Vst free - Suonare dal vivo, quale setup? - Guida

  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 4570
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 289  

08-03-18 14.55

Facciamo il punto anzi il pelo:

Oggi un computer(pc) é alla portata di tutti,sicuramente lo utilizziamo già per qualcos'altro.. di master keyboard c'è ne sono a sfare,di schede audio idem.a prezzi molto bassi.cosi che frequentemente la soluzione master+pc diventa la soluzione più abbordabile,con la migliore qualità possibile.
Ma che roba usare se si dispone di pochi soldi, e la voglia di spaccare brucia? siamo stati tutti adolescenti no? Aiutiamo allora tutti quei tastieristi (giovani e non) con poca disponibilità a farsi un setup fruibile e funzionale,vst compresi ovviamente,parto da li:

Serve un Host per gestire i vst.
VMACHINE di smpro audio
Consente la creazione di preset,necessari per passare da complessi setup ad altri con un click,con max 4 vst in layer o splittati a piacimento.
E l'applicazione di effetti (vst effects) su ogni strumento e sul master.
Inoltre ottimizza il consumo di cpu disattivando i vst al momento non necessari.

PIANO ACUSTICO:
Keyzone Classic 1.0
Piano one -soundmagic
RHODES e WURLYZER:
Mr ray

ORGANO:
S30 - church ed more
Organized trio B3

SYNTH:
Minimoog va
Synth 1
Messiah
Sts21 (motion synth)
Superwave p8
Astral dreamer (motion synth)

ARCHI:
Sonatina vst premere + keywords search se non compare la lista dei vst di archi sonatina

OTTONI:
Iowa vst premere + keywords search se non compare la lista dei vst di iowa

GENERALISTI:
Proteus vx
Versioni free di sampletank,kontakt ecc...

VST EFFECTS:
Phasis
Tal reverb 4
multiply chorus
qx 24 - eq exciter
bitsonic free effects
SITI PER VST GRATIS:
Vst4free.com
-
Passiamo alla MASTER cercando sempre un ottimo rapporto prezzo/prestazioni (nuovo)
SWISSONIC CONTROLKEY 61
61 o 88 tasti semipesati,con aftertouch,sustain,expression,alimentazione via usb e non,controlli a sufficenza,scocca in metallo,peso 8,6kg,prezzo:
179€ la 61. 250€ la 88.
-
SCHEDA AUDIO:
con driver asio. Low cost...(nuovo)
I driver asio rendono compatibile e fruibile l'audio (youtube,lettori windows) si puo ascoltare la propia canzone e provarci sopra,con qualsiasi vst, vecchio o nuovo e non ci sono problemi con la latenza.
Le velocità del bus usb delle schede audio sotto riportate preferibilmente dovrebbero essere in sintonia con quelle della master che si propone.
Questo per evitare problemi di stabilità.
-
BEHRINGER Q502 USB. (MIXER SCHEDA AUDIO)
4 ingressi stereo, usb+rca+LR jack+LR jack+uno microfonico con phantom 15v. Valido con tutti i condensatore behringer.
2 bus audio stereo per monitoring in cuffia,asio(usb) o audio rca.
Ingressi ts o trs jack. uscita main ts o trs (bilanciati o sbilanciati)
Asio driver 2.8.40scaricabili da pagina sito nascosta compatibilita 64 bit.per win. daw tracktion t7 in omaggio.scheda audio 16bit 44.1-48 khz
Prezzo 58€

I suddetti driver asio vanno bene anche per le schede audio più economiche di behringer:
UMA25S, UCA200*, UCA202, UCA222,(piccolissima) UFO202, UCG102, iAXE393/624/629 and many more.
*bundled with UMX series, XENYX mixers, PODCASTUDIO USB
This driver does NOT support the following BEHRINGER hardware:
C-1U, BCD2000, BCD3000.
These models have separate dedicated drivers.
-
LEXICON ALPHA
Ottima scheda audio con asio driver
Per chi non necessita di troppe entrate
Un prodotto compatto con audio 24 bit 44.1-48 kHz.
59€
-
BEHRINGER UMC 204 HD (usb 2.0)
scheda audio+interfaccia midi
87€
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 4570
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 289  

