Arranger o Workstation ??? Consigliatemi !!!


08-09-17 09.46
  • BREEZE
  • Membro: Guest
  • Risp: 90
  • Loc: Treviso
  • Status: -
  • Thanks: 3  
Ciao a tutti,
suono in un duo con un chitarrista e facciamo un repertorio pop/rock italiano che spazia da Baglioni a Vasco.
Utilizziamo basi midi dalle quali togliamo le tracce che non ci interessano e ci suoniamo sopra.

Quale tastiera mi consigliate che abbia queste caratteristiche:
- sequencer per personalizzare le basi (suoni, tracce, e magari anche accordi ...)
- ottimi suoni generali (comprese batterie e bassi) o comunque possibilità di caricare librerie esterne
- capacita di gestire un repertorio (tipo songbook korg delle pa) e richiamo immediato della canzone (collegamento al midi file e richiamo del suono/volume da utilizzare
- comandi immediati per cambiare il suono durante l'esecuzione (un suono lo uso per l'accompagnamento e uno per l'assolo). Tipo le sts su arranger Korg
- possibilità di visualizzare testi e accordi della base su un monitor esterno o comunque collegare il brano ad uno spartito digitale
- tastiera pesata magari 88 tasti (non dico quella Dell' RD800, ma simile...)

Conosco bene gli arranger Korg (pa4x) e Ketron (SD9) ma ad entrambi mancano alcune caratteristiche.
Servirebbe un mix dei 2 con una tastiera pesata.
Inoltre i suoni, per quanto belli, li ritengo poco presenti nel live.

Non conosco il mondo delle workstation! Magari possono colmare queste lacune ...

Aspetto vostri consigli.
Ciao
emo
08-09-17 10.09
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1969
  • Loc: Udine
  • Status: -
  • Thanks: 50  
@ BREEZE
Ciao a tutti,
suono in un duo con un chitarrista e facciamo un repertorio pop/rock italiano che spazia da Baglioni a Vasco.
Utilizziamo basi midi dalle quali togliamo le tracce che non ci interessano e ci suoniamo sopra.

Quale tastiera mi consigliate che abbia queste caratteristiche:
- sequencer per personalizzare le basi (suoni, tracce, e magari anche accordi ...)
- ottimi suoni generali (comprese batterie e bassi) o comunque possibilità di caricare librerie esterne
- capacita di gestire un repertorio (tipo songbook korg delle pa) e richiamo immediato della canzone (collegamento al midi file e richiamo del suono/volume da utilizzare
- comandi immediati per cambiare il suono durante l'esecuzione (un suono lo uso per l'accompagnamento e uno per l'assolo). Tipo le sts su arranger Korg
- possibilità di visualizzare testi e accordi della base su un monitor esterno o comunque collegare il brano ad uno spartito digitale
- tastiera pesata magari 88 tasti (non dico quella Dell' RD800, ma simile...)

Conosco bene gli arranger Korg (pa4x) e Ketron (SD9) ma ad entrambi mancano alcune caratteristiche.
Servirebbe un mix dei 2 con una tastiera pesata.
Inoltre i suoni, per quanto belli, li ritengo poco presenti nel live.

Non conosco il mondo delle workstation! Magari possono colmare queste lacune ...

Aspetto vostri consigli.
Ciao
emo
Per quanto abbia cercato, non ho trovato quello che cerchi anche tu. Ho risolto con una psr950 ed una PC3k8. In genere un arranger di fascia media (Yamaha psr970, Korg PA1000, Ketron sd7 ecc) con affiancato una workstation a scelta (Kurzweil PC3 K o LE, Korg Krome o Kronos, Yamaha Moxf8 , Roland Fa08 ecc...).
08-09-17 10.13
  • BREEZE
  • Membro: Guest
  • Risp: 90
  • Loc: Treviso
  • Status: -
  • Thanks: 3  
@ giulio12
Per quanto abbia cercato, non ho trovato quello che cerchi anche tu. Ho risolto con una psr950 ed una PC3k8. In genere un arranger di fascia media (Yamaha psr970, Korg PA1000, Ketron sd7 ecc) con affiancato una workstation a scelta (Kurzweil PC3 K o LE, Korg Krome o Kronos, Yamaha Moxf8 , Roland Fa08 ecc...).
Capisco, ma la avere uno strumento solo è fondamentale per la portabilità.
A questo punto conviene utilizzare il pc e una tastiera?

Ma una Kronos, come gestisce i file midi? Ha un buon sequencer?
08-09-17 10.17
  • Cyrano
  • Membro: Guru
  • Risp: 8388
  • Loc: Genova
  • Status: -
  • Thanks: 350  
Da un punto di vista suoni/sequencer, qualunque WS di fascia media ti darà comunque di più di un arranger...e qui c'è da sbizzarrirsi: Roland FA (e downscaled), Korg Krome o Kronos, Yamaha Motif e MoXF etcetera...

