Microfoni senza filo per serate


06-12-17 18.33

  • gionnix
  • Membro: Senior
  • Risp: 301
  • Loc: Roma
  • Status: -
  • Thanks: 1  
Salve,
per serate ad uso di karaoke, vorrei un consiglio su che microfoni senza filo comprare... sicuramente almeno due, devono avere una copertura a distanza di almeno 80 metri, essere buoni ma nulla di eccezionale. Spesa massima 200 euro per entrambi.
Mi date qualche link di microfoni utili?
Thanks...

06-12-17 19.06

  • Adelo69
  • Membro: Expert
  • Risp: 1399
  • Loc: Latina
  • Status: -
  • Thanks: 62  
@ gionnix
Salve,
per serate ad uso di karaoke, vorrei un consiglio su che microfoni senza filo comprare... sicuramente almeno due, devono avere una copertura a distanza di almeno 80 metri, essere buoni ma nulla di eccezionale. Spesa massima 200 euro per entrambi.
Mi date qualche link di microfoni utili?
Thanks...
80 metri ?? emoemo
E dove suoni? Al Palaeur ? emoemo
Con 200 euro però, la vedo dura emoemo
emo

06-12-17 21.00

  • clouseau57
  • Membro: Guru
  • Risp: 9062
  • Loc: Napoli
  • Status: -
  • Thanks: 409  
Mica tanto.
Io posseggo il singolo e vanno una bellezza !
emo

06-12-17 21.55

  • Adelo69
  • Membro: Expert
  • Risp: 1399
  • Loc: Latina
  • Status: -
  • Thanks: 62  
@ clouseau57
Mica tanto.
Io posseggo il singolo e vanno una bellezza !
emo
Ah però. ...!!! Grazie per la dritta ispettore emo
emo

06-12-17 22.17

  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 1179
  • Loc: Vicenza
  • Status: -
  • Thanks: 82  
Io ho preso questi poco fa. E vanno discretamente. Prendono abbastanza bene. Certo non aspettarti il suono top, ma per karaoke possono andare.
energy
Hanno una buona consistenza, non giocattoli.
Hanno anche due uscite cannon separate una per microfono, altri modelli hanno un'uscita unica per entrambi

06-12-17 22.23

  • clouseau57
  • Membro: Guru
  • Risp: 9062
  • Loc: Napoli
  • Status: -
  • Thanks: 409  
@ Adelo69
Ah però. ...!!! Grazie per la dritta ispettore emo
emo
Figurati ! emo

06-12-17 22.37

  • mauroverdoliva
  • Membro: Guest
  • Risp: 56
  • Loc: Napoli
  • Status: -
  • Thanks: 1  
@ clouseau57
Figurati ! emo
Ci sarebbero gli akg wms40.
La versione singola la usiamo come secondo mic x le interviste durante un programma radio estivo su un lido in penisola sorrentina. Ha una buonissima copertura, ma la timbrica sembra da chiesa greco romana, infatti me ne guardo bene dall'usarlo, avendo il mio beneamato shure glxd sm 58 tanto amato da SERPAVEN emo

06-12-17 23.41

  • gionnix
  • Membro: Senior
  • Risp: 301
  • Loc: Roma
  • Status: -
  • Thanks: 1  
ok grazie per le risposte, in genere non mi servono 80 metri di copertura, il fatto che oggi ho due microfoni senza filo economici e il ssegnale va e viene troppo frequentemente appena ci si allontana di una ventina di metri dalle antenne. La prima cosa che vorrei è un segnale che non salti anche a 40/50 metri, poi certo dovendo cantare, mi servirebbe anche u
n segnale abbastanza buono.
Nei modelli indicati da Clouseu557 e dall'altro utente su mercatino musicale, non vedo la capacità di ricezione a distanza, le vostre esperienze dirette cosa dicono al proposito?

07-12-17 03.14

  • ahivela
  • Membro: Senior
  • Risp: 665
  • Loc: Benevento
  • Status: -
  • Thanks: 50  
gionnix ha scritto:
Nei modelli indicati da Clouseu557 e dall'altro utente su mercatino musicale, non vedo la capacità di ricezione a distanza, le vostre esperienze dirette cosa dicono al proposito?


Confermo la bonta' dell'AKG WMS40. Ho proprio la versione Dual, e non posso dirne che bene, per quello che costa. Il suono e' buono, la ricezione e la stabilita' di segnale ottime (per la sua fascia, ovvero per essere un non-true-diversity). Ma soprattutto i gelati sono alimentati con una sola pila stilo che dura tantissimo.
Una sola perplessita': a cosa serve una portata cosi' lunga? Gia' ad una distanza di oltre 20-30 metri diventa impossibile cantarci, per lo sfasamento temporale marcato. Forse per parlare, ancora ancora... Comunque li ho usati, per parlare, a circa 50 metri, e andavano bene.