08-03-18 14.57

OTTIMIZZAZIONE DI WINDOWS:
assicurarsi che il vs pc abbia una cpu con un benchmark superiore a 1500-1600 verificabile qui
con risultati inferiori si ottengono risultati critici, moltiplicare per 2 se non si dispone di un dissipatore ad aria forzata con ventole. (es.tablet) ovviamente l'ottimizzazione sara tanto piu importante quanto questo valore risultera basso.
consigliati almeno 4gb di ram.
Le più basilari sono,
Opzioni risparmio energia:
Prestazioni massime,che dovrebbe comprendere l'hard disk sempre on,disattivazione sospensione,disattivazione auto stand by,disattivazione dei core parking,e raffreddamento attivo della cpu,(no throttling)

Non usare screen saver.
Impostare lo spegnimento del monitor dopo 5min. Di non utilizzo, Per ottimizzare il consumo di batteria,tenere una luminosità sufficiente.non far lavorare il monitor quando non serve.

Mantenere un avvio pulito
gestione attività>avvio disabilitare le applicazioni in background che non servono (disinstallare eventualmente)
digitare msconfig in cortana>servizi>spuntare "nascondi tutti i servizi Microsoft"> disabilitare quello che viene visualizzato
valutare, se lasciare attivata qualche applicazione utili di basso impatto (es: touchpoud con funzionalita multi)

Eventuali antivirus vanno disattivati durante le esecuzioni.
In questo Link corretto ci sono delle ottime
Indicazioni da seguire anche
Se vogliamo utilizzare asio4all o wasapi.
Che sconsiglio perché comunque lega l'utilizzo di Windows.
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 2932
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 81  

08-03-18 15.49

Azz Zerinovic, stavolta ti sei superato.

Ti becchi uno strameritato TKX. emo
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 1754
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 61  

08-03-18 15.57

Qualcuno lo dovrebbe fare anche per ambiante MacOSX, per par condicioemo
emoemo
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 1482
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 121  

08-03-18 16.19

Bravo Zerinovic!
Ottimo Thread!

Aggiungo qualcosa anch'io e altra ne aggiungerò via via che mi verrà in mente...

Per il PC, ricordarsi di disattivare anche le opzioni di risparmio che mettono l'hard disk in standby. La cosa può farvi tirare più di una bestemmia. Nota bene che non sto parlando di monitor o screen saver.
Inoltre raccomanderei di usare solo PC dedicati esclusivamente alla musica. E' l'unico sistema che vi garantisce ottimizzazione delle prestazioni e che riduce le chance che vi si pianti tutto mentre siete on stage.
Lo so che questo aumenta la spesa rispetto al prospetto iniziale di Zerinovic, ma personalmente userei un PC dedicato anche ad altro solo per sperimentare con i VST e la DAW. Ma per andare live userei un PC dedicato.

La scheda audio: io dal vivo non la uso. Con i driver ASIO, si misura la latenza a casa e se va tutto liscio (e di solito è così) faccio a meno della scheda.
Se proprio ne volete una, oltre a quelle suggerite da Zerinovic, consiglierei la Scarlett 2i2, che costa un pochino di più, ma vi da una caterva di software, inclusa una scelta sugli addictive key che vi permette di prendere un valido vst di piano acustico o elettrico.

La master: per lo stesso ragionamento, la M-Audio code 61 costa un pochino di più, ma offre i VST della AIR Music Technology e VIP 3.0, un notevole VST host che permette di sistemare e richiamare al volo i propri suoni e gli effetti.
Semipesata, 5,2 kg.

Per chi non vuol rinunciare alla scheda audio, da considerare anche la master iRig Keys I/O della IK Multimedia, che ti da software per più di quello che la paghi (letteralmente) e ha la scheda audio interna, comprensiva di ingresso audio (mono).

