Roland RD2000 tastiera unica


17-02-17 11.12
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 1810
  • Thanks: 124
  • Loc: Venezia
  • Status: -
@ dielle63
È quello che descrivevo prima.

Se stai suonando il piano e ti serve ad un certo punto un suono di lead, o smetti di accompagnare e usi tutta la tastiera per il lead..... o "splitti".

non credo sia un'esigenza così rara.
Siamo OT, comunque sul PC3 (ma penso che col Jupiter sia uguale) in questi casi ho una setlist con due voci:
1. tutta la tastiera sul piano
2. split piano/lead (visto che se accompagno con la sinistra mi bastano 3 ottave...)
e passo dall'una all'altra premendo un pedale e senza staccare la mano dalla tastiera. Il passaggio è senza interruzione di suono (con un minimo di accortezza se non si esagera troppo con gli effetti)
...chiaro che va tutto preparato prima
17-02-17 11.40
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 1594
  • Thanks: 75
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
@ kurz4ever
Siamo OT, comunque sul PC3 (ma penso che col Jupiter sia uguale) in questi casi ho una setlist con due voci:
1. tutta la tastiera sul piano
2. split piano/lead (visto che se accompagno con la sinistra mi bastano 3 ottave...)
e passo dall'una all'altra premendo un pedale e senza staccare la mano dalla tastiera. Il passaggio è senza interruzione di suono (con un minimo di accortezza se non si esagera troppo con gli effetti)
...chiaro che va tutto preparato prima
Difatti si fa cosi...la soluzione seconda tastiera uguale é costosa..e quindi uno si adatta.

Comunque Roland rd 2000 come tastiera unica si può fare, se é compatibile con le tue esigenze, non mi farei il minimo problema...c'è bisogno di spendere tutti quei soldi? Ma per me assolutamente no...
17-02-17 11.59
  • sterky
  • Membro: Expert
  • Risp: 3157
  • Thanks: 148
  • Loc: Trento
  • Status: -
il concetto di tastiera unica (molto discusso in passato) è relativo.
io ho quasi trovato la pace dei sensi, pc3k8 e una master. quasi perché effettivamente gli effetti fx e lo spazio per il caricamento di campioni non è moltissimo. mi piacerebbe molto il forte, ma non ha il ribbon.......altrimenti avrei l'avrei preso senza pensarci un attimo!!!!
ora, tralasciando la mia esperienza:
cosa ti serve? c'è chi come tastiera unica si "accontenta" di un nord stage, piani, ep, hammond e qualche synth lead di contorno. se si fa un vecchio blues non serve altro.
approfondiamo
hai bisogno di split? quanti?
vuoi suoni preconfezionati o vuoi dedicarti ad un editing avanzato?
sei disposto a "perdere" tempo per imparare la macchina?
che tipo di tasto usi? piano? hammond? synth?

insomma, si, su carta potrebbe essere un'ottima tastiera unica generalista, ma dipende quali sono le tue esigenze!!!


comunque interessante come prodotto!emo
17-02-17 12.04
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1711
  • Thanks: 49
  • Loc: Udine
  • Status: -
@ sterky
il concetto di tastiera unica (molto discusso in passato) è relativo.
io ho quasi trovato la pace dei sensi, pc3k8 e una master. quasi perché effettivamente gli effetti fx e lo spazio per il caricamento di campioni non è moltissimo. mi piacerebbe molto il forte, ma non ha il ribbon.......altrimenti avrei l'avrei preso senza pensarci un attimo!!!!
ora, tralasciando la mia esperienza:
cosa ti serve? c'è chi come tastiera unica si "accontenta" di un nord stage, piani, ep, hammond e qualche synth lead di contorno. se si fa un vecchio blues non serve altro.
approfondiamo
hai bisogno di split? quanti?
vuoi suoni preconfezionati o vuoi dedicarti ad un editing avanzato?
sei disposto a "perdere" tempo per imparare la macchina?
che tipo di tasto usi? piano? hammond? synth?

insomma, si, su carta potrebbe essere un'ottima tastiera unica generalista, ma dipende quali sono le tue esigenze!!!


comunque interessante come prodotto!emo
Mi serve quello che fa il PC3k8 in maniera egregia. Programmazione dei suoni per ottenere il risultato desiderato pari o quasi al suono originale, split, layer, program e setup con i controlli che ben conosci. Pensavo che RD2000 si potesse avvicinare a quel concetto con una meccanica più pianistica. Sopra ho già una PSR950 che posso usare da sola o via midi e quindi non posso avere una terza tastiera che diventerebbe scomoda da usare... Del Forte abbiamo già parlato in passato noi due e proprio non copre tutte le funzionalità del PC3k...
17-02-17 12.17
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 1202
  • Thanks: 29
  • Loc: Monza
  • Status: -
zerinovic ha scritto:
la soluzione seconda tastiera uguale é costosa

perchè uguale? se hai uno stage piano magari ti serva qualcos'altro per dei lead.. o per suoni pèarticolari.. quindi non la prenderei uguale..anzi...
zerinovic ha scritto:
è bisogno di spendere tutti quei soldi? Ma per me assolutamente no...

