Quando un service può rovinare una serata...

  • Ulell
  • Membro: Senior
  • Risp: 423
  • Loc: Bari
  • Status:
  • Thanks: 11  

19-10-08 03.32


Allora, piccolo resoconto di un piccolo concertino che abbiamo fatto
stasera in piazza, nel nostro piccolo paese.

Il concerto era così composto, 4 gruppi si esibivano per una 50ina di minuti
a testa.
Comincia il primo gruppo, suonano il loro repertorio, completo, qualche problema
di amplificazione li fa fermare per 5 minuti, cmq portano a termine la serata.

dopo tocca al mio gruppo.
Cominciamo a suonare, tutto ok, per la prima volta sento la mia tastiera,
ma c'è un piccolo particolare. Dietro di me c'è l'amplificatore dedicato alla chitarra
che mi spara nelle orecchie a duemila decibel (colpa del service 1) e sono ancora
rintronato. Non sento le voci dei cantanti (colpa del service 2) e io faccio anche
i controcanti non sento la mia voce, quindi vado a memoria e basandomi sulle
vibrazioni che percepisco dal corpo per pigliare la tonalità (colpa del service 3).

Facciamo il nostro repertorio, siamo arrivati all'ultima canzone, stà per partire
ma sale uno del service e comincia a gridare al microfno "BASTA, BASTA!"
avevamo sforato, senza rendercene conto, e questo tipo comincia ad aggredire
prima il cantante, poi me reo, secondo lui, di aver trattato male il jack (uno solo eh)
che collegava la mia tastiera all'impianto. Per evitare di strozzarlo, siamo andati via.

Ecco, quello è un service che non chiamerò mai quando faremo concerti in solitaria,
e che per me può anche morire di fame.

A voi sono capitate mai dissavventure simili?
  • Parsifal
  • Membro: Guru
  • Risp: 6275
  • Loc: Enna
  • Status:
  • Thanks: 453  

19-10-08 03.44

muah

na volta con un service ho avuto delle storie con quello al mixer. Al sound check. Non funzionava uno dei 2 jack collegati al mio piano. E allora se ne uscì che tanto era uguale a mono il piano.emo
Era "la prima" del mio cp33 e dovevo farlo suonare a mono!!! ma guarda un pò. insisteva, ma insistevo anch'io. Poi ha dovuto cedereemo. A parte questa cosa, questo service per il resto fu davvero in gamba. Non mi ero mai sentito così bene mentre suonavo.

  • giacomo_torino
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11521
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 587  

19-10-08 08.06

Le poche volte che mi è capitato ho avuto sempre problemi con i fonici Rai.

Ma una volta in particolare ho avuto istinti omicidi: SIM-Milano 1987, diretta televisiva. Prima di noi canta Aida Cooper, corista della Loredana Berté, che quell'anno presenta "Scossa", il suo primo successo - credo - da sola. Ovviamente lei canta in playback.Noi siamo subito dopo di lei, ma live. Jo Squillo e il suo compare presentatore ci annunciano, noi (un trio: batterista-chitarrista-tastiere/basso/voce) saliamo sul palco e ci posizionamo. Ci diamo un'occhiata per lo start, partiamo e... ta-ta... panico: il pezzo comincia con un arpeggio di chitarra, ma sul palco chi lo sente? Nessuno, le spie sono quasi mute...

I quasi 4 minuti del pezzo vanno avanti navigando a vista, tra mille incertezze. Sui volti c'è tensione che non si riesce a mascherare... cerchiamo di salvare il salvabile, essendo una diretta Rai... A metà esecuzione, il tecnico al mixer intuisce che qualcosa non va (che riflessi!). E così decide di provare a cercare la chitarra aprendo uno ad uno i cursori sulle mandate delle spie: sento volumi assordarmi e poi sparire, mentre sto cantando e suonando due diverse tastiere...

Finale: corsa dietro le quinte, parolacce di ogni genere, poi decidiamo che prima di fare un casino è meglio andarcene senza dire nulla a nessuno. Giuriamo di non avere mai più a che fare con i tecnici Rai.

Il bello deve ancora venire: speravamo almeno che a casa l'audio fosse andato meglio. La sera gli amici ci portano la cassetta registrata. Un documento che conservo ancora.

Giornata da cancellare, salvata solo in parte per averla trascorsa con Franco Mussida e Franz D.C. (e il suo memorabile panino con la frittata!!!)