Poi, c'è l'aspetto "gestione delle scalette": qui alcune WS sono abbastanza ben strutturate (la FA per esempio lo è con i suoi studio sets e songs), altre meno

L'elemento "testo e accordi su monitor esterno" invece è tipico degli arrangers
08-09-17 12.00
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1969
  • Loc: Udine
  • Status: -
  • Thanks: 50  
@ BREEZE
Capisco, ma la avere uno strumento solo è fondamentale per la portabilità.
A questo punto conviene utilizzare il pc e una tastiera?

Ma una Kronos, come gestisce i file midi? Ha un buon sequencer?
PC? comunque dovresti avere due cose al seguito. E poi dovresti cominciare a sbatterti per riprodurre i MIDI in maniera decedente.
Ed un modulo tipo SD40, BK7m, Audya 4, Merish 4 o Merish 3, l'hai valutato? Sono piccoli e riproducono quello che vuoi... Kronos non penso che gestisca i file midi senza un mare di lavoro in studio. Per quello ci vuole un arranger o qualcosa fatto apposta...
08-09-17 13.06
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2795
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 83  
per l'utilizzo che fai io andrei di sound font (partendo da titanicsoundfont, fino ad arrivare a princess+ winlive anche il free, quindi pc solo per le basi e testi.

a questo punto puoi sceglierti la tastiera che preferisci, un arranger lo prenderei solo se credo sia possibile, che lo utilizzero anche come tale.
l'arranger a 88 tasti piu performante attualmente prodotto è korg havian 30. che penso conoscerai.
è una pa 300 con qualche dote in piu.
potresti anche pensare di far suonare a korg havian le basi midi che riproduci da pc+winlive.
se non ricordo male ha un doppio sequancer. mentre suona il midi file, tu utilizzi lo style come meglio credi.
08-09-17 13.35
  • BREEZE
  • Membro: Guest
  • Risp: 90
  • Loc: Treviso
  • Status: -
  • Thanks: 3  
@ zerinovic
per l'utilizzo che fai io andrei di sound font (partendo da titanicsoundfont, fino ad arrivare a princess+ winlive anche il free, quindi pc solo per le basi e testi.

a questo punto puoi sceglierti la tastiera che preferisci, un arranger lo prenderei solo se credo sia possibile, che lo utilizzero anche come tale.
l'arranger a 88 tasti piu performante attualmente prodotto è korg havian 30. che penso conoscerai.
è una pa 300 con qualche dote in piu.
potresti anche pensare di far suonare a korg havian le basi midi che riproduci da pc+winlive.
se non ricordo male ha un doppio sequancer. mentre suona il midi file, tu utilizzi lo style come meglio credi.
Winlive sarebbe perfetto, il problema sono i suoni.
Ho già acquistato Princess (e sono stato in contatto con lo sviluppatore), ma non c'è paragone di come suona in confronto a con Ketron SD9.
Potrebbe essere Winlive + modulo sono esterno (RD1000, ...) + Tastiera a piacimento.
Però alla fine sono 3 cosi da portarsi dietro e da gestire...
08-09-17 13.47
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1969
  • Loc: Udine
  • Status: -
  • Thanks: 50  
@ BREEZE
Winlive sarebbe perfetto, il problema sono i suoni.
Ho già acquistato Princess (e sono stato in contatto con lo sviluppatore), ma non c'è paragone di come suona in confronto a con Ketron SD9.
Potrebbe essere Winlive + modulo sono esterno (RD1000, ...) + Tastiera a piacimento.
Però alla fine sono 3 cosi da portarsi dietro e da gestire...
Quindi torni su tastiera + modulo o tastiera + arranger di fascia media a tastiera.
08-09-17 13.50
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2795
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 83  
@ BREEZE
Winlive sarebbe perfetto, il problema sono i suoni.
Ho già acquistato Princess (e sono stato in contatto con lo sviluppatore), ma non c'è paragone di come suona in confronto a con Ketron SD9.
Potrebbe essere Winlive + modulo sono esterno (RD1000, ...) + Tastiera a piacimento.
Però alla fine sono 3 cosi da portarsi dietro e da gestire...
allora potresti provare one man band, + vst, perché ti da la possibilità di selezionare vst instruments in uscita al midi.(in realta questa cosa con un po' di manovre potresti farla anche da winlive)
peccato che nella versione free non diano modo di provare questa possibilità, oltretutto ti trasformerebbe in arranger la tua tastiera.(politimbrica e multistrumentale) il problema qui è che con il midi devi averci feeling...
08-09-17 13.53
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1969
  • Loc: Udine
  • Status: -
  • Thanks: 50  
@ zerinovic
allora potresti provare one man band, + vst, perché ti da la possibilità di selezionare vst instruments in uscita al midi.(in realta questa cosa con un po' di manovre potresti farla anche da winlive)
peccato che nella versione free non diano modo di provare questa possibilità, oltretutto ti trasformerebbe in arranger la tua tastiera.(politimbrica e multistrumentale) il problema qui è che con il midi devi averci feeling...
Allora meglio un modulo. Lo accendi e fai andare il tutto, senza sbatterti con software e problematiche varie...
08-09-17 14.06
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2795
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 83  
@ giulio12
Allora meglio un modulo. Lo accendi e fai andare il tutto, senza sbatterti con software e problematiche varie...
ma uno potrebbe calcolare quante basi devo preparare? le mette in una daw le fa suonare con i migliori vst ,registra e manda la base wav,multitraccia,(sarà: basso,batteria,qualche altro suono e click) con il pc, sincronizzando i testi.
massima stabilita,massima qualità, zero rotture di palle,ma ( se non ha creare la base) se sono, 20 40 basi, io farei cosi...
08-09-17 14.37
  • BREEZE
  • Membro: Guest
  • Risp: 90
  • Loc: Treviso
  • Status: -
  • Thanks: 3  
@ zerinovic
ma uno potrebbe calcolare quante basi devo preparare? le mette in una daw le fa suonare con i migliori vst ,registra e manda la base wav,multitraccia,(sarà: basso,batteria,qualche altro suono e click) con il pc, sincronizzando i testi.
massima stabilita,massima qualità, zero rotture di palle,ma ( se non ha creare la base) se sono, 20 40 basi, io farei cosi...
è quello che sto pensando di fare ...
l'unica cosa che non saprei come fare è come inserire gli accordi (quelli che la base legge e traspone in tempo reale ...)

