Roland Go-Piano o Yamaha NP 12?

  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 17.03

Ciao a tutti vorrei un consiglio per un acquisto di un piano portatile 61 o max 76 tasti perché possiedo già CP 4 Yamaha ma mi serve un pianoforte molto trasportabile e ad un costo basso, grazie in anticipo a tutti..
  • luigitarta
  • Membro: Senior
  • Risp: 250
  • Loc: Foggia
  • Status:
  • Thanks: 11  

13-11-17 17.04

@ mrluigigrasso
Ciao a tutti vorrei un consiglio per un acquisto di un piano portatile 61 o max 76 tasti perché possiedo già CP 4 Yamaha ma mi serve un pianoforte molto trasportabile e ad un costo basso, grazie in anticipo a tutti..
Yamaha P115.....una favola per il costo e le prestazioni!

  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 17.07

@ luigitarta
Yamaha P115.....una favola per il costo e le prestazioni!

Troppo grande, a questo punto uso il mio CP4, ho letto che il suono del nuovo piaggero è uguale.. ne sai qualcosa?
  • luigitarta
  • Membro: Senior
  • Risp: 250
  • Loc: Foggia
  • Status:
  • Thanks: 11  

13-11-17 17.09

@ mrluigigrasso
Troppo grande, a questo punto uso il mio CP4, ho letto che il suono del nuovo piaggero è uguale.. ne sai qualcosa?
No ma penso che Piaggero sia molto limitante....
La migliroe scelta , in base anche al peso, con qualità dei suoni e pesatura è P115 a mio modesto avviso...
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 4267
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 264  

13-11-17 17.58

Ti consiglio di provare una studiologic Numa compact 2
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 18.11

@ zerinovic
Ti consiglio di provare una studiologic Numa compact 2
Ma ha i suoni di piano o è solo una master?
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 18.11

@ zerinovic
Ti consiglio di provare una studiologic Numa compact 2
Ma ha i suoni di piano o è solo una master?
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 18.34

@ mrluigigrasso
Ma ha i suoni di piano o è solo una master?
Comunque forse non mi sono spiegato bene, a me serve un piano anche con meccanica leggera che sia 61 massimo 76 tasti a prezzo contenuto la 88 tasti ce l’ho già..
  • monika_A3
  • Membro: Senior
  • Risp: 212
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 17  

13-11-17 20.19

@ mrluigigrasso
Ciao a tutti vorrei un consiglio per un acquisto di un piano portatile 61 o max 76 tasti perché possiedo già CP 4 Yamaha ma mi serve un pianoforte molto trasportabile e ad un costo basso, grazie in anticipo a tutti..
Posseggo il Piaggero NP 12 e ti dico che per situazioni senza troppe pretese è niente male: non ci farei un live in piazza (almeno non in una piazza molto affollata... emo) su quella fascia di prezzo non c'è molto altro.
E' uno strumento onesto: ti dà forse anche più di quel che paghi.

Per quanto riguarda il Roland GO:PIANO, l'ho usato non più di una decina di volte: ha più features dello spartano Yamaha e ha un suono un po' più brillante: molto dipende dai tuoi gusti. DI certo quelle features in più te le fanno pagare con un prezzo pari alla metà del costo dello Yamaha. Quindi, se ti serve il piano nudo & crudo, allora vai di Yamaha.

Meccaniche: preferisco quella Yamaha.

Suoni: quelli del Roland mi sono parsi più caratteristici.
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 4267
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 264  

13-11-17 20.24

@ mrluigigrasso
Ma ha i suoni di piano o è solo una master?
Ha suoni di piano, meccanica leggera (semipesata) ma è 88 tasti..pesa 7kg
Demo
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 22.43

@ zerinovic
Ha suoni di piano, meccanica leggera (semipesata) ma è 88 tasti..pesa 7kg
Demo
Grazie per i consigli..
  • wildcat80
  • Membro: Guest
  • Risp: 21
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 1  

13-11-17 23.39

@ mrluigigrasso
Grazie per i consigli..
Roland RD64, meccanica pesata e si trova a cifre ragionevoli.
Il Go:Piano non ha affatto brutti suoni, anzi, solo che come trend attuale per gli entry level non ha uscite midi standard e non ha uscite audio diverse dal phone out.
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