Jackemo
Edited 19 Ott. 2008 6:08
  • nubi
  • Membro: Expert
  • Risp: 2321
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 42  

19-10-08 12.23

ulell non te la prendere. come dice giacomo-torino capitano anche ad alti livelli. ho avuto una situazione simile anche io in quell'ambiente...
  • Ulell
  • Membro: Senior
  • Risp: 423
  • Loc: Bari
  • Status:
  • Thanks: 11  

19-10-08 12.33

@ nubi
ulell non te la prendere. come dice giacomo-torino capitano anche ad alti livelli. ho avuto una situazione simile anche io in quell'ambiente...

Non me la sono presa, anche perchè se quell'idiota avesse
cercato la rissa, certamente chi non ne usciva sano era lui,
visto che io sono 1,86 e peso più di 100kg.

IL problema è che queste cose ti demoralizzano un pò
perchè dopo tanto impegno durante le prove arriva
un idiota qualunque che ti rovina tutto,
non ci ha fatto neanche presentare il gruppo...
  • anonimo

19-10-08 12.48

Quante volte trovato un fonico che dice "scusate ragazzi, siccome non conosco la musica che fate, mi date delle indicazioni per farvi uscire al meglio?"

Tuttavia ci sono anche esperienze positive. Quando abbiamo suonato all'inaugurazione del nuovo stabile di Musical Box (importatore Clavia ed altro), abbiamo avuto a disposizione tecnici di PA e di palco competenti, pazienti e cortesi.
  • Ulell
  • Membro: Senior
  • Risp: 423
  • Loc: Bari
  • Status:
  • Thanks: 11  

19-10-08 12.51

@ anonimo
Quante volte trovato un fonico che dice "scusate ragazzi, siccome non conosco la musica che fate, mi date delle indicazioni per farvi uscire al meglio?"

Tuttavia ci sono anche esperienze positive. Quando abbiamo suonato all'inaugurazione del nuovo stabile di Musical Box (importatore Clavia ed altro), abbiamo avuto a disposizione tecnici di PA e di palco competenti, pazienti e cortesi.

Ne approfitto per chiederlo qui.
Se avete conoscenze nell'ambito dei service,
sopratutto qui in puglia, mi girate
un contatto via mail.
D'ora in poi faremo solo concerti NON a tempo
e con il nostro service.
  • Audiodao76
  • Membro: Guest
  • Risp: 101
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 6  

19-10-08 16.33

Mettila così...è tutta esperienza!lo so che girano molto, ma purtroppo le situazioni in cui tutto fila liscio sono davvero poche!Suonare live richiede anche questo tipo di preparazione, credo..emo
  • giacomo_torino
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11521
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 587  

20-12-08 00.27

Sì, la preparazione dei nervi però non è detto che sia contemplata in mesi di prove e di culi per fare una buona figura in pubblico.... credo che spesso, per molti disgraziati che fanno questo lavoro con superficialità (fonici, assistenti di palco, service ecc) sia già tanto tornare a casa sani...
Nel nostro caso avevamo lavorato per dare il meglio in 4 minuti in una diretta tv nazionale: 4 minuti! e che sforzo sarà mai stato per questi 2 cazzari che stavano al mixer chiacchierando degli affari loro mentre sul palco a noi succedeva di tutto? Capisco lo stato d'animo di chi (tanti) prima o poi provano una delusione cocente... perchè noi musicisti alla fine capiamo le nostre difficoltà, ma davanti alla tivu non sono tutti musicisti... che ne il pubblico dei guai che può combinare un service che lavora male? emo

Una bella lista di proscrizione, pubblica, di chi ti manda a put.... le serate !!!emo
Edited 19 Dic. 2008 23:28
  • Lorenzo_83
  • Membro: Expert
  • Risp: 1820
  • Loc: Taranto
  • Status:
  • Thanks: 87  