Cubase o Logic? Quali vst?
08-09-17 14.48
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2795
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 83  
BREEZE ha scritto:
Cubase o Logic?

quello che ti trovi meglio, sono tutti e due in grado di risolverti brillantemente la faccenda.

BREEZE ha scritto:
Quali vst?

ecco qui va a tuo gusto, si tratta di vst di drum e basso, in sostanza,

BREEZE ha scritto:
l'unica cosa che non saprei come fare è come inserire gli accordi (quelli che la base legge e traspone in tempo reale ...)

quali accordi dovresti inserire? di che traccia di quale strumento?ha dici lo spartito...il vecchio foglio, meglio sarebbe impararli a memoria. oppure potresti inserire qualche accordo nei testi...giusto come rinforzo..
08-09-17 14.57
  • raptus
  • Membro: Senior
  • Risp: 606
  • Loc: Padova
  • Status: -
  • Thanks: 21  
@ BREEZE
è quello che sto pensando di fare ...
l'unica cosa che non saprei come fare è come inserire gli accordi (quelli che la base legge e traspone in tempo reale ...)

Cubase o Logic? Quali vst?
Sarà che ho molto poco tempo per queste cose ma le vedo sempre tanto, troppo complicate per i miei gusti.
Capisco le esigenze di avere tutto in un unico strumento, quando inizi a suonare (e a pensare solo a quello) cominci però a vedere il portatile più come una scomodità che altro (per non parlare che è sempre una macchina con le sue accortezze).
Il top a mio avviso sarebbe avere una workstation che caricasse agilmente i midi per poi creare le basi con i suoni interni. Per gli accordi e testi un ipad a parte, cambi le pagine col pedale (se necessario) e basta.
Se ti basta questa configurazione una Roland FA credo possa andare bene. Un arranger (non sono ferrato sull'argomento) penso vada bene se vuoi usare dei giri di base preimpostati che cambi con le note (non so in gergo tecnico come si chiamino, so che è molto utile nel pianobar perchè fai la base in tempo reale).

08-09-17 15.23
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1969
  • Loc: Udine
  • Status: -
  • Thanks: 50  
@ raptus
Sarà che ho molto poco tempo per queste cose ma le vedo sempre tanto, troppo complicate per i miei gusti.
Capisco le esigenze di avere tutto in un unico strumento, quando inizi a suonare (e a pensare solo a quello) cominci però a vedere il portatile più come una scomodità che altro (per non parlare che è sempre una macchina con le sue accortezze).
Il top a mio avviso sarebbe avere una workstation che caricasse agilmente i midi per poi creare le basi con i suoni interni. Per gli accordi e testi un ipad a parte, cambi le pagine col pedale (se necessario) e basta.
Se ti basta questa configurazione una Roland FA credo possa andare bene. Un arranger (non sono ferrato sull'argomento) penso vada bene se vuoi usare dei giri di base preimpostati che cambi con le note (non so in gergo tecnico come si chiamino, so che è molto utile nel pianobar perchè fai la base in tempo reale).