21-11-17 17.02

@ wildcat80
Roland RD64, meccanica pesata e si trova a cifre ragionevoli.
Il Go:Piano non ha affatto brutti suoni, anzi, solo che come trend attuale per gli entry level non ha uscite midi standard e non ha uscite audio diverse dal phone out.
Provato il Go-Piano suona davvero bene..
  • MarcoC
  • Membro: Expert
  • Risp: 2028
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 160  

21-11-17 19.56

@ mrluigigrasso
Provato il Go-Piano suona davvero bene..
Per quanto riguarda il Go:Piano posso dirti che l'uscita che ha va più che bene.....io lo collego con un cavo mini-jack/jack - jack al mixer e si sente benissimo.
Peccato non poterci collegare una master perché i suoni sono davvero belli.
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

21-11-17 20.06

@ MarcoC
Per quanto riguarda il Go:Piano posso dirti che l'uscita che ha va più che bene.....io lo collego con un cavo mini-jack/jack - jack al mixer e si sente benissimo.
Peccato non poterci collegare una master perché i suoni sono davvero belli.
Marco hai avuto anche modo di provare NP12 o 32 della Yamaha?
  • Riccardo_Gerbi
  • Membro: Expert
  • Risp: 795
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 156  

21-11-17 20.20

mrluigigrasso ha scritto:
Grazie per i consigli..


Se ti interessa, QUI trovi il mio test non solo di GO:PIANO, ma anche della "gemella" GO:KEYS, con video per ascoltare buona parte dei preset.
Da non dimenticare che per GO:PIANO è disponibile la app Piano Partner 2 di Roland, che va a estendere le funzionalità a corredo con - per esempio- la possibilità di visualizzare lo spartito delle song riprodotte dal player interno (che puoi pilotare in remoto dalla app), oppure la piccola sezione arranger da impiegare per la didattica o l'intrattenimento.

Un saluto a tutti
R.Gerbi
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

21-11-17 20.32

@ Riccardo_Gerbi
mrluigigrasso ha scritto:
Grazie per i consigli..


Se ti interessa, QUI trovi il mio test non solo di GO:PIANO, ma anche della "gemella" GO:KEYS, con video per ascoltare buona parte dei preset.
Da non dimenticare che per GO:PIANO è disponibile la app Piano Partner 2 di Roland, che va a estendere le funzionalità a corredo con - per esempio- la possibilità di visualizzare lo spartito delle song riprodotte dal player interno (che puoi pilotare in remoto dalla app), oppure la piccola sezione arranger da impiegare per la didattica o l'intrattenimento.

Un saluto a tutti
R.Gerbi
Riccardo complimenti per l'ottimo articolo descrizione accurata e precisa, mi confermi dunque che il suono di piano ed e.piano del Go piano sono molto migliori della Keys ed i volumi di uscita più spinti?
  • Riccardo_Gerbi
  • Membro: Expert
  • Risp: 795
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 156  

21-11-17 21.18

mrluigigrasso ha scritto:
Riccardo complimenti per l'ottimo articolo descrizione accurata e precisa


Ti ringrazio.

mrluigigrasso ha scritto:
mi confermi dunque che il suono di piano ed e.piano del Go piano sono molto migliori della Keys ed i volumi di uscita più spinti?


Come descritto nell'articolo, si tratta di due strumenti mirati per fasce differenti di utenza, quindi - benché identico lo spazio in ROM per la wavetable - quest'ultima è stata "disegnata" per ogni modello.
Le timbriche della GO:PIANO sono meno di 40, ma con tutta probabilità dotate di più articolazioni, perché durante la prova si è percepita una buona espressività del suono al variare della Velocity, un elemento che esclude l'impiego di un semplice Layer con un filtro a supporto della dinamica.

La GO:KEYS è "altro pianeta" in parole povere: è uno strumento adatto per chi cerca un po' di tutto nella palette timbri, oppure per chi si diletta con basi e vuole muovere i primi passi con l'arranger: far "star dentro" oltre 500 preset comporta qualche razionalizzazione, in ogni caso, anche qui i pianoforti in generale sono di buona fattura.

Confermo infine le impressioni ricevute in termini di "Pacca", perché entrambe le tastiere GO: suonano "prepotenti", al punto da dover mantenere su livelli intermedi il volume generale onde evitare di far saturare i convertitori interni (a mio parere, forse un po' troppo "cheap" dato il carattere espresso dallo strumento, ma per correttezza va aggiunto che la prova si è svolta su dei prototipi...).