19-01-09 11.42

Io personalmente ne ho avuti molti problemi con i fonici dei service..
La cosa che mi fa incazzare di più è che quando ci sono delle manifestazioni con degli ospiti importanti, chissà per quale oscuro motivo, l'esibizione di questi è splendida per un audio eccezzionale e poi quella dei gruppi che fanno la serata contiene una valanga di problemi (fischi di microfoni compresi).
Io sono pugliese e comunque, sarà un caso forse, ma con fonici e service del nord non ho avuto mai di questi problemi, tantomeno con quelli della Rai.
A volte capita la serata come per i musicisti anche per i fonici.....
Comunque ragazzi della mia età (25/30 anni), molto gentili e competenti nella puglia gli puoi trovare qui, io mi sono trovato abbastanza bene e poi sono bravi ragazzi.
In bocca al lupo
  • Sergio_Bertani
  • Membro: Expert
  • Risp: 3890
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 117  

20-01-09 14.24

Mai avuti problemi simili. Ok, qualche volta la spia che fischiava un po', qualche volta ci si seniva un po' male, ma siccome il piu delle volte il service era di NOSTRA competenza, tutto ok.

E se qualcuno fosse mai salito sul palco ad interrompermi nel mezzo di un brano l'avrei cappottato. Giuro che vengo alle mani per cazzate simili. Imparate a farvi rispettare musicisti, la musica è arte e cultura (ok...non sempre!), non un capriccio di bambocci viziati.
  • miglio77
  • Membro: Expert
  • Risp: 5345
  • Loc: Piacenza
  • Status:
  • Thanks: 203  

20-01-09 16.23

Se si vuole suonare dal vivo bisogna mettere in conto di trovare dei cagnassi di fonici.

Purtroppo molti sono solo mestieranti non appassionati a questo lavoro delicato e che lo fanno peccampà.


I fonici poi in genere sono delle teste di minkia, perchè non riesaminano ogni volta la situazione.

Se hanno fatto 10 service a fila con gruppi con poca esperienza live, magari hanno le palle stremate, ed è comprensibile, ma ciò non gli da il diritto di essere spocchiosi con chi invece deve lavorare.

La cosa più fastidiosa è il momento di fare il palco.

"scusa, la spia è bassa puoi alzarla"
"così va bene?"
GNARAGNAWWIKAUuuuu...
"forse un po meno, prova ad abbassare"
"così?"
"eh, no così è troppo"
GNARAGNAWWIKAUuuuu...

ma la vacca putanassa, ma una via di mezzo, fonici imbesuiti non ce l'avete?
ste teste di....

Ci sono alcuni molto molto bravi, ma molti sono cagnassi rognosi.
Edited 20 Gen. 2009 15:23
  • GIANLUCAROSSI
  • Membro: Expert
  • Risp: 971
  • Loc: Catanzaro
  • Status:
  • Thanks: 59  

20-01-09 16.56

Io credo che un buon fonico debba essere prima un bravo musicista ed avere gusto musicale nonchè esperienza da strumentista.
Invece ho avuto rapporti con fonici (se così possiamo chiamarli) teste di caxxo che non capivano nulla..
Facevi il soundcheck in un modo, poi salivi sul palco (senza ver avuto altri gruppi ne' prima nè dopo di te) e ti ritrovavi i volumi sui monitor tutti sballati, l'eq diverso.
Era sempre la stessa storia.
Un giorno m'incazzai forte, portai il mio mackie 16 ch sul palco, collegai tutto li e diedi al fonico del service le uscite XRL Out L&R. Missai tutto io dal palco con tanto di cuffie e la serata ando' liscia e bene.
Ho adottato un metodo non corretto, però a mali estremi.....estremi rimedi.

Non basta comprarsi un impianto buono, spendere tanti soldi e poi non capire nulla, non avere nemmeno l'umiltà di mettersi in discussione. Alcuni pseudo fonici andrebbero presi a calci nel cXXo
  • NickyYellows
  • Membro: Senior
  • Risp: 1
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 348  

20-01-09 17.05

@ Parsifal
muah

na volta con un service ho avuto delle storie con quello al mixer. Al sound check. Non funzionava uno dei 2 jack collegati al mio piano. E allora se ne uscì che tanto era uguale a mono il piano.emo
Era "la prima" del mio cp33 e dovevo farlo suonare a mono!!! ma guarda un pò. insisteva, ma insistevo anch'io. Poi ha dovuto cedereemo. A parte questa cosa, questo service per il resto fu davvero in gamba. Non mi ero mai sentito così bene mentre suonavo.