07-12-17 11.34

  • mauroverdoliva
  • Membro: Guest
  • Risp: 56
  • Loc: Napoli
  • Status: -
  • Thanks: 1  
@ ahivela
gionnix ha scritto:
Nei modelli indicati da Clouseu557 e dall'altro utente su mercatino musicale, non vedo la capacità di ricezione a distanza, le vostre esperienze dirette cosa dicono al proposito?


Confermo la bonta' dell'AKG WMS40. Ho proprio la versione Dual, e non posso dirne che bene, per quello che costa. Il suono e' buono, la ricezione e la stabilita' di segnale ottime (per la sua fascia, ovvero per essere un non-true-diversity). Ma soprattutto i gelati sono alimentati con una sola pila stilo che dura tantissimo.
Una sola perplessita': a cosa serve una portata cosi' lunga? Gia' ad una distanza di oltre 20-30 metri diventa impossibile cantarci, per lo sfasamento temporale marcato. Forse per parlare, ancora ancora... Comunque li ho usati, per parlare, a circa 50 metri, e andavano bene.
Si, confermo anche io che gli akg hanno una ottima gittata, almeno a 50 mt, ma dal mio personale punto di vista, sono al massimo utilizzabili per karaoke e nulla più.
Confermo anche la durata infinita della stilo... emo

09-12-17 23.11

  • gionnix
  • Membro: Senior
  • Risp: 301
  • Loc: Roma
  • Status: -
  • Thanks: 1  
La portata lunga mi serve per parlare, a volte scartano i regali lontano dalla mia postazione e vogliono il microfono.
Ho ordinano quei microfoni akg... appena mi arrivano vi faccio sapere se vanno bene...
intanto grazie a tutti...

10-12-17 07.35

  • serpaven
  • Membro: Expert
  • Risp: 3985
  • Loc: Catania
  • Status: -
  • Thanks: 316  
mauroverdoliva ha scritto:
Ci sarebbero gli akg wms40 lo usiamo come secondo mic x le interviste durante un programma radio estivo su un lido in penisola sorrentina. Ha una buonissima copertura, ma la timbrica sembra da chiesa greco romana, infatti me ne guardo bene dall'usarlo, avendo il mio beneamato shure glxd sm 58 tanto amato da SERPAVEN

non lo aborro a prescindere, penso che in questo caso una capsula SM58 su di un buon trasmettitore è probabilmente una delle migliori scelte.
non mi sono mai interessato seriamente al wireless perchè non ne ho mai sentito l'esigenza; da quello che in passato ho guardato/ascoltato per me per avere ottime performance nel canto da un wireless dobbiamo parlare dai mille euro in su, il trasmettitore ammazza tutto. sono legato al filo dove con poco puoi ottenere ottime performance.
purtroppo i sistemi wireless digitali (di costo umano) hanno ancora troppa latenza per essere utilizzati nel canto.

tempo fa AKG faceva un kit (rx/tx) applicabile a qualunque microfono wired, ne dovrebbero ripropone uno reinterpretato con le nuove tecnologie/normative.

10-12-17 10.23

  • mauroverdoliva
  • Membro: Guest
  • Risp: 56
  • Loc: Napoli
  • Status: -
  • Thanks: 1  
@ serpaven
mauroverdoliva ha scritto:
Ci sarebbero gli akg wms40 lo usiamo come secondo mic x le interviste durante un programma radio estivo su un lido in penisola sorrentina. Ha una buonissima copertura, ma la timbrica sembra da chiesa greco romana, infatti me ne guardo bene dall'usarlo, avendo il mio beneamato shure glxd sm 58 tanto amato da SERPAVEN

non lo aborro a prescindere, penso che in questo caso una capsula SM58 su di un buon trasmettitore è probabilmente una delle migliori scelte.
non mi sono mai interessato seriamente al wireless perchè non ne ho mai sentito l'esigenza; da quello che in passato ho guardato/ascoltato per me per avere ottime performance nel canto da un wireless dobbiamo parlare dai mille euro in su, il trasmettitore ammazza tutto. sono legato al filo dove con poco puoi ottenere ottime performance.
purtroppo i sistemi wireless digitali (di costo umano) hanno ancora troppa latenza per essere utilizzati nel canto.

tempo fa AKG faceva un kit (rx/tx) applicabile a qualunque microfono wired, ne dovrebbero ripropone uno reinterpretato con le nuove tecnologie/normative.
Ciao, parli di latenza, ma nn ho riscontrato ritardi con questa nuova tecnologia, almeno con il mio. Puoi illustrarmi meglio? emo

10-12-17 13.20

  • ahivela
  • Membro: Senior
  • Risp: 665
  • Loc: Benevento
  • Status: -
  • Thanks: 50  
serpaven ha scritto:
purtroppo i sistemi wireless digitali (di costo umano) hanno ancora troppa latenza per essere utilizzati nel canto.