Edit: quasi mi scordavo di darti il thanks!
  • pj_korg_tri
  • Membro: Senior
  • Risp: 477
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 8  

08-03-18 16.19

@ zerinovic
OTTIMIZZAZIONE DI WINDOWS:
assicurarsi che il vs pc abbia una cpu con un benchmark superiore a 1500-1600 verificabile qui
con risultati inferiori si ottengono risultati critici, moltiplicare per 2 se non si dispone di un dissipatore ad aria forzata con ventole. (es.tablet) ovviamente l'ottimizzazione sara tanto piu importante quanto questo valore risultera basso.
consigliati almeno 4gb di ram.
Le più basilari sono,
Opzioni risparmio energia:
Prestazioni massime,che dovrebbe comprendere l'hard disk sempre on,disattivazione sospensione,disattivazione auto stand by,disattivazione dei core parking,e raffreddamento attivo della cpu,(no throttling)

Non usare screen saver.
Impostare lo spegnimento del monitor dopo 5min. Di non utilizzo, Per ottimizzare il consumo di batteria,tenere una luminosità sufficiente.non far lavorare il monitor quando non serve.

Mantenere un avvio pulito
gestione attività>avvio disabilitare le applicazioni in background che non servono (disinstallare eventualmente)
digitare msconfig in cortana>servizi>spuntare "nascondi tutti i servizi Microsoft"> disabilitare quello che viene visualizzato
valutare, se lasciare attivata qualche applicazione utili di basso impatto (es: touchpoud con funzionalita multi)

Eventuali antivirus vanno disattivati durante le esecuzioni.
In questo Link corretto ci sono delle ottime
Indicazioni da seguire anche
Se vogliamo utilizzare asio4all o wasapi.
Che sconsiglio perché comunque lega l'utilizzo di Windows.
Ottima analisi....
Quasi quasi mi ci dedico almeno per non portare niente (o quasi) avanti e indietro dalla sala prove.. 🙂
  • pj_korg_tri
  • Membro: Senior
  • Risp: 477
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 8  

08-03-18 16.20

Thnx inviato
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 1482
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 121  

08-03-18 16.42

Anche se Kontakt è già stato segnalato da Zerinovic, consiglio comunque di fare un salto sulla pagina di komplete players
Non aspettatevi il Ravenscroft, ma i synth e la cinquantina di strumenti che ci trovate sono per lo più utilizzabili tranquillamente sul palco. In particolare per quanto riguarda gli orchestrali.
Prendete anche questo!
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 1754
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 61  

08-03-18 17.29

Dallaluna69 ha scritto:
Prendete anche questo!

Poi però ti viene voglia del Prism completoemo, impressionante Prism e tutto il mondo di reaktor
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14519
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1310  

08-03-18 17.41

@ Arci66
Qualcuno lo dovrebbe fare anche per ambiante MacOSX, per par condicioemo
emoemo
Se parliamo di setup minimo, come mi sembra abbia fatto zerinovic o comunque paragonabile a quello che ha esposto, un qualsiasi Macbook dal 2012 in poi e Mainstage. Stop emo
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 4570
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 289  

08-03-18 17.58

@ maxpiano69
Se parliamo di setup minimo, come mi sembra abbia fatto zerinovic o comunque paragonabile a quello che ha esposto, un qualsiasi Macbook dal 2012 in poi e Mainstage. Stop emo
Infatti la mia fondamentalmente é una guida per ricreare la fruibilità del mac+mainstage ma su Windows.(o almeno avvicinarmi il più possibile)
Con una spesa limitata.
  • alesfil
  • Membro: Guest
  • Risp: 29
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 3  