Potevi usare il Mono Piano.
  • miglio77
  • Membro: Expert
  • Risp: 5345
  • Loc: Piacenza
  • Status:
  • Thanks: 203  

20-01-09 23.30

@ GIANLUCAROSSI
Io credo che un buon fonico debba essere prima un bravo musicista ed avere gusto musicale nonchè esperienza da strumentista.
Invece ho avuto rapporti con fonici (se così possiamo chiamarli) teste di caxxo che non capivano nulla..
Facevi il soundcheck in un modo, poi salivi sul palco (senza ver avuto altri gruppi ne' prima nè dopo di te) e ti ritrovavi i volumi sui monitor tutti sballati, l'eq diverso.
Era sempre la stessa storia.
Un giorno m'incazzai forte, portai il mio mackie 16 ch sul palco, collegai tutto li e diedi al fonico del service le uscite XRL Out L&R. Missai tutto io dal palco con tanto di cuffie e la serata ando' liscia e bene.
Ho adottato un metodo non corretto, però a mali estremi.....estremi rimedi.

Non basta comprarsi un impianto buono, spendere tanti soldi e poi non capire nulla, non avere nemmeno l'umiltà di mettersi in discussione. Alcuni pseudo fonici andrebbero presi a calci nel cXXo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
emoemoemoemoemoemoemoemo
  • Glassarp
  • Membro: Senior
  • Risp: 248
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 20  

18-02-09 14.30

Io ho un duplice problema: ho lavorato come fonico e suono amplificato da altri fonici.

tremendo.

POsso quotare il discorso che un fonico prima di tutto debba conoscere la musica, altrimenti è come avere un medico diplomato in trasformatori elettrici.emo

Dal canto mio ho speso parte dei miei stipendi ad acquistare buoni outboard, buoni mixer, collegarmi le tastiere o chi per esse lì, di fianco, mandare due segnali già bilanciati al banco e ostinare un "a meno che non succeda una catastrofe, lasciami in FLAT!"emo

Per ora è andata quasi sempre bene, ma vi posso assicurare che sia da una parte che dall'altra della barricata musicisti/fonici si vivono e si vedono di quelle scene....emoemo
  • kappa4
  • Membro: Guest
  • Risp: 3
  • Loc: Rimini
  • Status:
  • Thanks: 0  

25-02-09 14.46

Secondo la mia esperienza da palco come tastierista (hammondaro) avendo fatto molte esibizioni live con la band, blues) abbiamo sistematicamente avuto problemi di fonia sia nei monitoraggi che front pubblico, ci siamo decisi ad aggiungere un elemento in più nella band, il fonico emo!!! E' con noi durante le prove al mixer, conosce perfettamente tutti i brani ed i gusti personali di ogni elemento, sà dosare le giuste equalizzazioni e le eventuali e temporanee variazioni del dsp ad ogni step del brano, i volumi di ogni singolo elemento che variano a seconda del brano, etc.
Mentre invece per il monitoraggio ci siamo presi un mixer digitale yamaha 02 che gestisco io in real time dal palco mentre suono.
Tutto questo con il nostro impianto, quando si ha a che fare con service, i loro foniciemo si siedono accanto al nostro e si rilassanoemo
Lorenzo
Edited 25 Feb. 2009 14:05
  • miglio77
  • Membro: Expert
  • Risp: 5345
  • Loc: Piacenza
  • Status:
  • Thanks: 203  

25-02-09 15.06

@ kappa4
Secondo la mia esperienza da palco come tastierista (hammondaro) avendo fatto molte esibizioni live con la band, blues) abbiamo sistematicamente avuto problemi di fonia sia nei monitoraggi che front pubblico, ci siamo decisi ad aggiungere un elemento in più nella band, il fonico emo!!! E' con noi durante le prove al mixer, conosce perfettamente tutti i brani ed i gusti personali di ogni elemento, sà dosare le giuste equalizzazioni e le eventuali e temporanee variazioni del dsp ad ogni step del brano, i volumi di ogni singolo elemento che variano a seconda del brano, etc.
Mentre invece per il monitoraggio ci siamo presi un mixer digitale yamaha 02 che gestisco io in real time dal palco mentre suono.
Tutto questo con il nostro impianto, quando si ha a che fare con service, i loro foniciemo si siedono accanto al nostro e si rilassanoemo
Lorenzo
Edited 25 Feb. 2009 14:05
e così dovrebbero fare tutti
  • elton66
  • Membro: Senior
  • Risp: 563
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 27  

25-02-09 18.30

...a poterselo permettere si..