Roland D05 boutique


09-09-17 09.09
  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 18571
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 976  
www.roland.com/global/products/d-05/features/

16 voci di polifonia e non castrato a 4
09-09-17 09.22
  • maverplatz
  • Membro: Senior
  • Risp: 477
  • Loc: Reggio Emilia
  • Status: -
  • Thanks: 35  
Aggiungo due link:
30th anniversary

Sweetwater D-05

Interessante il commento di Toshio Yamabata (Development Team Leader del D-50):
“The D-50’s synthesis caused unique overtone elements due to its special calculation method. This is why every sound from this machine has its own unique ambience and warmth.
I felt that these overtone elements added a kind of noise that we could not get rid of, which made me think this product wouldn’t be marketable. During the development process, this noise actually turned out to be the D-50’s character. It went so nicely with digital effects, and became a special air/ambience. In this way, such warm sound which is neither analog or digital was created."
09-09-17 09.42
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 2736
  • Loc: Siena
  • Status: -
  • Thanks: 142  
si ma con tutti questi "boutique" dovrebbero fare una master keyboard dignitosa per controllarli...Altrimenti se uno ne possiede diversi diventano ingestibili in un contesto live.
Ciao
Paolo
09-09-17 10.18
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1099
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 11  
@ afr
www.roland.com/global/products/d-05/features/

16 voci di polifonia e non castrato a 4
Sicuramente non solo tu ricorderai le mie perplessita' a riguardo della prima serie di boutique,
relativa principalmente alla polifonia limitata a 4 voci, e al costo del dover prendere una coppia di boutique.

Con questo invece Roland ha fatto centro : rimette sul mercato uno strumento storico, con un formato attraente, e con 16 note di polifonia che non fanno da strozzatura allo strumento.
Poi gli effetti interni sono un'ulteriore aspetto positivo.

Molto bello ! : avessero fatto la prima serie ad almeno note (ma 8 di serie sarebbe stato meglio), avrebbero avuto piu' successo.

Questo strumentino fara' salire la gas a piu' di una persona !

Peccato che non ci sono i thanks..
09-09-17 10.46
  • Dvd
  • Membro: Expert
  • Risp: 1981
  • Loc: Vicenza
  • Status: -
  • Thanks: 122  
berlex65 ha scritto:
si ma con tutti questi "boutique" dovrebbero fare una master keyboard dignitosa per controllarli...Altrimenti se uno ne possiede diversi diventano ingestibili in un contesto live.

Ho fatto lo stesso pensiero! Al momento c'è solo la K-25m, una misera 25 tasti dove puoi alloggiare un solo modulo.
Vedrei bene una bella 61 tasti dignitosa, dove poter alloggiare 3 moduli, e che abbia già integrata la possibilità di creare patch con split e layer tra i diversi moduli integrati.
09-09-17 11.10
  • LennyK
  • Membro: Senior
  • Risp: 661
  • Loc: Lecce
  • Status: -
  • Thanks: 2  
Bellissimo. Se non avessi già speso ci avrei fatto un pensierino.
09-09-17 11.40
  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 18571
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 976  
@ valenciano
Sicuramente non solo tu ricorderai le mie perplessita' a riguardo della prima serie di boutique,
relativa principalmente alla polifonia limitata a 4 voci, e al costo del dover prendere una coppia di boutique.

Con questo invece Roland ha fatto centro : rimette sul mercato uno strumento storico, con un formato attraente, e con 16 note di polifonia che non fanno da strozzatura allo strumento.
Poi gli effetti interni sono un'ulteriore aspetto positivo.

Molto bello ! : avessero fatto la prima serie ad almeno note (ma 8 di serie sarebbe stato meglio), avrebbero avuto piu' successo.

Questo strumentino fara' salire la gas a piu' di una persona !

Peccato che non ci sono i thanks..
Gas mode : ON A PALLA emoemoemo
09-09-17 11.56
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1099
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 11  
@ afr
Gas mode : ON A PALLA emoemoemo
Mi sa che a Natale il regalino ci scappa... emoemo
09-09-17 12.18
  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 18571
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 976  
@ valenciano
Mi sa che a Natale il regalino ci scappa... emoemo
emoemoemo +1
09-09-17 12.34
  • fulezone
  • Membro: Senior
  • Risp: 464
  • Loc: Palermo
  • Status: -
  • Thanks: 2  
@ afr
emoemoemo +1
non capisco queste tastierine giocattolo, facciano dei moduli a 41,61,76 tasti che possono alloggiare uno o più moduli, queste schifezzuole da 2 ottave a che servono? Mi prendo una D50 da 76 tasti allora si che ha senso...
09-09-17 12.40
  • afr
  • Membro: Supporter
  • Risp: 18571
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 976  
@ fulezone
non capisco queste tastierine giocattolo, facciano dei moduli a 41,61,76 tasti che possono alloggiare uno o più moduli, queste schifezzuole da 2 ottave a che servono? Mi prendo una D50 da 76 tasti allora si che ha senso...
La kbd da 25 tasticoli non mi interessa.

Lo piloto dal Forte
09-09-17 12.47
  • fulezone
  • Membro: Senior
  • Risp: 464
  • Loc: Palermo
  • Status: -
  • Thanks: 2  
@ afr
La kbd da 25 tasticoli non mi interessa.

Lo piloto dal Forte
capisco poi il volume sul retro ma l'uscita audio cosa è un mini jack stereo?
09-09-17 13.07
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 3736
  • Loc: Vicenza
  • Status: -
  • Thanks: 177  
si ma la polifonia com'è distribuita? sono 16 note reali o si riducono in certe condizioni?
09-09-17 13.50
  • maverplatz
  • Membro: Senior
  • Risp: 477
  • Loc: Reggio Emilia
  • Status: -
  • Thanks: 35  
@ SimonKeyb
si ma la polifonia com'è distribuita? sono 16 note reali o si riducono in certe condizioni?
Immagino che sia come del D-50: nella modalità DUAL (la maggior parte delle patch) si riduce a 8 note; 8+8 in SPLIT.