beh.. non è che la concorrenza costi meno.. anzi...e qui hai suoni e meccanica al top...
17-02-17 12.22
  • sterky
  • Membro: Expert
  • Risp: 3157
  • Thanks: 148
  • Loc: Trento
  • Status: -
@ giulio12
Mi serve quello che fa il PC3k8 in maniera egregia. Programmazione dei suoni per ottenere il risultato desiderato pari o quasi al suono originale, split, layer, program e setup con i controlli che ben conosci. Pensavo che RD2000 si potesse avvicinare a quel concetto con una meccanica più pianistica. Sopra ho già una PSR950 che posso usare da sola o via midi e quindi non posso avere una terza tastiera che diventerebbe scomoda da usare... Del Forte abbiamo già parlato in passato noi due e proprio non copre tutte le funzionalità del PC3k...
che copra pc3k penso ci sia solo Kronos.
forse si può approfondire jupiter80, ma addio tasto pesato....
17-02-17 13.38
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 1594
  • Thanks: 75
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
@ benjomy
zerinovic ha scritto:
la soluzione seconda tastiera uguale é costosa

perchè uguale? se hai uno stage piano magari ti serva qualcos'altro per dei lead.. o per suoni pèarticolari.. quindi non la prenderei uguale..anzi...
zerinovic ha scritto:
è bisogno di spendere tutti quei soldi? Ma per me assolutamente no...

beh.. non è che la concorrenza costi meno.. anzi...e qui hai suoni e meccanica al top...
No parlavo nell'ottica di @dielle63
Io non lo farei

La meccanica al top si porta dietro un peso considerevole.
Costa quanto il forte 7 - non avrei dubbi sui due..
Ma prima c'è il dexibell,e sinceramente aspetterei grandstage di korg che ha versione anche a 76 tasti compatta finalmente...
17-02-17 14.33
  • dielle63
  • Membro: Senior
  • Risp: 735
  • Thanks: 17
  • Loc: Foggia
  • Status: -
@ zerinovic
No parlavo nell'ottica di @dielle63
Io non lo farei

La meccanica al top si porta dietro un peso considerevole.
Costa quanto il forte 7 - non avrei dubbi sui due..
Ma prima c'è il dexibell,e sinceramente aspetterei grandstage di korg che ha versione anche a 76 tasti compatta finalmente...
Hai letto male il mio intervento allora. Non ho mai consigliato ne due tastiere uguali e nemmeno un qualsiasi tipo di tastiera.

Volevo solo far riflettere sul concetto di tastiera unica, qualunque essa sia. Anche una master muta in aggiunta ad una tastiera che ha tutto quello che ti serve, va benissimo.

Se poi la mia esperienza personale è riferita ad altri topic.......bhè, parliamone....ma siamo del tutto fuori dalla domanda iniziale.
17-02-17 14.48
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 1202
  • Thanks: 29
  • Loc: Monza
  • Status: -
@ zerinovic
No parlavo nell'ottica di @dielle63
Io non lo farei

La meccanica al top si porta dietro un peso considerevole.
Costa quanto il forte 7 - non avrei dubbi sui due..
Ma prima c'è il dexibell,e sinceramente aspetterei grandstage di korg che ha versione anche a 76 tasti compatta finalmente...
Non sappiamo ancora molto di questo rd quindi secondo me è prematuro trarre conclusioni... quanto a due tastiere uguali, lo trovo, a mio parere inutilmente costoso
17-02-17 15.39
  • dielle63
  • Membro: Senior
  • Risp: 735
  • Thanks: 17
  • Loc: Foggia
  • Status: -
@ benjomy
Non sappiamo ancora molto di questo rd quindi secondo me è prematuro trarre conclusioni... quanto a due tastiere uguali, lo trovo, a mio parere inutilmente costoso
Benjomy,
Ma è una moda scrivere senza leggere gli altri? Non ho mai consigliato due tastiere uguali.

Ripeto quello che ho detto prima......se queste precisazioni si riferiscono ad altri miei interventi in altre discussioni, allora ti rispondo scusandomi per l'OT.

Premesso che non credo che sia un setup da consigliare ne che sia tanto frequente riscontrarlo (ma ti assicuro che ci sono altri casi diperati come meemo) io ho optato per aggiungere sopra il Nord Stage 2ex 88 che usavo da solo un Nord Stage ex 76.

Ne sono soddisfattissimo. Ho eliminato i tasti non pesati che ho avuto in precedenza e non mi piacevano, ho collegato le due tastiere con cavi midi e mi sono creato i miei preset con infiniti layer e pochissimi split. Una goduria.emo

Sono tastiere che ormai padroneggio benissimo e dalle loro differnti caratteristiche (la versione più vecchia ha un synth molto versatile; quella più nuova ha dei sample che trovo ottimi) riesco ad avere il massimo di quello che cerco.

Ho pagato il vecchio Ns poco (usato) spendendo non molto di più rispetto ad una master pesata muta (di pari livello come meccanica).