08-03-18 18.21

Io proprio ora sto sperimentando con Linux e vari plugin opensource. Anni fa avevo fatto più di qualche serata con un setup Linux riscontrando ottimi risultati dal punto di vista dell'affidabilità e dell'economia di risorse di sistema. Latenze molto basse. Purtroppo ci sono pochi plugin e campioni compatibili rispetto al mondo PC o Mac, inoltre non tutti hanno una qualità decente, ma nell'ottica di un sistema "muletto" leggero può avere un senso. Certo non c'è la pappa pronta, bisogna progettare come gestire il setup, ma gli strumenti ci sono. Se a qualcuno interessa, posso condividere con voi l'esperimento.
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 1482
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 121  

08-03-18 18.25

@ alesfil
Io proprio ora sto sperimentando con Linux e vari plugin opensource. Anni fa avevo fatto più di qualche serata con un setup Linux riscontrando ottimi risultati dal punto di vista dell'affidabilità e dell'economia di risorse di sistema. Latenze molto basse. Purtroppo ci sono pochi plugin e campioni compatibili rispetto al mondo PC o Mac, inoltre non tutti hanno una qualità decente, ma nell'ottica di un sistema "muletto" leggero può avere un senso. Certo non c'è la pappa pronta, bisogna progettare come gestire il setup, ma gli strumenti ci sono. Se a qualcuno interessa, posso condividere con voi l'esperimento.
Certo che interessa!
Da quello che mi sembra, per Linux si trova meno rispetto a Mac o Windows, ma forse si trova più roba free di qualità (penso a software come audacity).
Vai! Dicci tutto.
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 2932
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 81  

08-03-18 18.34

Un'altra cosa che però va messa in conto è la possibile depressione che tutte queste applicazioni gratuite o a basso costo possono causare nell'utente che tutto vuole e rischia di non stringere nulla.

Approposito Zeri, ho ripassato in rassegna Astral Dreamer, però che bei suoni... un attimino da addomesticare ma ...
  • alesfil
  • Membro: Guest
  • Risp: 29
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 3  

08-03-18 18.48

@ Dallaluna69
Certo che interessa!
Da quello che mi sembra, per Linux si trova meno rispetto a Mac o Windows, ma forse si trova più roba free di qualità (penso a software come audacity).
Vai! Dicci tutto.
Utilizzo Debian + repository kxstudio. Kernel realtime ufficiale debian, una roccia a 3 ms di latenza su un vecchio portatile con cpu Intel Core 2 Duo e scheda audio Roland UA25EX. L'host si chiama Carla, carica sia plugin LV2 o LADSPA sia campioni SFZ, soundfont, GIG, e sto cercando di capire proprio in questi giorni come utilizzarlo al meglio. In realtà sarebbe possibile anche caricare VST nativi per linux o addirittura alcuni VST windows tramite wine (ma non ho mai provato).
Un synth decente dal nome impronunciabile è Zynaddsubfx, seguito dalla suite Calf di effetti e strumenti. Come hammond uso setBfree, meglio che niente anche se l'overdrive non si può sentire... Sto sperimentando i campioni della "No Budget Orchestra", un nome un programmaemo.
Tra i nonfree, Pianoteq è disponibile anche per linux.

In passato gestivo il setup con uno script bash richiamando le applicazioni standalone o LV2+host minimale e connettendole a Jack (il sistema audio "pro" di linux).

Per la gestione dal vivo, ho realizzato recentemente un programmino basato su una libreria chiamata mididings per cambiare al volo la scaletta della serata e per passare velocemente da un brano all'altro.
A dire la verità, ho anche realizzato una versione hardware di quest'ultimo che uso live con NS2 e Virus TI... una specie di Sipario artigianale...
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14519
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1310  

08-03-18 19.14

@ alesfil
Utilizzo Debian + repository kxstudio. Kernel realtime ufficiale debian, una roccia a 3 ms di latenza su un vecchio portatile con cpu Intel Core 2 Duo e scheda audio Roland UA25EX. L'host si chiama Carla, carica sia plugin LV2 o LADSPA sia campioni SFZ, soundfont, GIG, e sto cercando di capire proprio in questi giorni come utilizzarlo al meglio. In realtà sarebbe possibile anche caricare VST nativi per linux o addirittura alcuni VST windows tramite wine (ma non ho mai provato).
Un synth decente dal nome impronunciabile è Zynaddsubfx, seguito dalla suite Calf di effetti e strumenti. Come hammond uso setBfree, meglio che niente anche se l'overdrive non si può sentire... Sto sperimentando i campioni della "No Budget Orchestra", un nome un programmaemo.
Tra i nonfree, Pianoteq è disponibile anche per linux.