Con l'arranger lavori centinaia di basi velocemente, cambiando strumenti, volumi e salvando impostazioni come timbri ed altro. In più puoi utilizzarlo come seconda tastiera, per avere maggiori possibilità di split e layer, oltre che portare a casa la serata se disgraziatamente si rompe la workstation...
08-09-17 17.03
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12558
  • Loc: Venezia
  • Status: -
  • Thanks: 1524  
Una workstation importa i file .MID però costringe a lavorarci sopra fino allo sfinimento. Un arranger è tecnologicamente più adatto alla riproduzione di file .MID ma sarebbe meglio utilizzarlo suonando in tempo reale, sfruttando gli Styles di accompagnamento a bordo.
Penso che la via più diretta sia quella di utilizzare un buon sequencer su PC, un expander dedicato e delle basi costruite specificamente per quell'expander. Oppure, partendo da dei file .MID, elaborare su sequencer delle versioni definitive, configurandole opportunamente per gli strumenti in proprio possesso. È un lavoro che si fa una volta sola e, magari, richiede qualche aggiustamento qualora si cambiasse sorgente sonora.
08-09-17 17.15
  • ahivela
  • Membro: Senior
  • Risp: 656
  • Loc: Benevento
  • Status: -
  • Thanks: 50  
BREEZE ha scritto:
Ciao a tutti,
suono in un duo con un chitarrista e facciamo un repertorio pop/rock italiano che spazia da Baglioni a Vasco.
Utilizziamo basi midi dalle quali togliamo le tracce che non ci interessano e ci suoniamo sopra.

Quale tastiera mi consigliate


Nessuna.
Se utilizzate le basi, a mio parere, la soluzione piu' intelligente e sensata e' un Ipod (o similare) da 5 grammi.
Il lavoro sulle basi te lo fai a casa, con calma, e con tutti gli strumenti che ritieni opportuni, senza stress di portare appresso roba pesante, ingombrante e problematica.
Anche perche' non esiste uno strumento con tutto quello che chiedi. emo

EDIT Intuisco che tu suoni il piano.
Vale sempre quanto sopra, ti scegli il piano che preferisci, da portarti dietro, semplice, leggero e compatto, e amen, via di Ipod per tutto il resto.
Testi e accordi un qualunque tablet con Mobilesheets pro.
Anzi, puoi lanciare le basi direttamente dal tablet, cosi' fai pure a meno dell'Ipod....
08-09-17 18.13
  • zerinovic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2795
  • Loc: Grosseto
  • Status: -
  • Thanks: 83  
@ giulio12
Con l'arranger lavori centinaia di basi velocemente, cambiando strumenti, volumi e salvando impostazioni come timbri ed altro. In più puoi utilizzarlo come seconda tastiera, per avere maggiori possibilità di split e layer, oltre che portare a casa la serata se disgraziatamente si rompe la workstation...
Quoto,ma credo che voglia suoni al top...se ti fai le basi in studio von i vst, non c'è niente di paragonabile.
Se invece vuole un prodotto versatile, perche oggi suona con il chitarrista ma un domani magari é solo. e un arranger li tornerebbe comodo. Allora mi prenderei un bel korg havian 30.
Sui suoni che si dice non escono in band, ci si può lavorare come si vuole.
08-09-17 18.53
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 1969
  • Loc: Udine
  • Status: -
  • Thanks: 50  
@ zerinovic
Quoto,ma credo che voglia suoni al top...se ti fai le basi in studio von i vst, non c'è niente di paragonabile.
Se invece vuole un prodotto versatile, perche oggi suona con il chitarrista ma un domani magari é solo. e un arranger li tornerebbe comodo. Allora mi prenderei un bel korg havian 30.
Sui suoni che si dice non escono in band, ci si può lavorare come si vuole.
Se non sbaglio però Havian non sta messo bene a connessioni.. Lo vedo più adatto ad essere usato a casa da solo..
08-09-17 19.48
  • BREEZE
  • Membro: Guest
  • Risp: 90
  • Loc: Treviso
  • Status: -
  • Thanks: 3  
@ giulio12
Se non sbaglio però Havian non sta messo bene a connessioni.. Lo vedo più adatto ad essere usato a casa da solo..
Possiedo Roland Rd-800 e Ketron SD9.
Da quello che leggo, mi sto orientando a portarmi dietro l'RD800 con basi mp3 e mi preparo a casa con Cubase.
Quali VST mi consigliate per andare sul sicuro senza perdere tempo a cercare?