
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 22  

13-04-18 08.36

Cyrano ha scritto:
NOTA BENE: in caso di matrimonio concordatario, è indice di serietà professionale discutere il programma di musica liturgica col celebrante, ottenerne il nulla osta, valutare eventuali parti del fisso che lui voglia intonare (alleluja, dossologia etc)


Certo, quello è già stato fatto e il sacerdote non ha messo nessun vincolo sui brani, comunque è bene precisarlo. In ogni caso ho chiesto e ottenuto che, a parte i brani suonati, non venga eseguita nessuna nota. Traducendo in italiano come detto dal prete, non verrà fatto nessun canto, per cui le parti "tradizionali" che spesso vengono cantate verranno recitate.