In passato gestivo il setup con uno script bash richiamando le applicazioni standalone o LV2+host minimale e connettendole a Jack (il sistema audio "pro" di linux).

Per la gestione dal vivo, ho realizzato recentemente un programmino basato su una libreria chiamata mididings per cambiare al volo la scaletta della serata e per passare velocemente da un brano all'altro.
A dire la verità, ho anche realizzato una versione hardware di quest'ultimo che uso live con NS2 e Virus TI... una specie di Sipario artigianale...
Visto che sei pratico di Linux, forse potresti provare a far girare Vfx sotto Wine (assumendo tu faccia girare Linux su piattaforma Intel), il che ti aprirebbe le porte dei VST Windows
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 1754
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 61  

08-03-18 19.44

@ maxpiano69
Se parliamo di setup minimo, come mi sembra abbia fatto zerinovic o comunque paragonabile a quello che ha esposto, un qualsiasi Macbook dal 2012 in poi e Mainstage. Stop emo
Chiaro mattoni e cemento servono.
Poi però sarebbe da mettere giù un po’ di suggerimenti su configurare il tutto e i consigli per gli acquisti per gli accessori.
Come ha fatto bene Zerinovic.
  • Arci66
  • Membro: Expert
  • Risp: 1754
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 61  

08-03-18 19.48

@ alesfil
Utilizzo Debian + repository kxstudio. Kernel realtime ufficiale debian, una roccia a 3 ms di latenza su un vecchio portatile con cpu Intel Core 2 Duo e scheda audio Roland UA25EX. L'host si chiama Carla, carica sia plugin LV2 o LADSPA sia campioni SFZ, soundfont, GIG, e sto cercando di capire proprio in questi giorni come utilizzarlo al meglio. In realtà sarebbe possibile anche caricare VST nativi per linux o addirittura alcuni VST windows tramite wine (ma non ho mai provato).
Un synth decente dal nome impronunciabile è Zynaddsubfx, seguito dalla suite Calf di effetti e strumenti. Come hammond uso setBfree, meglio che niente anche se l'overdrive non si può sentire... Sto sperimentando i campioni della "No Budget Orchestra", un nome un programmaemo.
Tra i nonfree, Pianoteq è disponibile anche per linux.

In passato gestivo il setup con uno script bash richiamando le applicazioni standalone o LV2+host minimale e connettendole a Jack (il sistema audio "pro" di linux).

Per la gestione dal vivo, ho realizzato recentemente un programmino basato su una libreria chiamata mididings per cambiare al volo la scaletta della serata e per passare velocemente da un brano all'altro.
A dire la verità, ho anche realizzato una versione hardware di quest'ultimo che uso live con NS2 e Virus TI... una specie di Sipario artigianale...
Perché non fai un 3d dedicato, altrimenti qui poi nel tempo si perde.
Se fai un post dedicato puoi trasferire meglio la tua conoscenza e magari far attecchire una discussione interessante e meno consueta della solita sui due fronti win e OS X
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 4570
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 289  

08-03-18 20.27

Il thread é all'insegna della minima spesa, massima resa, quindi Linux ci sta tutto, anche se win ormai lo regalano insieme al computer...e avendo una vastissima scelta e diffusione.diventa più facile arrivare al risultato.più alla portata di tutti...
  • piattica
  • Membro: Senior
  • Risp: 426
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 23  

08-03-18 22.02

come vst host suggerisco Vsthost molto leggero e ben fatto

funziona anche su chiavetta