Un saluto a tutti
R.Gerbi
  • MarcoC
  • Membro: Expert
  • Risp: 2028
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 160  

22-11-17 10.09

@ Riccardo_Gerbi
mrluigigrasso ha scritto:
Riccardo complimenti per l'ottimo articolo descrizione accurata e precisa


Ti ringrazio.

mrluigigrasso ha scritto:
mi confermi dunque che il suono di piano ed e.piano del Go piano sono molto migliori della Keys ed i volumi di uscita più spinti?


Come descritto nell'articolo, si tratta di due strumenti mirati per fasce differenti di utenza, quindi - benché identico lo spazio in ROM per la wavetable - quest'ultima è stata "disegnata" per ogni modello.
Le timbriche della GO:PIANO sono meno di 40, ma con tutta probabilità dotate di più articolazioni, perché durante la prova si è percepita una buona espressività del suono al variare della Velocity, un elemento che esclude l'impiego di un semplice Layer con un filtro a supporto della dinamica.

La GO:KEYS è "altro pianeta" in parole povere: è uno strumento adatto per chi cerca un po' di tutto nella palette timbri, oppure per chi si diletta con basi e vuole muovere i primi passi con l'arranger: far "star dentro" oltre 500 preset comporta qualche razionalizzazione, in ogni caso, anche qui i pianoforti in generale sono di buona fattura.

Confermo infine le impressioni ricevute in termini di "Pacca", perché entrambe le tastiere GO: suonano "prepotenti", al punto da dover mantenere su livelli intermedi il volume generale onde evitare di far saturare i convertitori interni (a mio parere, forse un po' troppo "cheap" dato il carattere espresso dallo strumento, ma per correttezza va aggiunto che la prova si è svolta su dei prototipi...).

Un saluto a tutti
R.Gerbi
Confermo anche io che i suoni di GO:Piano e GO:Keys, quando le provai, mi sembrarono diversi.
Decisamente più "curati" quelli di GO:Piano, meno raffinati quelli di GO:Keys (ovviamente su quelli in comune).
Alla fine io ho scelto la Keys perché non mi interessava il suono di pianoforte acustico (per cui ho RD e/o MainStage+Pianoteq 6) e ho trovato più utili per le mie esigenze le funzioni e i suoni della Keys.
Se avessi dovuto scegliere in base ai suoni di piano sicuramente avrei optato per l'altra.
In ogni caso posso confermare che messa su impianto, anche non avendo uscite audio L/R, va tenuta a bada perché i suoni escono belli presenti.
Bisogna solo farci un po' la mano, almeno per quanto mi riguarda, per gestire bene la tastiera un po' strana (rispetto alle pesate cui sono abituato).
Comunque posso dire che Roland ha tirato fuori due giocattolini veramente sfiziosi ad un prezzo tutto sommato basso per quello che offrono.
  • mrluigigrasso
  • Membro: Guest
  • Risp: 106
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 0  

22-11-17 13.24

@ MarcoC
Confermo anche io che i suoni di GO:Piano e GO:Keys, quando le provai, mi sembrarono diversi.
Decisamente più "curati" quelli di GO:Piano, meno raffinati quelli di GO:Keys (ovviamente su quelli in comune).
Alla fine io ho scelto la Keys perché non mi interessava il suono di pianoforte acustico (per cui ho RD e/o MainStage+Pianoteq 6) e ho trovato più utili per le mie esigenze le funzioni e i suoni della Keys.
Se avessi dovuto scegliere in base ai suoni di piano sicuramente avrei optato per l'altra.
In ogni caso posso confermare che messa su impianto, anche non avendo uscite audio L/R, va tenuta a bada perché i suoni escono belli presenti.
Bisogna solo farci un po' la mano, almeno per quanto mi riguarda, per gestire bene la tastiera un po' strana (rispetto alle pesate cui sono abituato).
Comunque posso dire che Roland ha tirato fuori due giocattolini veramente sfiziosi ad un prezzo tutto sommato basso per quello che offrono.
Grazie Marco in fondo era la stessa cosa che ho pensato.. peccato che nessuno mi ha parlato del Piaggero NP 12-32..