[POLIS] Perchè c'è la disoccupazione


12-09-17 11.23
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9572
  • Loc: Padova
  • Status: -
  • Thanks: 292  
i soliti comunisti emo
12-09-17 11.43
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 1705
  • Loc: Ravenna
  • Status: -
  • Thanks: 8  
@ Jaam
i soliti comunisti emo
Peggio ancora! Pauperisti!!! emo
12-09-17 11.55
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 6242
  • Loc: Roma
  • Status: -
  • Thanks: 460  
Apparentemente c'è un cortocircuito tra la produzione e l'acquisto. Si produce tanto e a basso costo ma poi non ci sono i soldi per beneficiarne, quindi? Buttiamo tutto? La settimana scorsa ero in Kazakhstan e da li la prospettiva è diversa. Siamo noi, qui in Europa a ristagnare, li, ma anche in maniera compulsiva, si cresce, si commercia, è tutto tecnologicamente avanzato. Se mi riesce scriverò un post appropriato perché quell'ambiente mi ha fatto riflettere molto e devo ancora digerire ...non solo gli spaghetti russi! emo
12-09-17 12.18
  • Cyrano
  • Membro: Guru
  • Risp: 8388
  • Loc: Genova
  • Status: -
  • Thanks: 350  
@ paolo_b3
Peggio ancora! Pauperisti!!! emo
Se ci sente Pauperino...emo
12-09-17 12.21
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 1705
  • Loc: Ravenna
  • Status: -
  • Thanks: 8  
@ vin_roma
Apparentemente c'è un cortocircuito tra la produzione e l'acquisto. Si produce tanto e a basso costo ma poi non ci sono i soldi per beneficiarne, quindi? Buttiamo tutto? La settimana scorsa ero in Kazakhstan e da li la prospettiva è diversa. Siamo noi, qui in Europa a ristagnare, li, ma anche in maniera compulsiva, si cresce, si commercia, è tutto tecnologicamente avanzato. Se mi riesce scriverò un post appropriato perché quell'ambiente mi ha fatto riflettere molto e devo ancora digerire ...non solo gli spaghetti russi! emo
Se posso permettermi è opinione diffusa soprattutto tra chi si occupa di economia che il PIL sia un modello di misurazione adeguato per i paesi in via di sviluppo, esempio l'Italia alla fine della seconda guerra mondiale. E' nella fase della maturità dei consumi di un popolo che diviene un modello aberrante.
12-09-17 12.26
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2784
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 78  
@ paolo_b3
Se posso permettermi è opinione diffusa soprattutto tra chi si occupa di economia che il PIL sia un modello di misurazione adeguato per i paesi in via di sviluppo, esempio l'Italia alla fine della seconda guerra mondiale. E' nella fase della maturità dei consumi di un popolo che diviene un modello aberrante.
Ma il pil viene calcolato anche sulle spese sanitarie? (aspirine,trattamenti,visite,medicinali in genere che paghiamo) sia pubbliche che private? Allora un pil alto potrebbe avere nella sua cifra un numero sostanziale, che invece che indicare il benessere indica il malessere del popolo....
12-09-17 12.30
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 1705
  • Loc: Ravenna
  • Status: -
  • Thanks: 8  
@ zerinovic
Ma il pil viene calcolato anche sulle spese sanitarie? (aspirine,trattamenti,visite,medicinali in genere che paghiamo) sia pubbliche che private? Allora un pil alto potrebbe avere nella sua cifra un numero sostanziale, che invece che indicare il benessere indica il malessere del popolo....
Certo. Pensa ai grandi impianti siderurgici italiani del sud (senza fare nomi emo). Producono acciaio e il PIL aumenta, se poi facessero anche ammalare le persone (concedo il doveroso dubbio) il PIL aumenterebbe ancora di più perchè questi comprerebbero delle medicine. Io lo definisco aberrante.
12-09-17 13.13
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9572
  • Loc: Padova
  • Status: -
  • Thanks: 292  
Ragazzi io sto già rinunciando alla villa alle fiji allo steinway D274 all'aereo privato e alla casa a Saint Moritz che altro volete da me!!!
12-09-17 13.14
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2784
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 78  
@ paolo_b3
Certo. Pensa ai grandi impianti siderurgici italiani del sud (senza fare nomi emo). Producono acciaio e il PIL aumenta, se poi facessero anche ammalare le persone (concedo il doveroso dubbio) il PIL aumenterebbe ancora di più perchè questi comprerebbero delle medicine. Io lo definisco aberrante.
Concordoemo
13-09-17 09.13
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9572
  • Loc: Padova
  • Status: -
  • Thanks: 292  
nuovo iphone x dai 1100€ ai 1400€ caz mi tocca rinunciare pure a quello
13-09-17 09.20
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12595
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 1098  
paolo_b3 ha scritto:
Certo. Pensa ai grandi impianti siderurgici italiani del sud (senza fare nomi ). Producono acciaio e il PIL aumenta, se poi facessero anche ammalare le persone (concedo il doveroso dubbio) il PIL aumenterebbe ancora di più perchè questi comprerebbero delle medicine. Io lo definisco aberrante.


