Roli Seaboard block

  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11088
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 349  

12-11-17 18.46

Qualcuno ha o ha provato il seabord block della roli?
  • Marcher
  • Membro: Senior
  • Risp: 267
  • Loc: La Spezia
  • Status:
  • Thanks: 14  

12-11-17 19.46

@ Jaam
Qualcuno ha o ha provato il seabord block della roli?
Mi hai anticipato perché anch'io sono incuriosito dalla seaboard....attendiamo se qualcuno la ha acquistata o provata
  • TheHopeIHave
  • Membro: Senior
  • Risp: 143
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 5  

12-11-17 23.33

@ Jaam
Qualcuno ha o ha provato il seabord block della roli?
Ciao ! Intanto che attendiamo qualcuno per quanto riguarda la Block vi posso dire di aver provato la Seaboard Rise tempo fa.
Uno strumento davvero innovativo,con 5 dimensioni del suono da gestire e dei tasti detti "keywave" estremamente espressivi e diversi.
Insomma è una forzatura considerare tale strumento come una tastiera o quant'altro...se proprio si vuole la si può considerare un discendente dei pianoforti digitali.Bisogna anche imparare ad utilizzarla bene poiché con gli strumenti a tastiera che conosciamo condivide solo la predisposizione di toni e semitoni emo

Io so che questo strumento viene venduto con una confezione già completa di tutto,specialmente di software ed altri programmi(poiché in effetti la Seaboard in sé è un controller) ed una valigetta niente male per il trasporto.La Seaboard Block è pensata per funzionare in combinazione con altre Seaboard e con le applicazioni sviluppate dalla Roli (ad esempio Roli Noise ecc...)

Lo trovo davvero un esempio di innovazione questo nuovo strumento.emo
  • ErlKoniG
  • Membro: Guest
  • Risp: 123
  • Loc: Trento
  • Status:
  • Thanks: 0  

13-11-17 02.56

@ TheHopeIHave
Ciao ! Intanto che attendiamo qualcuno per quanto riguarda la Block vi posso dire di aver provato la Seaboard Rise tempo fa.
Uno strumento davvero innovativo,con 5 dimensioni del suono da gestire e dei tasti detti "keywave" estremamente espressivi e diversi.
Insomma è una forzatura considerare tale strumento come una tastiera o quant'altro...se proprio si vuole la si può considerare un discendente dei pianoforti digitali.Bisogna anche imparare ad utilizzarla bene poiché con gli strumenti a tastiera che conosciamo condivide solo la predisposizione di toni e semitoni emo

Io so che questo strumento viene venduto con una confezione già completa di tutto,specialmente di software ed altri programmi(poiché in effetti la Seaboard in sé è un controller) ed una valigetta niente male per il trasporto.La Seaboard Block è pensata per funzionare in combinazione con altre Seaboard e con le applicazioni sviluppate dalla Roli (ad esempio Roli Noise ecc...)

Lo trovo davvero un esempio di innovazione questo nuovo strumento.emo
Io ho preso da poco una rise49. Strumento eccezionale, sotto tutti i punti di vista. Certo non è semplice, è un po' come passare da un basso con i tasti ad un fretless, ci vuole un po' di studio per impadronirsi della tecnica sufficiente ad avere la precisione che serve. Ma lo strumento da soddisfazioni davvero straordinarie.

Ero incuriosito anch'io dalla Block, poi ho notato che, pur avendo 25 tasti, è parecchio più piccola... e vedendo le misure penso che abbia un passo non standard, una cosa tipo minitasti, così ho aspettato e fatto qualche sacrificio per passare alla rise. Correggetemi se sbaglio eh...
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11374
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 654  

13-11-17 23.19

Per una produzione ho avuto per una ventina di giorni la rise 25...da molta espressività ai suoni synth ma nulla di eccezionale, la funzione interessante è il portamento automatico che si ottiene passando sopra (o sotto) i tasti e alla fine è questo ciò che la differenzia dalle classiche tastiere..ma ad esempio con un Korg z1 è il suo riabbon controller, si possono ottenere risultati simili.
Riguardo la “meccanica” avevo già detto altre volte che ci si deve abituare..la prima impressione è stata quella di toccare una medusa emo..è ovvio che tecnica pianistica o simile serve a ben poco..ci si deve abituare ed interpretare il tasto..insomma è ovviamente uno strumento da imparare sul campo.
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11088
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 349  

14-11-17 11.54

il block ha un prezzo accessibile ed è modulabile quindi se non bastano 2 ottave si può aggiungere un altro modulo, lo vedo utile dal vivo per i soli quando con la sinistra si accompagna e quindi non si può avere la mano libera per usare pb o mw, da provare sicuramente.
  • multimago
  • Membro: Guest
  • Risp: 0
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

15-01-18 03.54

@ Jaam
Qualcuno ha o ha provato il seabord block della roli?
Io ho comprato il soundmakerkit con una seaboard un lightpad block e un loop block. poi, dopo averlo provato ho preso altre due seaboard.
VIa bluetooth non è del tutto affidabile purtroppo ma via USB con il computer ed il software DASHBOARD per la configuraizone funziona bene.

in realtà hanno adattato il software della serie RISE ad un prodotto più trendy. Lo sviluppo software va nella direzione di NOISEe dell'intrattenimento via bluetooth con devices portatili ma l'inaffidabilità che citavo ne limita l'utilizzo.

Hanno diverse lacune di integrazione tra le loro app e per uso professionale non è possibile utilizzare tutti i suoni di NOISE in EQUATOR ( problemi di licenze o incompatibilità).
Come strumento ludico o per divertisti è il massimo in assoluto, sia la tastiera che il blocco e l'assenza di fili fa la differenza.

Segnalo che per NOISE ( solo per lui) sono disponibili mini pacchetti swam a prezzi bassissimi ( tra l'altro italiani) e il risultato è veramente impressionante e senza modulare il suono con aggeggi tipo LEAP Motion.
  • andrealentullo
  • Membro: Guest
  • Risp: 21
  • Loc: Novara
  • Status:
  • Thanks: 4  

15-01-18 07.16

@ Jaam
Qualcuno ha o ha provato il seabord block della roli?
io ho provato per poco sia la rise che la grand stage e sono rimasto folgorato: si può essere davvero molto espressivi a patto di fare un po' amicizia con la nuova superficie in silicone e trovare una tecnica adeguata . la grand stage ha equator già installato dentro ed è quindi a tutti gli effetti un synth anche se purtroppo non ha neppure un pippolo. sarebbe l'ideale per me che sono una capra col pc e il solo pensiero di portarlo su un palco mi disturba. però costa 3000 euro. la rise come controller è ancora più pratica, ha una dimensione di controllo in più (quella che ti permette di modificare il suono scivolando sulla lunghezza del tasti) e tre pippoli. però è solo un controller, accidenti!!!
ho scambiato un po' di mail con quelli di roli per capire se lo strumento fosse accoppiabile con qualche synth hardware senza passare dal pc: in effetti qualcuno c'è (uno su tutti il blofeld o qualsiasi synth multitimbrico) ma ci sono molte limitazioni. nessuno strumento harware è ancora nato per essere totalmente controllato da seaboard. ritengo sia un peccato perchè ci si potrebbe divertire parecchio: pensate a un synth pieno di pippoli con la tastiera della seaboard. io la comprerei domani