Se parli di latenza come ritardo, non credo proprio. Da questo punto di vista un radiomicrofono da 100 euro e' identico a uno di 2000: non esiste latenza apprezzabile dal nostro orecchio.
Semmai la differenza la avverti sulla compressione del segnale audio. Piu' sali di costo, piu' il suono e' naturale e preserva la sua dinamica. Anche se a molti piace il suono ipercompresso dei radio economici...
Comunque concordo sul fatto di preferire il filo sempre e comunque, tranne quando e' proprio assolutamente necessario il radio.

10-12-17 15.08

  • serpaven
  • Membro: Expert
  • Risp: 3985
  • Loc: Catania
  • Status: -
  • Thanks: 316  
ahivela ha scritto: Se parli di latenza come ritardo, non credo proprio.


DIGITALE, ripeto DIGITALE.

mi riferisco ai trasmettitori nei quali viene fatta una doppia compressione AD/DA e generalmente la trasmissione è su frequenze nell'ordine dei GHz (2.4)

in questo caso (e non in quello dei trasmettitori analogici anche economici) c'è una latenza che nel canto può rappresentare un problema. non mi interesso più di questa tecnologia da alcuni anni, i primi sistemi stavano oltre i 10 ms.

10-12-17 15.15

  • serpaven
  • Membro: Expert
  • Risp: 3985
  • Loc: Catania
  • Status: -
  • Thanks: 316  
@ mauroverdoliva
Ciao, parli di latenza, ma nn ho riscontrato ritardi con questa nuova tecnologia, almeno con il mio. Puoi illustrarmi meglio? emo
il fatto che tu non l'avverta non significa che non c'è o che non può essere fastidiosa per un Cantante.

data sheet glx-D

10-12-17 15.52

  • ahivela
  • Membro: Senior
  • Risp: 665
  • Loc: Benevento
  • Status: -
  • Thanks: 50  
serpaven ha scritto:
DIGITALE, ripeto DIGITALE


Digitale o analogica, per latenza si intende un ritardo percepito dall'orecchio dell'ascolto rispetto all'istante dell'emissione. E ribadisco che sotto i 10ms e' umanamante impossibile notarla. E tutti gli attuali sistemi wireless, anche il piu' scrauso stanno abbondantemente sotto questa soglia. Ho due sistemi wireless, per chitarra, un Sennheiser di fascia alta e un AKG economico, e sotto il profilo della latenza sono indistinguibili. E considera che su uno strumento a corda, che ha un attacco ben piu' netto della voce, la minima latenza diventa subito evidente e fastidiosa.
Il problema, semmai, e' di altra natura. Nel senso che sapendo di non avere cavi, si tende inconsciamente ad allontanarsi facilmente dagli altoparlanti, e allora subentra la ovvia latenza dovuta alla velocita' del suono, latenza che si avrebbe comunque anche con un cavo molto lungo.

10-12-17 16.18

  • serpaven
  • Membro: Expert
  • Risp: 3985
  • Loc: Catania
  • Status: -
  • Thanks: 316  
ahivela ha scritto: Digitale o analogica, per latenza si intende un ritardo percepito dall'orecchio dell'ascolto rispetto all'istante dell'emissione

i sistemi analogici non hanno latenze avvertibili, quelli digitali si.

10-12-17 22.46

  • mauroverdoliva
  • Membro: Guest
  • Risp: 56
  • Loc: Napoli
  • Status: -
  • Thanks: 1  
@ serpaven
ahivela ha scritto: Digitale o analogica, per latenza si intende un ritardo percepito dall'orecchio dell'ascolto rispetto all'istante dell'emissione

i sistemi analogici non hanno latenze avvertibili, quelli digitali si.
Ciao, ho visto il link con i dati del mio sistema.
Sono 4ms di latenza, che personalmente nn percepisco.
Per il cantato cambia? Te lo chiedo perché io nn canto emo

11-12-17 06.38

  • serpaven
  • Membro: Expert
  • Risp: 3985
  • Loc: Catania
  • Status: -
  • Thanks: 316  
@ mauroverdoliva
Ciao, ho visto il link con i dati del mio sistema.
Sono 4ms di latenza, che personalmente nn percepisco.
Per il cantato cambia? Te lo chiedo perché io nn canto emo
4 no, 7 forse, 10 (che era la latenza dei primi sistemi digitali messi in commercio) sicuramente.

sul parlato/speakeraggio non lo avverti.