Nuove funzioni:
- 384 preset (tutte le librerie / card Roland più altri suoni) più ben 512 user patch per i propri suoni !
- step sequencer (64 passi, 64 pattern)
- scelta della modalità d'uscita tra "classic" (suppongo l'emulazione del convertitore 16+4 bit originale) e "clean";
- riverberi custom (?).

La porta USB trasmette anche l'audio.

First look

demo di alcuni preset
09-09-17 16.49
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12566
  • Loc: Venezia
  • Status: -
  • Thanks: 1526  
Sarebbe interessante sapere SE la nuova versione di D-50 riesce a caricare i sys-ex originali, visto che ne ho a tonnellate a seguito della raccolta effettuata quando avevo il sintetizzatore vero e proprio. A quel tempo me ne stancai relativamente presto perché la tastiera era diventata insuonabile, non reagendo più alla dinamica ed all'aftertouch. Potrebbe essere un futuro acquisto, ammesso che il prezzo sia abbordabile.
Certo è che questa nuova creazione di Roland farà crollare i prezzi dei D-50 e D-550 originali. Bisogna tenere in considerazione anche questo aspetto.

p.s. vedo che ha alimentazione da USB e dalla stessa porta viene gestito MIDI ed audio. Alimentazione a batteria... Cosa costava fare la classica alimentazione AC tramite trasformatore?
09-09-17 17.00
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12614
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 1101  
@ michelet
Sarebbe interessante sapere SE la nuova versione di D-50 riesce a caricare i sys-ex originali, visto che ne ho a tonnellate a seguito della raccolta effettuata quando avevo il sintetizzatore vero e proprio. A quel tempo me ne stancai relativamente presto perché la tastiera era diventata insuonabile, non reagendo più alla dinamica ed all'aftertouch. Potrebbe essere un futuro acquisto, ammesso che il prezzo sia abbordabile.
Certo è che questa nuova creazione di Roland farà crollare i prezzi dei D-50 e D-550 originali. Bisogna tenere in considerazione anche questo aspetto.

p.s. vedo che ha alimentazione da USB e dalla stessa porta viene gestito MIDI ed audio. Alimentazione a batteria... Cosa costava fare la classica alimentazione AC tramite trasformatore?
All fine non serve, usi un trasformatore 5V standard USB se ne hai bisogno proprio bisogno, no?
09-09-17 17.58
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 3736
  • Loc: Vicenza
  • Status: -
  • Thanks: 177  
@ michelet
Sarebbe interessante sapere SE la nuova versione di D-50 riesce a caricare i sys-ex originali, visto che ne ho a tonnellate a seguito della raccolta effettuata quando avevo il sintetizzatore vero e proprio. A quel tempo me ne stancai relativamente presto perché la tastiera era diventata insuonabile, non reagendo più alla dinamica ed all'aftertouch. Potrebbe essere un futuro acquisto, ammesso che il prezzo sia abbordabile.
Certo è che questa nuova creazione di Roland farà crollare i prezzi dei D-50 e D-550 originali. Bisogna tenere in considerazione anche questo aspetto.

p.s. vedo che ha alimentazione da USB e dalla stessa porta viene gestito MIDI ed audio. Alimentazione a batteria... Cosa costava fare la classica alimentazione AC tramite trasformatore?
Pare sia compatibile in tutto e per tutto con il materiale disponibile per l'originale, Roland stessa fornisce il contenuto delle card più iconiche alcune anche introvabili.
LA polifonia è un pò ristretta per i miei gusti e per la tipologia di suoni, ma d'altronde mi pare di capire che fosse la stessa dell'originale, dunque è filologicamente accettabile almeno.

In questo caso mi sento di dire che una replica 1:1 della macchina, seppur in formato desktop, non può che essere una buona cosa, anche se lo sforzo era minimo dato che già avevano un emulazione della D-50 disponibile per V-synth. Si possano mettere i boutique a 4 note in quel posto allora, loro e la loro malsana idea che un poveraccio se ne dovesse accattare 2-3 uguali per raggiungere una suonabilità accettabile, se lo scopo non è quello di buttare quattro note mentre si è seduti sulla tazza del cesso.
scusate la volgarità ma era essenziale per il messaggio emo
09-09-17 19.19
  • mima85
  • Membro: Guru
  • Risp: 8722
  • Loc: Como
  • Status: -
  • Thanks: 619  
Oh che bello! Se suona veramente come l'originale questo è di gran lunga il più appetibile di tutti i Boutique.
09-09-17 19.34
  • valenciano
  • Membro: Expert
  • Risp: 1099
  • Loc: Torino
  • Status: -
  • Thanks: 11  
Stavolta Roland ha fatto centro.

Replica 1:1 dell'originale
Dimensioni compatte
16 note di polifonia
Strumento compatto e dal look che attrae i nostalgici come me.

Non mi lamento neppure delle uscite mini Jack, perche' in compenso hanno invece lasciato le porte midi (che non e' poco di questi tempi).

Ci sono proprio tutti gli ingredienti per farsi venire la gas.
09-09-17 22.21
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 2736
  • Loc: Siena
  • Status: -
  • Thanks: 142  
@ mima85
Oh che bello! Se suona veramente come l'originale questo è di gran lunga il più appetibile di tutti i Boutique.
qui https://www.youtube.com/watch?v=VggsB5eZ0oM
al minuto 4:05 si possono ascoltare entrambi sulla stessa patch.
Ciao
Paolo