Bastava meno.? Perchè accontentarsi?
Costa troppo? Punti di vista. Un mio amico di uscite in bici ha comprato una Pinarello da 8.000€.....
17-02-17 15.46
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10660
  • Thanks: 1093
  • Loc: Torino
  • Status: -
@ giulio12
Mi serve quello che fa il PC3k8 in maniera egregia. Programmazione dei suoni per ottenere il risultato desiderato pari o quasi al suono originale, split, layer, program e setup con i controlli che ben conosci. Pensavo che RD2000 si potesse avvicinare a quel concetto con una meccanica più pianistica. Sopra ho già una PSR950 che posso usare da sola o via midi e quindi non posso avere una terza tastiera che diventerebbe scomoda da usare... Del Forte abbiamo già parlato in passato noi due e proprio non copre tutte le funzionalità del PC3k...
Il Forte non lo posseggo, solorovato in negozio,ma da quel che leggo con gli ultimi update al sistema operativo allasere PC3K ci si é avvicinato parecchio ed in ogni caso peró come qualitá di tasto con la sua onesta TP40 non siamo ai livelli di RD2000 o altri Stage Piano (nati come tali) di fascia alta, secondo me. Devi capire bene quel che vuoi
17-02-17 16.09
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 1202
  • Thanks: 29
  • Loc: Monza
  • Status: -
dielle63 ha scritto:
Ma è una moda scrivere senza leggere gli altri? Non ho mai consigliato due tastiere uguali.

ma è uina moda sempre sentirsi tirati in mezzo?emo
scherzi a parte io trovo "discutibile" avere due tastiere uguali e sui palchi, a parte yanniemo non mi è mai capitato di vederne.
e comunque è una mia opinione personale che, come tale, non vale più di quella degli altri
17-02-17 16.21
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 1810
  • Thanks: 124
  • Loc: Venezia
  • Status: -
@ maxpiano69
Il Forte non lo posseggo, solorovato in negozio,ma da quel che leggo con gli ultimi update al sistema operativo allasere PC3K ci si é avvicinato parecchio ed in ogni caso peró come qualitá di tasto con la sua onesta TP40 non siamo ai livelli di RD2000 o altri Stage Piano (nati come tali) di fascia alta, secondo me. Devi capire bene quel che vuoi
Occhio che la TP40 del forte è la versione L (cioè hammer action ma con pesatura minima fra le disponibili) per rendere almeno possibile suonarci anche l'organo (ovviamente NON è una semipesata), ma di sicuro non è prettamente pianistica.
17-02-17 16.37
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 1202
  • Thanks: 29
  • Loc: Monza
  • Status: -
namm

per avere un'idea delle potenzialità... (fermo restando che scott tibbs farebbe suonare bene anche un citofonoemo)
17-02-17 18.32
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10660
  • Thanks: 1093
  • Loc: Torino
  • Status: -
@ kurz4ever
Occhio che la TP40 del forte è la versione L (cioè hammer action ma con pesatura minima fra le disponibili) per rendere almeno possibile suonarci anche l'organo (ovviamente NON è una semipesata), ma di sicuro non è prettamente pianistica.
Lo so, stessa filosofia dei Nord Stage HA e infatti per quello ho detto "onesta" (nel senso di sufficiente, compromesso) emo
18-02-17 11.03
  • paolo_b3
  • Membro: Senior
  • Risp: 598
  • Thanks: 8
  • Loc: Ravenna
  • Status: -
@ zerinovic
No parlavo nell'ottica di @dielle63
Io non lo farei

La meccanica al top si porta dietro un peso considerevole.
Costa quanto il forte 7 - non avrei dubbi sui due..
Ma prima c'è il dexibell,e sinceramente aspetterei grandstage di korg che ha versione anche a 76 tasti compatta finalmente...
Faccio un OT, ma per una risposta non volevo aprire una discussione, Numa stage ha il controllo del volume sulle parti layer a perdale? Credo sia chiara la domanda, ma per precisare meglio, suono piano + pad, posso variare il volume del pad col pedale?

Grazie Zerinovic emo
18-02-17 11.22
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 1594
  • Thanks: 75
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
@ paolo_b3
Faccio un OT, ma per una risposta non volevo aprire una discussione, Numa stage ha il controllo del volume sulle parti layer a perdale? Credo sia chiara la domanda, ma per precisare meglio, suono piano + pad, posso variare il volume del pad col pedale?

Grazie Zerinovic emo
Risposta:
Si
Puoi decidere quale parte risponde al volume (pedale expression) e anche al sustain.
18-02-17 16.01
  • paolo_b3
  • Membro: Senior
  • Risp: 598
  • Thanks: 8
  • Loc: Ravenna
  • Status: -
@ zerinovic
Risposta:
Si
Puoi decidere quale parte risponde al volume (pedale expression) e anche al sustain.
Mi "pizzica" quel "Numa Stage", devo ammettere che dal vivo Es 100 è poco pratico da gestire. Come va la keybed?
18-02-17 16.23
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 1594
  • Thanks: 75
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
@ paolo_b3
Mi "pizzica" quel "Numa Stage", devo ammettere che dal vivo Es 100 è poco pratico da gestire. Come va la keybed?
qui