Non a caso si parla di prodotto "lordo" emo emo
13-09-17 09.27
  • Cyrano
  • Membro: Guru
  • Risp: 8388
  • Loc: Genova
  • Status: -
  • Thanks: 350  
@ Jaam
Ragazzi io sto già rinunciando alla villa alle fiji allo steinway D274 all'aereo privato e alla casa a Saint Moritz che altro volete da me!!!
che rinunci alla collezione di dischi di garbarek
13-09-17 09.46
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9572
  • Loc: Padova
  • Status: -
  • Thanks: 292  
@ Cyrano
che rinunci alla collezione di dischi di garbarek
quella che mi hai regalato tu? mai!!! emo
13-09-17 10.18
  • Cyrano
  • Membro: Guru
  • Risp: 8388
  • Loc: Genova
  • Status: -
  • Thanks: 350  
@ Jaam
quella che mi hai regalato tu? mai!!! emo
era un elegante modo per disfarmene...emoemoemo
13-09-17 16.21
  • greg
  • Membro: Expert
  • Risp: 1880
  • Loc: Salerno
  • Status: -
  • Thanks: 47  
@ raptus
Forse perchè siamo indietro di almeno 20 anni rispetto agli altri paesi "avanzati"?
E' dagli anni '80, decennio che ha creato il cosiddetto debito pubblico, che non facciamo altro che rincorrere.
Vogliamo essere al passo con gli altri paesi ma pretendiamo di poter continuare a pensare con la nostra cultura da prima repubblica.
Ecco perchè i contratti "flessibili" li abbiamo subiti e non sfruttati, ecco perchè le piccole e medie imprese continuano ad essere la maggior parte del tessuto economico del territorio, ecco perchè non si assume seguendo una strategia ma seguendo quello che ti fa risparmiare di più nel breve periodo per rimandare il fallimento di qualche anno...potrei andare avanti ad oltranza.
Un po' di storia occulta. La nostra resa dopo il disastro bellico fascista ci costò la svendita totale della nazione con il troppo osannato e sbandierato De Gasperi che ci fece sottomettere al modello economico occidentale e, soprattutto, al modello militare.
La nostra economia sempre più negli anni ha somigliato a quella americana, basata sul consumismo di massa sfrenato. Militarmente al susseguirsi di presidenti democratici o repubblicani vengono da noi e mai casualmente ci impongono di spendere sempre più soldi per la Nato e di comprare i fantomatici F35 che senza volare valgono di spesa una manovra per le nostre pensioni.
Mi fermo.
Volevo dire ai "colleghi" Luca e Cyrano che dichiararsi anarchici in Italia è reato come dichiararsi fascisti.................
Poi dichiararsi di essere anarchici di sinistra o di destra potremmo essere di fronte all'annichilimento dei soggetti in questione................Anarchia vuol dire il niente, liberarsi da ogni sinbolo, credo politico eccetera.......................goliardicamente capisco i significati reconditi........si è anarchici rispetto alla politica attuale, ma nel cuore fedeli alle radici............
In realtà bisogna misurarsi più che con la politica, con le religioni, attraverso le quali la politica degli ultimi millenni ha trovato appiglio presso i popoli...................
Mi sto addentrando, meglio che mi fermo.................
13-09-17 16.24
  • greg
  • Membro: Expert
  • Risp: 1880
  • Loc: Salerno
  • Status: -
  • Thanks: 47  
La disoccupazione? A quella non credo, diciamo che non esiste più il lavoro ideale e subito praticabile.............vorrei vedere tutti in caso di un grosso disastro naturale.........i sopravvissuti se non si adeguerebbero a fare di tutto per sopravvivere.
Ci tengono in pugno soprattutto con la speranza vacua che ci inculcano che esistono solo certi tipi di fonti di guadagno.........................................meditate
13-09-17 16.39
  • Cyrano
  • Membro: Guru
  • Risp: 8388
  • Loc: Genova
  • Status: -
  • Thanks: 350  
@ greg
Un po' di storia occulta. La nostra resa dopo il disastro bellico fascista ci costò la svendita totale della nazione con il troppo osannato e sbandierato De Gasperi che ci fece sottomettere al modello economico occidentale e, soprattutto, al modello militare.
La nostra economia sempre più negli anni ha somigliato a quella americana, basata sul consumismo di massa sfrenato. Militarmente al susseguirsi di presidenti democratici o repubblicani vengono da noi e mai casualmente ci impongono di spendere sempre più soldi per la Nato e di comprare i fantomatici F35 che senza volare valgono di spesa una manovra per le nostre pensioni.
Mi fermo.
Volevo dire ai "colleghi" Luca e Cyrano che dichiararsi anarchici in Italia è reato come dichiararsi fascisti.................
Poi dichiararsi di essere anarchici di sinistra o di destra potremmo essere di fronte all'annichilimento dei soggetti in questione................Anarchia vuol dire il niente, liberarsi da ogni sinbolo, credo politico eccetera.......................goliardicamente capisco i significati reconditi........si è anarchici rispetto alla politica attuale, ma nel cuore fedeli alle radici............
In realtà bisogna misurarsi più che con la politica, con le religioni, attraverso le quali la politica degli ultimi millenni ha trovato appiglio presso i popoli...................
Mi sto addentrando, meglio che mi fermo.................
Bel post, carissimo Greg

Su due cose mi permetto di obiettare:

1) non credo che definirsi anarchici sia reato

2) credo che una vera filosofia politica anarchica esista, e consista sostanzialmente nel riconoscere nel potere costituito, strutturato e rappresentativo qualcosa in profondo contrasto con la natura sostanzialmente libera dell'essere umano. Poi, ogni anarchico ha la sua "ricetta" politica: le confederazioni territoriali e lavorative, la miniarchia (continuare ad avere delle forme di governo ridotte al minimo), la secessione personale, il comunitario, il socialismo libertario e così via....
13-09-17 16.56
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 1705
  • Loc: Ravenna
  • Status: -
  • Thanks: 8  
@ greg
La disoccupazione? A quella non credo, diciamo che non esiste più il lavoro ideale e subito praticabile.............vorrei vedere tutti in caso di un grosso disastro naturale.........i sopravvissuti se non si adeguerebbero a fare di tutto per sopravvivere.
Ci tengono in pugno soprattutto con la speranza vacua che ci inculcano che esistono solo certi tipi di fonti di guadagno.........................................meditate
Vale per entrambi i posts emo